Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La marcia

By Edgar L. Doctorow

(63)

| Paperback | 9788804581390

Like La marcia ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

27 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Anche se le vicende procedono con la lentezza di una marcia, il libro è ben scritto e i personaggi sono interessanti. La guerra si snoda in tutta la sua barbara insensatezza.

    Is this helpful?

    Odette said on Dec 7, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    “La marcia” è quella che, nella fase finale della guerra civile americana, vide impegnati lungo sessanta miglia, in Georgia, Sud Carolina e Nord Carolina, sessantamila nordisti agli ordini del generale William Sherman: una marcia di guerra, e dunque ...(continue)

    “La marcia” è quella che, nella fase finale della guerra civile americana, vide impegnati lungo sessanta miglia, in Georgia, Sud Carolina e Nord Carolina, sessantamila nordisti agli ordini del generale William Sherman: una marcia di guerra, e dunque di morte, ma anche di liberazione dei neri del sud dalla schiavitù, e dunque della loro rinascita come uomini liberi.
    Il romanzo propone una costellazione di frammenti e una ridda di personaggi: troppi, gli uni e gli altri; nella progressione faticosa, l’unitarietà è demandata al lettore, peraltro già infastidito da una prosa poco scorrevole, anche per scelte stilistiche discutibili come quella del discorso diretto non segnalato da punteggiatura… Insomma: non ho gradito.
    P.S.: Dell’autore avevo apprezzato “Ragtime”, romanzo scritto trent’anni prima…

    Is this helpful?

    Frabe said on Jul 26, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La lunga marcia che, durante la Guerra Civile americana, le truppe agli ordini del generale Sherman fece attraverso Georgia, Carolina del Sud e Carolina del Nord e che portò alla vittoria delle truppe dell'Unione.
    Un lunga fiumana blu di soldati nor ...(continue)

    La lunga marcia che, durante la Guerra Civile americana, le truppe agli ordini del generale Sherman fece attraverso Georgia, Carolina del Sud e Carolina del Nord e che portò alla vittoria delle truppe dell'Unione.
    Un lunga fiumana blu di soldati nordisti che dilaga negli stati del Sud, lasciando dietro di sé distruzione, devastazione, saccheggi, morti, sangue, lacrime. Al loro seguito una massa di schiavi liberati, civili disperati e allo sbando che si trovano di fronte all'orrore di una guerra che toglie loro tutto, li sradica dalle loro case, dalle loro vite, dalle loro radici. Un libro da cui mi aspettavo moltissimo ma che, alla resa dei conti, mi ha entusiasmato meno di quanto mi aspettassi. Sono state poche le pagine di vero pathos e, in generale, mi è rimasta l'impressione di una storia ben raccontata, certo, ma forse in cui l'autore non è riuscito ad infondere una vera "anima".

    Is this helpful?

    Giangian said on May 31, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La marcia su Savannah

    Ambientato nell’ultima parte della Guerra di Secessione, evento che per gli americani ha un valore storico e simbolico paragonabile a quello che per noi europei rivestono momenti epocali come la Rivoluzione Francese o la Resistenza, “La Marcia” ha il ...(continue)

    Ambientato nell’ultima parte della Guerra di Secessione, evento che per gli americani ha un valore storico e simbolico paragonabile a quello che per noi europei rivestono momenti epocali come la Rivoluzione Francese o la Resistenza, “La Marcia” ha il respiro epico dei grandi romanzi di Doctorow, ma secondo me difetta nell’ambito della Poesia che l’autore sapeva distillare anche in opere corali come Ragtime o Il libro di Daniel.

    Gli avvenimenti descritti, col consueto e un po’ abusato metodo dell’alternarsi dei punti di vista dei personaggi, dal generale alla schiava liberata, dalla coppia di soldati semplici sbandati alla figlia del latifondista che si riscatta come infermiera, riproducono con efficacia lo spessore di uno scontro che, grazie alla letteratura e al cinema fa parte anche del nostro immaginario: basti pensare a quanto evocano (soprattutto per noi ex bambini maschi…) le stesse numerose denominazioni delle due forze in campo: da un lato l’Unione [Nordisti, Giacche Blù, Federali, Yankees] dall’altro la Confederazione [Sudisti, Giacche grigie, Secessionisti, Dixies].

    A tutto questo, Doctorow ha infuso sufficiente credibilità ma non troppa passione, per cui le pagine e i caratteri davvero memorabili restano limitati e danno luogo in definitiva ad un affresco storico compatto ma un po’ freddo.

    Resta nell’immaginazione del lettore soprattutto questo “serpentone” blu in marcia attraverso tre stati, l’esercito unionista del generale Sherman, che lascia devastazioni ma anche speranze, tirandosi dietro in coda al corteo in marcia un’umanità di neri liberati, felici ma ancora un po’ dubbiosi sul loro futuro destino. Nulla sarà più come prima, nel bene e nel male, nelle baracche degli schiavi e nelle ville che dominano le sterminate piantagioni di cotone.

    Is this helpful?

    Ubik said on Mar 28, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un romanzo storico nella sua migliore accezione, dove le vicende non vengono strombazzate e rese banalmente spettacolari, ma sono uno strumento per narrare e approfondire storie e motivazioni dei protagonisti di quella enorme tragedia che è un confli ...(continue)

    Un romanzo storico nella sua migliore accezione, dove le vicende non vengono strombazzate e rese banalmente spettacolari, ma sono uno strumento per narrare e approfondire storie e motivazioni dei protagonisti di quella enorme tragedia che è un conflitto civile.
    L'orrore suscitato dalla guerra e dal suo perenne affiorare nella storia umana emerge senza bisogno di rappresentazioni sanguinolente, bastano i pensieri di un generale prima della battaglia o le invocazioni dei soldati nelle trincee.
    I protagonisti abbracciano tutte le fazioni e le classi sociali e la narrazione li rende tutti ugualmente credibili, che siano illustri personaggi storici sui quali sono stati scritti fiumi di inchiostro (Sherman, Grant, Lincoln) oppure reietti e pezzenti ai margini della Storia, illuminati dall'immaginazione di Doctorow.

    Is this helpful?

    Cane Fantasma said on Mar 5, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (63)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 378 Pages
  • ISBN-10: 8804581395
  • ISBN-13: 9788804581390
  • Publisher: Mondadori (Oscar contemporanea)
  • Publish date: 2012-01-01
  • Also available as: Hardcover
Improve_data of this book