La mala ora

Di

Editore: Mondadori

3.6
(999)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 199 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Francese , Portoghese

Isbn-10: 8804258268 | Isbn-13: 9788804258261 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Traduttore: E. Cicogna

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace La mala ora?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    La Mala Ora delle letture estive

    Una località immaginaria -che, no, non è ancora Macondo ma che, come Macondo è un crocevia di storie e di anime- ogni mattina si sveglia al suon di pasquinate, misteriosi pezzi di carta affissi alle p ...continua

    Una località immaginaria -che, no, non è ancora Macondo ma che, come Macondo è un crocevia di storie e di anime- ogni mattina si sveglia al suon di pasquinate, misteriosi pezzi di carta affissi alle porte che raccontano pettegolezzi sugli abitanti del villaggio. Nessuno sa chi sia l’autore, tutti invece ne conoscono bene il contenuto. Ogni paese che si rispetti, infatti, ha la sua buona dose di dicerie malcelate che più di ogni archivio anagrafico raccontano la verità di chi lo abita.

    CONTINUA --> http://www.wesmile.it/pagina69-la-mala-ora-delle-letture-estive/

    ha scritto il 

  • 4

    Romanzo corale dalla trama appena abbozzata, quasi una via di mezzo tra quello che sarà Cent'anni di solitudine e L'alveare di Camilo Cela. A fianco dell'importante dimensione politica del romanzo, c' ...continua

    Romanzo corale dalla trama appena abbozzata, quasi una via di mezzo tra quello che sarà Cent'anni di solitudine e L'alveare di Camilo Cela. A fianco dell'importante dimensione politica del romanzo, c'è quella umana, la tensione costante tra gli aspetti degni di ogni personaggio e quelli che lo avviliscono e lo rendono meschino. In questo modo ogni singolo personaggio è anche una metafora dei tentativi dell'uomo di restare a galla.

    ha scritto il 

  • 4

    7/10

    Lo stile di Marquez mi piace molto, lo spunto iniziale è perfetto per me: piccola cittadina in cui vengono fatte delle pasquinate, il mio primo pensiero è andato a Cose Preziose, uno dei miei libri pr ...continua

    Lo stile di Marquez mi piace molto, lo spunto iniziale è perfetto per me: piccola cittadina in cui vengono fatte delle pasquinate, il mio primo pensiero è andato a Cose Preziose, uno dei miei libri preferiti. Lo svolgimento della trama l' ho trovato troppo caotico, il grande numero di personaggi per me non è mai stato un problema ma in questo libro ho trovato che la decisione di lasciare tutte le storie non totalmente spiegate abbia reso difficile capirlo. Non si capisce bene chi è collegato a chi e quindi è più difficile capire pienamente. L' elemento politico viene dato troppo per scontato ed è di difficile comprensione per chi, come me, conosce poco la politica che va al di lá del proprio Paese. Non é il migliore di Marquez, ma non è nemmeno un brutto libro, lo consiglio a chi già lo conosce e ci tiene a leggere tutte le sue opere, ma non a chi non lo conosce ancora.

    ha scritto il