Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La maledizione del titano

Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo

Di

Editore: Mondadori

4.1
(1875)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 336 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Portoghese , Francese , Coreano , Tedesco , Olandese

Isbn-10: 8804608404 | Isbn-13: 9788804608400 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Ti piace La maledizione del titano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Una pericolosa impresa attende Percy Jackson: insieme a Talia e Annabeth deve introdursi in una scuola di New York per portare al Campo Mezzosangue Angelo e Bianca, due potentissimi fratelli, eludendo la sorveglianza del vicepreside. Ma sotto le spoglie dell'aguzzino si nasconde un mostruoso emissario del perfido Crono, che rapisce Annabeth! Per salvarla, Percy avrà bisogno di tutto il suo coraggio, nonché dell'aiuto di un gruppo di Cacciatrici molto più toste di quanto immaginasse... Tra le zampate di un vorace leone, gli agguati di una non meno affamata torma di zombie e perfino la carica di un gigantesco cinghiale, il gruppo di eroi affronterà un viaggio pieno di insidie per giungere al cospetto di Crono. Ma prima dovrà battersi contro il suo Generale, Atlante, costretto da una maledizione a reggere il peso della volta celeste. Chi gli spiegherà che non era il caso di prendersi una pausa appoggiandola proprio sulle spalle della povera Annabeth?
Ordina per
  • 4

    Terzo capitolo soddisfacente! San Francisco stellare.

    In questo episodio sono tanti i nuovi personaggi che entrano in scena, tutti parecchio importanti sia in questo che nei libri successivi.
    Il personaggio dark, alla fine, si rivelerà essere un altro (rispetto a quello che ci si aspetta, secondo me).
    Le vicende sono sempre molto avvincenti. La scri ...continua

    In questo episodio sono tanti i nuovi personaggi che entrano in scena, tutti parecchio importanti sia in questo che nei libri successivi. Il personaggio dark, alla fine, si rivelerà essere un altro (rispetto a quello che ci si aspetta, secondo me). Le vicende sono sempre molto avvincenti. La scrittura di Riordan è coinvolgente e mai noiosa. Finito in un baleno! Consigliato. Mi piace davvero tanto la "rilettura" in chiave moderna dei miti greci e di tutti i personaggi della mitologia.

    ha scritto il 

  • 4

    Ormai Riordan al terzo capitolo della saga ha messo il pilota automatico, eppure non riesco a prendermela: La maledizione del titano è maledettamente divertente e ormai lo stile a rotta di collo di Percy Jackson e del suo variopinto mondo mi ha conquistato. Revival Miti Greci™ batte Maghi ...continua

    Ormai Riordan al terzo capitolo della saga ha messo il pilota automatico, eppure non riesco a prendermela: La maledizione del titano è maledettamente divertente e ormai lo stile a rotta di collo di Percy Jackson e del suo variopinto mondo mi ha conquistato. Revival Miti Greci™ batte Maghi Complessati Emo™ alla grande (sarà la mano maschile dell'autore?).

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Decisamente meglio del secondo libro, affronta temi più adulti come il conflitto con i genitori e il tradimento sentimentale e della fiducia.
    Secondo me, questo terzo volume richiede una media conoscenza della mitologia classica per essere gustato a pieno, in quanto accenna a moltissimi eroi in m ...continua

    Decisamente meglio del secondo libro, affronta temi più adulti come il conflitto con i genitori e il tradimento sentimentale e della fiducia. Secondo me, questo terzo volume richiede una media conoscenza della mitologia classica per essere gustato a pieno, in quanto accenna a moltissimi eroi in maniera appena accennata, mentre conoscere la loro storia aiuta a cogliere i riferimenti e non fa restare impreparati davanti allo svolgersi della trama. Nel complesso direi molto gradevole...

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    3 stelle e 1/2 considerato il target

    Continua la saga di Percy Jackson... Migliore del secondo, questo terzo libro cambia un po' gli schemi e evita uno scontato lieto fine optando piuttosto per luci e ombre. Target: 10-12 anni

    ha scritto il 

  • 4

    La maldición del titán sigue en la estela de los libros anteriores ofreciéndonos una historia amena, divertida, con un montón de aventuras, unos personajes absolutamente maravillosos y muchísima mitología griega; pero en este tercer tomo ya vamos apreciando cierta maduración de la historia y los ...continua

    La maldición del titán sigue en la estela de los libros anteriores ofreciéndonos una historia amena, divertida, con un montón de aventuras, unos personajes absolutamente maravillosos y muchísima mitología griega; pero en este tercer tomo ya vamos apreciando cierta maduración de la historia y los personajes. ¡Super recomendadísima!

    http://lavidasecretadeloslibros.blogspot.com.es/2014/07/resena-la-maldicion-del-titan-de-rick.html

    ha scritto il 

  • 4

    Impresa numero 3

    Nonostante sia pieno inverno, Percy, Annabeth e Talia, la rediviva figlia di Zeus, vengono convocati urgentemente dal loro amico Grover per una missione speciale: scortare al Campo due nuovi Mezzosangue appena scovati, i fratelli Bianca e Nico Di Angelo. Giunti sul posto, però, i tre semidei tro ...continua

    Nonostante sia pieno inverno, Percy, Annabeth e Talia, la rediviva figlia di Zeus, vengono convocati urgentemente dal loro amico Grover per una missione speciale: scortare al Campo due nuovi Mezzosangue appena scovati, i fratelli Bianca e Nico Di Angelo. Giunti sul posto, però, i tre semidei troveranno una brutta sorpresa ad attenderli: la presenza degli emissari del loro nemico numero uno, il Titano Crono. E nel parapiglia seguente, uno di loro finirà in grossi guai. Terzo capitolo delle avventure di Percy Jackson e compagni, La maledizione del Titano è riuscito a farmi appassionare di nuovo a una saga che ero quasi sul punto di mollare. Per fortuna l'uscita delle nuove edizioni economiche (un libro a 5 euro, con i tempi che corrono, possiede un'attrattiva in più) mi ha convinto a darle un'altra chance. Lo schema narrativo (cambio di stagione a parte) è praticamente identico agli altri due libri, però in questo caso alcuni affascinanti elementi hanno contribuito a ridare vitalità alla storia, soprattutto l'entrata in scena di Artemide e delle sue Cacciatrici (il personaggio di Talia, che prometteva assai bene, non mi sembra sia stato invece sfruttato fino in fondo). Miti antichi ben integrati nel tessuto della storia, meno ciance sulla presunta superiorità della civiltà occidentale (aspetto che nei libri precedenti mi aveva alquanto infastidito) e finalmente si comincia a intravedere qualche approfondimento nel rapporto fra i protagonisti. Divertimento assicurato. E nei capitoli finali, lo ammetto, m'è scappata pure la lacrimuccia.

    ha scritto il 

  • 4

    La Maldición del Titán

    La Maldición del Titán es un libro muy bueno porque Riordan cambia radicalmente el planteamiento que nos presentó en los dos libros anteriores, lo que provoca que el lector vea este libro como una nueva aventura y algo totalmente nuevo.


    La primera novedad importante que se nos presenta en ...continua

    La Maldición del Titán es un libro muy bueno porque Riordan cambia radicalmente el planteamiento que nos presentó en los dos libros anteriores, lo que provoca que el lector vea este libro como una nueva aventura y algo totalmente nuevo.

    La primera novedad importante que se nos presenta en este libro es la presencia de nuevos personajes que enriquecen y avivan la historia: en primer lugar quiero destacar la presencia de Thalía, revivida al final de El Mar de los Monstruos, llena la historia de frescura y fuerza con una personalidad arrolladora y unas ganas de vivir increíbles. Mantiene una curiosa lucha con Percy (se nota que sus padres son rivales) y hace que no se eche nada de menos la presencia de Annabeth. A mí personalmente es un personaje que me encanta y me gustaría que saliera más a lo largo de la historia en los libros que quedan; los hermanos Di Angelo, Bianca y Nico, llegan a la historia arrollando no sólo con sus personalidades si no con la impresionante historia que tienen detrás. En este libro Nico tiene menos presencia dejando el protagonismo a su hermana Bianca que se une a las Cazadoras de Artemisa contra todo pronóstico y adquiere una fuerza que sorprende bastante; Zoe Belladona, una chica extraña, difícil de tratar y que salta los nervios del lector desde el cambia que cambia radicalmente hacia la mitad del historia cuando se sabe quién es y la relación que mantiene con Contracorriente, la famosa espada-bolígrafo de Percy.

    Por otra parte la historia no empieza como los dos libros anteriores, con Percy en un colegio nuevo, lo que hace que el lector adquiera un interés especial por lo que pueda pasar, y creo que lo consigue con los acontecimientos que suceden en las primeras páginas.

    El trío habitual: Percy, Annabeth y Grover, siguen en su línea. Sí que es cierto que el nivel de humor decae drásticamente debido al cariz que adquieren los acontecimientos, y se nota, pero también se agradece, porque la situación no da para eso. La que me decepciona bastante es Annabeth, es ya bastante pesada con Luke y querer recuperarlo y se agradece su ausencia en este libro porque es bastante cargante.

    Creo que es importante destacar que por vez primera Riordan se enfrenta a la muerte de algunos de sus personajes. La verdad es que las dos que nos encontramos en este libro son sorprendentes y tristes, sobre todo la segunda. Es duro, pero ya era hora que Riordan abordara este tema, complicado para todo autor, pero necesario.

    En definitiva La Maldición del Titán es un buen tercer libro, una buena continuación de historia donde sigue la mitología en su punto álgido y seguimos conociendo a dioses, dioses menores y mestizos. La calidad de la saga se mantiene en un nivel alto y espero que continúe así en los dos libros que restan.

    Nota: 7 "La Maldición del Titán termina de enganchar a todo aquel que tenía dudas sobre esta saga."

    ha scritto il 

  • 3

    Decisamente più appassionante dei precedenti, è anche quello costruito meglio. Mi piace soprattutto il fatto che in ogni libro l'impresa è portata a termine da personaggi differenti, a parte Percy. E in questo caso mi piacciono anche i personaggi protagonisti.

    ha scritto il 

Ordina per