Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La magia della neve

Di

Editore: Sperling & Kupfer (Economica)

3.7
(47)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 148 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8860615321 | Isbn-13: 9788860615329 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Curatore: Ada Arduini ; Illustratore o Matitista: V. Petrone

Disponibile anche come: Altri

Ti piace La magia della neve?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Natale si avvicina e nella tranquilla cittadina di Ryland Falls i bambini sono pieni di aspettativa per le feste imminenti. Ma quest'anno c'è qualcosa di strano nell'aria: gli adulti, tutti presi dalle loro preoccupazioni, non sembrano avere voglia di festeggiare. Per fortuna arriva talmente tanta neve che la città si blocca. Chiusi in casa, senza poter andare a lavorare, gli abitanti di Ryland Falls riscoprono i piaceri a lungo dimenticati: c'è chi insegna al nipotino ad andare in slitta, chi racconta ai figli le storie di Natale della propria infanzia. Età di lettura: da 10 anni.
Ordina per
  • 3

    "I quadri di Will Campbell ricordavano alle persone ciò che avevano dimenticato, o non avevano mai saputo:che la vita può essere triste e bellissima, solitaria e insulsa, ma mai inutile o senza mistero."


    Due anni fa mi è stato regalato questo libro per Natale e solo ora sono riuscita a leg ...continua

    "I quadri di Will Campbell ricordavano alle persone ciò che avevano dimenticato, o non avevano mai saputo:che la vita può essere triste e bellissima, solitaria e insulsa, ma mai inutile o senza mistero."

    Due anni fa mi è stato regalato questo libro per Natale e solo ora sono riuscita a leggerlo.
    Immaginavo un libro magico, speravo di perdermi nella magia presente già nel titolo e respirare antiche storie ma non ho trovato niente di tutto questo.
    Il libro parla di una cittadina ai piedi di una montagna, una cittadina d'altri tempi, dove i giorni passano sempre nello stesso modo.
    Pian piano però, gli abitanti di Ryland Falls, stavano perdendo di vista le cose importanti e, grazie ad una tormenta di neve, sono riusciti a fare un passo indietro e godersi la magia delle piccole cose.
    Questa è la trama, carina se vogliamo, ma purtroppo non ho trovato molti elementi magici o evocativi, anzi, ho trovato la storia un po' troppo frettolosa.
    Non male comunque, dai. Non è proprio da buttare.
    Molto carina l'edizione con la copertina rigida e le scritte tutte in blu.

    ha scritto il 

  • 3

    una lettura piacevole adatta in questo periodo natalizio :)

    Ryland Falls è un luogo da fiaba:
    le casette in legno, le lucciole nei prati, i salici che bagnano i loro rami nel laghetto, la montagna che incornicia il panorama pittoresco.
    ma anche qui qualcosa sta cambiando.
    E' il 1 dicembre. Natale si avvicina.
    In passato a quest'epo ...continua

    Ryland Falls è un luogo da fiaba:
    le casette in legno, le lucciole nei prati, i salici che bagnano i loro rami nel laghetto, la montagna che incornicia il panorama pittoresco.
    ma anche qui qualcosa sta cambiando.
    E' il 1 dicembre. Natale si avvicina.
    In passato a quest'epoca sarebbe già stato indetto il concorso per la Casetta di pan di Zenzero, sarebbero già stati scelti i bambini per il presepe Vivente, gli addobbi natalizi avrebbero fatto bella mostra in tutte le case... quest'anno, invece, gli adulti, tutti presi dalle loro preoccupazioni, non hanno voglia di festeggiare: non vanno ai ricevimenti, le decorazioni rimangono negli scatoloni dell'Elwood's Market e Giovanni, il commerciante di alberi natalizi, non riesce a venderne nemmeno uno. Per fortuna, però, arriva la neve, ne scende così tanta che la città si blocca. Prigionieri nelle loro dimore e, soprattutto, impossibilitati a lavorare, gli abitanti della cittadina riscoprono così piaceri a lungo dimenticati: c'è chi ritrova il piacere di giocare con il proprio figlio; chi, come nonna Bridgeman, rivive la propria esistenza mentre la descrive alla nipote; chi comprende quanto un animale possa essere un amico sincero e leale. E quando la bufera si placa tutti hanno imparato una grande lezione: nelle piccole cose si possono nascondere immensi tesori.
    La scrittura di Phyllis Theroux, così evocativa e poetica, ci incanta e ci spinge a riscoprire il potere della fantasia, dell'amore e della tolleranza, cioè la vera essenza della vita.

    ha scritto il 

  • 3

    Lettura invernale

    Che ben si addice a questo periodo. Il massimo sarebbe stato leggerlo mentre scendeva la neve ma in questo caso...la magia non è avvenuta.
    Una lettura "leggera" con un messaggio però molto limpido: non occorre attendere che cada la neve per prendersi il tempo per sé stessi e per gli altri, ...continua

    Che ben si addice a questo periodo. Il massimo sarebbe stato leggerlo mentre scendeva la neve ma in questo caso...la magia non è avvenuta.
    Una lettura "leggera" con un messaggio però molto limpido: non occorre attendere che cada la neve per prendersi il tempo per sé stessi e per gli altri, per accorgersi di chi si ha accanto, per guardare negli occhi il proprio vicino, per dare e ricevere amore. Basta fermarsi ogni tanto a riflettere dosando i ritmi quotidiani che ci consumano energia e limitano gli affetti.

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro delicato che riporta ad apprezzare le cose semplici di una volta.Poche cose...... come una grande nevicata ...possono ristabilire l'equilibro interiore di tante persone.


    Alcune citazioni:


    "Il silenzio era come una zappa che affondava nel terreno soffice dei loro ricordi e p ...continua

    Un libro delicato che riporta ad apprezzare le cose semplici di una volta.Poche cose...... come una grande nevicata ...possono ristabilire l'equilibro interiore di tante persone.

    Alcune citazioni:

    "Il silenzio era come una zappa che affondava nel terreno soffice dei loro ricordi e portava alla luce volti,conversazioni,amicizie,sentimenti sepolti,come pietre nel campo di un contadino."

    "Non possiamo tornare indietro perche' non abbiamo piu' un posto dove tornare.Abbiamo solo un posto dove andare."

    "I quadri ricordano alle persone cio' che avevano dimenticato o non avevano mai saputo:che la vita puo' essere triste e bellissima,solitaria e insulsa, ma mai inutile o senza mistero."

    "Sulla montagna le sue giornate erano regolate dal caldo e dal freddo.Lontano dalla montagna invece le unita' di misura erano il pieno ed il vuoto,la velocita' e la lentezza."

    ha scritto il 

  • 4

    Questo è un libro delicato proprio come una passeggiata sulla neve, tenero e commuovente come dovrebbe essere un libro natalizio.
    Si parla d'amore e di amicizia, di famiglia e corse in slitta...peccato che, secondo la mia opinione, avrebbero potuto svilupparlo maggiormente e trarne un vero ...continua

    Questo è un libro delicato proprio come una passeggiata sulla neve, tenero e commuovente come dovrebbe essere un libro natalizio.
    Si parla d'amore e di amicizia, di famiglia e corse in slitta...peccato che, secondo la mia opinione, avrebbero potuto svilupparlo maggiormente e trarne un vero e proprio romanzo!

    ha scritto il 

  • 4

    È bello sentirsi avvolgere dalla Magia.
    Chi legge le mie recensioni sa quanto adoro questa parola, questa sensazione. È il fulcro di ciò che la vita può donare, di quello che percepiamo “dentro”. Come il più bello dei regali.
    La storia è semplicissima. Niente di particolare o sconvolg ...continua

    È bello sentirsi avvolgere dalla Magia.
    Chi legge le mie recensioni sa quanto adoro questa parola, questa sensazione. È il fulcro di ciò che la vita può donare, di quello che percepiamo “dentro”. Come il più bello dei regali.
    La storia è semplicissima. Niente di particolare o sconvolgente. Poche pagine che si leggono in un battibaleno. Racconta di una cittadina tranquilla, che ama vivere nella tradizione ed in un’abitudine quasi sacrali. Ad un certo punto, però, la natura capisce quanto sia necessario uno stravolgimento per appianare alcune situazioni che sembrano destinate a rovinare le atmosfere dorate del libro in questione.
    Nonostante la trama non troppo intricata, vi sentirete abbracciati da un calore molto forte e puro. Uno di quei calori che conquistano il cuore e lo cullano fino a fargli rammentare periodi ed emozioni.
    Consigliato a chi desidera ritrovarsi un po’ ed a coloro che sentono il bisogno di colmare un po’ di vuoto con un affetto un po’ particolare: quello nascosto tra le pagine di un libro.

    ha scritto il 

  • 4

    Un fantasy-fiabesco o una fiaba-fantasy? Durante il periodo natalizio, un tranquillo villaggio ed i suoi abitanti vengono avviluppati da strane sensazioni e indifferenza verso le prossime festività. Una "magia" naturale, con un pizzico di soprannaturale, cambierà i protagonisti...

    ha scritto il 

  • 4

    Delizioso...di una semplicità disarmante.
    Per un'ora mi sono ritrovata con tutti i sensi in questo paesino sepolto dalla neve con accanto i suoi personaggi; un libro senza pretese ma con una dolcezza che ha saputo incantarmi.

    ha scritto il