Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La maledizione del titano

Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo

Di

Editore: Mondadori

4.1
(2009)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 336 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Portoghese , Francese , Coreano , Tedesco , Olandese

Isbn-10: 8804608404 | Isbn-13: 9788804608400 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Ti piace La maledizione del titano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Una pericolosa impresa attende Percy Jackson: insieme a Talia e Annabeth deve introdursi in una scuola di New York per portare al Campo Mezzosangue Angelo e Bianca, due potentissimi fratelli, eludendo la sorveglianza del vicepreside. Ma sotto le spoglie dell'aguzzino si nasconde un mostruoso emissario del perfido Crono, che rapisce Annabeth! Per salvarla, Percy avrà bisogno di tutto il suo coraggio, nonché dell'aiuto di un gruppo di Cacciatrici molto più toste di quanto immaginasse... Tra le zampate di un vorace leone, gli agguati di una non meno affamata torma di zombie e perfino la carica di un gigantesco cinghiale, il gruppo di eroi affronterà un viaggio pieno di insidie per giungere al cospetto di Crono. Ma prima dovrà battersi contro il suo Generale, Atlante, costretto da una maledizione a reggere il peso della volta celeste. Chi gli spiegherà che non era il caso di prendersi una pausa appoggiandola proprio sulle spalle della povera Annabeth?
Ordina per
  • 3

    So di essere ripetitiva, ma la prima parola che associo a Percy Jackson è "divertente". Quando sono giù di morale, so che leggere delle sue avventure è una buona soluzione. Stavolta mi è mancata Annab ...continua

    So di essere ripetitiva, ma la prima parola che associo a Percy Jackson è "divertente". Quando sono giù di morale, so che leggere delle sue avventure è una buona soluzione. Stavolta mi è mancata Annabeth, e la sua assenza si è sentita. Peccato.

    ha scritto il 

  • 5

    E alèèèèèèèèè... le cose si complicano! Peccato per Talia, che mi era simpatica per il suo atteggiamento punk...comunque i miti qui abbondano e si ha una chiave di lettura della saga molto più complet ...continua

    E alèèèèèèèèè... le cose si complicano! Peccato per Talia, che mi era simpatica per il suo atteggiamento punk...comunque i miti qui abbondano e si ha una chiave di lettura della saga molto più completa, aggiungendo un elemento chiave alla fine del libro.

    ha scritto il 

  • 2

    L'ho ricominciato due volte perché l'inizio mi sembrava una palla allucinante e un rimescolamento di cose già viste e lette nei precedenti due libri.
    Invece, dopo un inciampo iniziale si parte con la ...continua

    L'ho ricominciato due volte perché l'inizio mi sembrava una palla allucinante e un rimescolamento di cose già viste e lette nei precedenti due libri.
    Invece, dopo un inciampo iniziale si parte con la storia che scorre veloce e frenetica.
    Al momento è il mio preferito forse perché c'erano più cose succulenti e personaggi nuovi che hanno vivacizzato la storia.
    Luke l'ho trovato fin dall'inizio un personaggio noioso e abbastanza piatto e lo stesso vale per Annabeth e infatti, in questo numero in cui proprio questi due personaggi non ci sono, tutto fila liscio.
    La scrittura è molto semplice e scorre via facilmente, ci sono moltissimi dialoghi e forse qualche scena è descritta frettolosamente ma tutto sommato secondo il mio modesto parere è il più bello dei tre.
    Una cosa che apprezzo di Riordan è la promessa delle risposte.
    Non lascia nulla al caso, tutto è calcolato e state pure tranquilli che ogni pezzo del puzzle verrà svelato.
    E' una caratteristica che mi piace, crea ordine e non da l'impressione di lasciare tutto al caso.
    Spesso mi è successo di leggere libri con i finali ad interpretazione e sono quelli che più mi hanno fatto incavolare!
    Con Riordan non esiste questo problema ed è per questo che non ho nessuna intenzione di lasciare incompiuta questa saga.
    Se proprio devo trovare un difetto è il poco spessore che concede ai paesaggi.
    Le scene susseguono velocemente quindi non c'è tempo per guardarsi intorno.
    Peccato, ma comprendo che è un libro improntato sull'azione quindi tutto il contorno appare delineato a grandi linee e passa via veloce.
    Ad ogni modo non vedo l'ora di sapere che fine faranno i nostri eroi!
    Buona lettura!
    Rebecca

    ha scritto il 

  • 4

    Prodezze d'inverno

    Terzo capitolo della saga del Semidio Perseus Jackson, incredibilmente fantasioso e degno di nota finto colpo di scena, per chi conosce ed apprezza la mitologia greca, é una goduria. Il mito nel mito ...continua

    Terzo capitolo della saga del Semidio Perseus Jackson, incredibilmente fantasioso e degno di nota finto colpo di scena, per chi conosce ed apprezza la mitologia greca, é una goduria. Il mito nel mito stavolta é... Ercole! Consigliato nonsolo a chi ha 12 anni per piacevoli serate sotto al plaid.

    ha scritto il 

Ordina per