La maga delle spezie

Di

Editore: Einaudi

3.5
(3106)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 286 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Chi tradizionale

Isbn-10: 8806144316 | Isbn-13: 9788806144319 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: F. Oddera

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , eBook

Genere: Cucina, Cibo & Vini , Narrativa & Letteratura , Religione & Spiritualità

Ti piace La maga delle spezie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
La periferia squallida di un grande città americana, edifici trascurati e polverosi, un'insegna sbiadita: il Bazar delle Spezie. E oltre la soglia della bottega, il fascino dei profumi orientali e lo sguardo inquietante di una donna senza tempo, uno sguardo capace di frugare nell'anima e di scoprirvi le paure, le sofferenze e le aspirazioni più profonde. La storia di Tilo inizia lontano: bambina in uno sperduto villaggio indiano, viene rapita dai pirati,attratti dai suoi arcani e misteriosi poteri, e portata su un'isola stregata e meravigliosa dove apprende la magia delle spezie. Infine a Oakland, in California, vecchia solo in apparenza, dovrà esercitare le sue arti a beneficio di chi, come lei, si è lasciato alle spalle la natia India.
Ordina per
  • 0

    In estrema sintesi: un romanzo rosa, molto rosa, alla 'Harmony' per intenderci.
    In cui ad una partenza interessante, insolita, originale e coinvolgente segue una seconda parte scontatissima con cuori ...continua

    In estrema sintesi: un romanzo rosa, molto rosa, alla 'Harmony' per intenderci.
    In cui ad una partenza interessante, insolita, originale e coinvolgente segue una seconda parte scontatissima con cuori palpitanti, languide carezze ed un lieto fine che supera tutti i lieto-fine che avevo incontrato fino ad oggi. Ancor più buonista e positivo di quelli a cui certi film hollywoodiani ci hanno abituato.

    Di suo, rispetto ai canoni classici ed ingessati del romanzo di genere, ci mette una straordinaria capacità di esprimere ed approfondire i sentimenti umani traducendoli in odori e colori: un modo davvero originale e sorprendentemente espressivo di narrare stati d'animo e moti umani.

    Ma a questo espediente, ed alle prime prime fasi della storia, ricche di fantasia, passioni e magia, segue una sequenza di eventi che corre sui binari del buonismo più estremo, sulla più osservante ortodossia del politically correct, sul disegno dei caratteri dei personaggi che li fa sembrare tratti di peso da un fotoromanzo.
    E poi la trovata finale! Il tutto ricorda una celebre, ed ironicamente comica, frase sull'alluvione di Firenze pronunciata da uno dei personaggi di "Amici miei" (...il film, ovviamente).

    Fresco di lettura, ho il dente avvelenato , forse in modo eccessivo, perchè dalle battute di apertura mi aspettavo molto di più, come pure dai giudizi entusiasti di amici.

    ha scritto il 

  • 1

    L'ho trovato nella cabina telefonica dei libri di Castello e ho iniziato a leggerlo ma proprio non mi ha preso e allora lo riporterò presto affinché lo trovi qualcuno che lo possa apprezzare. Credo ch ...continua

    L'ho trovato nella cabina telefonica dei libri di Castello e ho iniziato a leggerlo ma proprio non mi ha preso e allora lo riporterò presto affinché lo trovi qualcuno che lo possa apprezzare. Credo che mi abbia infastidito la presenza della magia che per i miei gusti è stata mal dosata. Io ho un problema con la magia: amo il realismo magico alla Marquez o alla Jodorowsky e da bambina ho amato Harry Potter ma tutto il resto del magico rischia di non piacermi e di sembrarmi artificioso.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Buono

    Bello, un racconto leggero e interessante. La cosa che ho apprezzato molto é la descrizione delle spezie e delle loro caratteristiche sia fisiche che esoteriche. Devo ammettere però che mi aspettavo d ...continua

    Bello, un racconto leggero e interessante. La cosa che ho apprezzato molto é la descrizione delle spezie e delle loro caratteristiche sia fisiche che esoteriche. Devo ammettere però che mi aspettavo di meglio perché la storia in se per se non mi dice nulla e certe cose non sono spiegate bene ma lasciate un po alla rinfusa.

    ha scritto il 

  • 4

    Gli occhi, l'unica cosa davvero mia.

    Insolito. Ecco la prima parola che balza nella mente dopo la lettura de “La maga delle spezie”.
    Un’alchimia fra incanto, spezie e amore. Qualcosa che va “al di là” di tutto, persino del pensiero.
    È la ...continua

    Insolito. Ecco la prima parola che balza nella mente dopo la lettura de “La maga delle spezie”.
    Un’alchimia fra incanto, spezie e amore. Qualcosa che va “al di là” di tutto, persino del pensiero.
    È la storia di una donna disposta a rinunciare a qualunque cosa pur di seguire la magia, un impulso irrefrenabile che arriva direttamente da dentro. Si può vivere in un corpo che non è il nostro? Si può rinunciare a tutto ciò che è materiale, per “esistere” nel mistico? Secondo Tilo sì. Ma quanto costa questa rinuncia? E, soprattutto, sentirà mai il bisogno di condurre una vita normale e di amare con tutta se stessa?
    Non è un libro di semplice lettura. Le parole sono accatastate in maniera complessa. Ammetto che è stato difficile seguire il filo del discorso, in particolar modo nella prima parte. Il lettore viene spostato continuamente nel passato, nel presente e in un tempo che non ha nemmeno una collocazione. Ci vuole moltissima immaginazione e bisogna essere disposti a credere in storie che profumano di leggenda. Isole incantate, mari che nascondono esseri capaci di donare potere, l’Antica-PrimaMadre, il fuoco… L’enigmatico americano venuto da chissà dove e custode di un segreto più grande di lui, impenetrabile persino per una maga come lei.
    Trovo che nel volume sia custodita una grande forza, parole non dette che spronano ad andare avanti, a sperare. L’insegnamento che sussurra e contemporaneamente grida: ce la puoi fare, segui il tuo istinto, non mollare, non avere paura!
    Mettetevi nelle mani di questa “vecchia”, che cura il mondo con un pizzico di sapore, con occhi che scrutano il più intimo dei dolori. Affidatevi alle pagine di un racconto sì difficile, ma che vi lascerà veramente “un qualcosa”. Non aspettatevi un capolavoro letterario, non aspettatevi il bestseller, … non aspettatevi nulla. Lasciatevi trascinare. Anche quando credete di non capire. Andare “oltre”. Spingetevi laddove l’essere umano non mette piede… E alla fine respirate questo mondo così apparente, dietro il quale si “nascondono” favole e verità delle quali non siete a conoscenza. Non ancora.

    ha scritto il 

  • 4

    Bello, bello e bello....uno storia tra magia e misticismo...bella la scelta di legare alle spezie poteri magici....bella la storia i Tilo e il cambiamento che subisce nel corso di essa....libro che me ...continua

    Bello, bello e bello....uno storia tra magia e misticismo...bella la scelta di legare alle spezie poteri magici....bella la storia i Tilo e il cambiamento che subisce nel corso di essa....libro che merita!!!!

    ha scritto il 

  • 0

    Mi piacerebbe dire all'autrice "Hai presente l'ultimo capitolo del tuo libro?? Ecco, eliminalo". Piacevole, non rientrerà fra i miei libri preferiti però piacevole, ma peccato per 'sto finaletto da fi ...continua

    Mi piacerebbe dire all'autrice "Hai presente l'ultimo capitolo del tuo libro?? Ecco, eliminalo". Piacevole, non rientrerà fra i miei libri preferiti però piacevole, ma peccato per 'sto finaletto da filmetto americano drammatico-romantico.

    ha scritto il 

  • 4

    Dalla trama pensavo che il libro fosse più bello. Purtroppo l'ho trovato a tratti confuso nel senso che non si riusciva a stare dietro a quello che c'era scritto lo si doveva rileggere per capirne il ...continua

    Dalla trama pensavo che il libro fosse più bello. Purtroppo l'ho trovato a tratti confuso nel senso che non si riusciva a stare dietro a quello che c'era scritto lo si doveva rileggere per capirne il senso. L'idea di Tilo e delle spezie è bello. Forse la traduzione non è stata fatta bene.

    ha scritto il 

  • 0

    Libro molto particolare, me lo immaginavo diverso. Alterna passaggi interessanti ad altri più surreali che hanno un che di fiaba. Non è brutto ma non è il mio genere!

    ha scritto il 

Ordina per