Nelle vie malfamate della periferia di Filadelfia, il portuale William Kerrigan è ossessionato dal misterioso suicidio della sorella, del quale non sa darsi una spiegazione. In un bar della zona del porto incontra Loretta Channing, bella ed enigmatic ...Continua
Cristiano Sabbatini
Ha scritto il 22/03/09
SPOILER ALERT
Merita comunque una seconda possibilità
E’ il primo romanzo che leggo di Goodis e non mi ha fatto impazzire. La costruzione del romanzo è molto semplice, tutto si svolge in un lasso di tempo relativamente breve e lo stile narrativo è senza dubbio di alto livello. La parte a mio parere poco...Continua
Juny
Ha scritto il 15/03/09

Un romanzo senza speranza, che finisce come inizia, tra fallimenti e vite "sprecate" ma pieno di umanità.

Lalla
Ha scritto il 28/08/08
MOON IN THE GUTTER
1953 David Goodis. Fanucci, collezione "Immaginario Dark", 2005. Traduzione di Simona Fefè.( Stampato nei Classici del Giallo con il n°439 e il titolo "C'è del marcio in Vernon Street" e nel 1964 nella collana "I Neri Mondadori", con il n°5 )--------...Continua
Tizioc
Ha scritto il 08/08/08

Non regge il confronto con "Sparate sul pianista"

blackdalia
Ha scritto il 31/03/08

Struggente. Malinconico come tutti i romanzi di Goodis, definito il "cantore del fallimento". Romanzo (e autore) imperdibile.


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi