La manomissione delle parole

Voto medio di 1212
| 309 contributi totali di cui 267 recensioni , 41 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
In un mondo in cui le parole vengono manipolate e travisate, Gianrico Carofiglio ci ricorda in questo saggio che restituire loro il senso è il primo, indispensabile passo per fondare la verità: dei sentimenti e delle idee. La sua indagine si ... Continua
Ha scritto il 05/03/17
Ingredienti: una traccia inserita in un romanzo precedente come seme di questo libro, il frutto del lavoro di smontaggio e rimontaggio di parole svalutate o abusate, un florilegio di citazioni dalla A di Alice nel paese delle meraviglie alla Z di ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 07/02/17
Titolo interessante più per gli spunti di riflessione proposti, che per i contenuti effettivi. L'importanza di un linguaggio adeguato per favorire un fruttuoso dibattito sullo stato della società è un tema ampiamente sottovalutato, in un tempo in ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 19/05/16
I riferimenti alla cronaca politica sono ormai un po' datati, ma rimane un libro assolutamente attuale e da leggere. Breve, chiaro, pacato e ben scritto.
  • Rispondi
Ha scritto il 28/02/16
Il libro che coltiva il sentimento della vergogna
E' un libro che restituisce precisione e pulizia alla nostra lingua, La manomissione delle parole di Gianrico Carofiglio, un libro dunque che ci aiuta a restituire ordine al nostro mondo.Un libro, in particolare, che ci riporta al sentimento della ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 04/09/15
Libro molto interessante anche se i continui riferimenti a episodi contemporanei, per lo più irriverenti nei confronti di Berlusconi, gli toglie un po' di autorità.
  • Rispondi

Ha scritto il Mar 05, 2017, 16:22
"Ribellione è responsabilità, autonomia, affrancamento. E' rimedio contro la bruttezza, l'umiliazione, la perdita di dignità. La ribellione è la via per la bellezza."
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 19, 2016, 23:43
"La lingua, "se puó muoversi liberamente", è per natura ricca, perché si piega a esprimere, a dire tutte le esigenze, tutti i sentimenti umani (...) bisogna combattere l'impoverimento della lingua, la sciatteria dell'omologazione, la scomparsa ... Continua...
Pag. 41
  • Rispondi
Ha scritto il Oct 27, 2015, 20:25
"La vergogna adulta è dunque collegata alla perdita di autostima, prima ancora che della stima degli altri, alla violazione di un codice etico ed estetico interiore prima ancora che sociale."
Pag. 65
  • Rispondi
Ha scritto il May 15, 2012, 09:33
L'autocompiacimento è un aspetto forse ineliminabile di qualunque scrittura: ma per scrivere bene - una poesia o una sentenza, un racconto o una relazione - è indispensabile dominare il narcisismo e avere la capacità (e il coraggio) di rimuovere ... Continua...
Pag. 131
  • Rispondi
Ha scritto il May 15, 2012, 09:28
Scrivere è, sempre, un'esplorazione allo stesso tempo di sé e del mondo, un viaggio di scoperta, una ricerca di senso, il gesto politico e rivoluzionario di chiamare le cose con il loro nome.
Scrivere è essere qui.
Pag. 124
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il May 06, 2016, 08:47
306.44
CAR 16020
Scienze Sociali
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
  • 225
  • 560
  • 322
  • 82
  • 23
Aggiungi