La mafia imprenditrice. Dalla Calabria al centro dell'inferno

Voto medio di 32
| 5 contributi totali di cui 5 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 09/04/15
Recensione di MichelaUn testo che legge il fenomeno mafioso in ottica sociologica e illumina sulla sua evoluzione storica e sul cambio radicale di marcia tra mafia tradizionale e mafia imprenditrice, accumulatrice di denaro e potere fine a se ...Continua
Ha scritto il 07/10/14
In crescendo
Un testo che legge il fenomeno mafioso in ottica sociologica e illumina sulla sua evoluzione storica e sul cambio radicale di marcia tra mafia tradizionale e mafia imprenditrice, accumulatrice di denaro e potere fine a se stesso.L'ultima parte del ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 09/04/10
Arlacchi offre una panoramica desolante, ma tragicamente vera, oltre che libera da contenuti ideologici e, proprio per questo, oggettiva.
Ha scritto il 04/02/10
Fondamentale
C'è chi non ama Arlacchi. Ma non è importante. Questo libro è essenziale, chiaro, documentato, profondo. Spiega cosa sia la mafia storicamente, e cosa è diventata oggi. Spiega come e perché ci è riuscita. E' illuminante.
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 23/06/08
Arlacchi non capisce nè di mafia nè di economia
Nelle prime pagine, il Nostro ha la felice idea di raccontare la storia di una faida calabrese come paridigmatica dello spirito mafioso siciliano.Insomma, considera la mafia un fenomeno culturare e rurale, frutto di una società primitiva, quando ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi