In un immaginario quanto innominato paese addormentato sulla riva del fiume che lo collega al resto del mondo, ogni mattina compaiono, affisse sui muri, pasqinate in cui vengono resi noti vizi privati degli abitanti. Sebbene le rivelazioni siano ... Continua
Ha scritto il 28/06/17
I romanzi di Marquez non mi deludono mai. Dopo averli letti tutti (anche più volte) in italiano, è la volta di riscoprirli in lingua originale. La musicalità delle parole, la sensazione di essere all'interno del suo mondo, il sentirsi addosso la ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 21/06/17
Ti devo centellinare perché poi finisci e li sarà una tragedia mio amato Gabo.
  • Rispondi
Ha scritto il 20/03/17
Marquez è sempre una garanzia
Adoro Gabriel Garcia Marquez e anche questo racconto mi è piaciuto molto.
  • Rispondi
Ha scritto il 05/01/17
La Mala Ora delle letture estive
Una località immaginaria -che, no, non è ancora Macondo ma che, come Macondo è un crocevia di storie e di anime- ogni mattina si sveglia al suon di pasquinate, misteriosi pezzi di carta affissi alle porte che raccontano pettegolezzi sugli ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 10/11/14
pigro e caldo-umido
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi