La lunga vita di Marianna Ucrìa

Voto medio di 3586
| 328 contributi totali di cui 281 recensioni , 45 citazioni , 1 immagine , 1 nota , 0 video
Ecate
Ha scritto il 21/07/18
Soporifero

Tranne che per alcune scene iniziali dove sembrava dovesse succedere qualcosa, il resto della narrazione si è rivelato estremamente lento e noioso. Ho voluto portarlo a termine, ma è stata veramente dura. Peccato perché l'idea era buona.

Anna Lucia
Ha scritto il 25/05/18
Sé è/e me stessa
Marianna basta a sé stessa. Forse è la sua condizione di "mutola" a definire ciò. A Marianna non importa di quello che succede attorno a lei, anzi a volte è felice della sua mutilazione per estraniarsi da tutti. Non vive per il marito zio e poco per...Continua
Mapaola
Ha scritto il 11/03/18
Ho trascurato questo libro a lungo, forse spaventata dall'ambientazione e dal linguaggio "arretrato", invece dopo aver superato lo scoglio delle prime pagine la storia di questa "povera mutola" mi ha letteralmente catturata. Marianna, divenuta sordom...Continua
Nina
Ha scritto il 23/01/18
Siamo nella Sicilia di fine Seicento - inizio Settecento; un periodo nel quale l'uomo, che si dibatte fra chimere dalla coda biforcuta, forche e Inquisizione, è alla ricerca di nuovi valori, di una nuova libertà, dove la ragione e l'uomo stesso preva...Continua
Codadilupo
Ha scritto il 26/12/17

Bellissima la figura di Marianna che riesce, nonostante il trauma vissuto da quasi bambina, a rinascere a nuova vita, anche se a prezzo di grandissimi sforzi.


Anna Lucia
Ha scritto il May 21, 2018, 20:50
"Fuori è buio. Il silenzio avvolge Marianna sterile e assoluto. Fra le sue mani un libro d'amore. Le parole, dice lo scrittore, vengono raccolte dal pensiero che gira come una ruota di mulino, e poi, in forma liquida, si spargono e scorrono felici pe...Continua
Pag. 123
Mapaola
Ha scritto il Mar 11, 2018, 16:21
Sapete, alle volte è l'amore degli altri che ci innamora: vediamo una persona solo quando essa chiede i nostri occhi.
Nina
Ha scritto il Jan 23, 2018, 14:21
"Uscire da un libro è come uscire dal meglio di sé. Passare dagli archi soffici e ariosi della mente alle goffaggini di un corpo accattone sempre in cerca di qualcosa è comunque una resa. Lasciare persone note e care per ritrovare una se stessa che n...Continua
PimpiBookRider
Ha scritto il Aug 21, 2017, 20:32
I sogni sono in qualche modo più corposi della realtà quando diventano una seconda vita a cui ci si abbandona con strategica intelligenza
Diana
Ha scritto il Apr 10, 2017, 10:38
"Da morta andrò all'inferno" aveva detto una volta. E aveva aggiunto "ma poi cos'è l'inferno? Una Palermo senza pasticcerie. Io tanto non amo i dolci". E dopo un attimo: "comunque ci starò meglio che in quella sala da ballo dove le sante fanno tappez...Continua

Anna Lucia
Ha scritto il May 25, 2018, 20:56
"occhi a mollo negli occhi"
"occhi a mollo negli occhi"

Biblioteche...
Ha scritto il Apr 21, 2016, 09:22
853.914 MAR 4647 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi