Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La meccanica del cuore

Di

Editore: Feltrinelli

3.4
(1320)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 160 | Formato: eBook

Isbn-10: 885880533X | Isbn-13: 9788858805336 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Cinzia Poli

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La meccanica del cuore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nella notte più fredda del mondo possono verificarsi strani fenomeni. È il 1874 e in una vecchia casa in cima alla collina più alta di Edimburgo il piccolo Jack nasce con il cuore completamente ghiacciato. La bizzarra levatrice Madeleine, dai più considerata una strega, salverà il neonato applicando al suo cuore difettoso un orologio a cucù. La protesi è tanto ingegnosa quanto fragile e i sentimenti estremi potrebbero risultare fatali. L’amore, innanzitutto. Ma non si può vivere al riparo dalle emozioni e, il giorno del decimo compleanno di Jack, la voce ammaliante di una piccola cantante andalusa fa vibrare il suo cuore come non mai. L’impavido eroe, ormai innamorato, è disposto a tutto per lei. Non lo spaventa la fuga né la violenza, nemmeno un viaggio attraverso mezza Europa fino a Granada alla ricerca dell’incantevole creatura, in compagnia dell’estroso illusionista Georges Méliès. E finalmente, due figure delicate, fuori degli schemi, si incontrano di nuovo e si amano. L’amore è dolce scoperta, ma anche tormento e dolore, e Jack lo sperimenterà ben presto. Intriso di atmosfere che ricordano il miglior cinema di Tim Burton, ritmato da avventure di sapore cavalleresco, La meccanica del cuore è al tempo stesso una coinvolgente favola e un romanzo di formazione, in cui l’autore, con scrittura lieve ed evocativa, punteggiata di ironia, traccia un’indimenticabile metafora sul sentimento amoroso, ineluttabile nella sua misteriosa complessità.
Ordina per
  • 2

    L'idea di base era molto bella, il flusso della storia era molto incalzante e scorrevole...poi gli ultimi capitoli del libro dove lui è un adulto mi hanno molto deluso; hanno rovinato praticamente tutta la storia.il finale è stato molto molto deludente

    ha scritto il 

  • 5

    Nel mondo fantastico di Tim Burton

    Credo che per leggere questo libro sia importante essere predisposti emotivamente per lascarsi trasportare completamente in questo mondo bizzarro e fantasioso. Probabilmente se lo avessi letto qualche anno fa non mi avrebbe detto nulla, ma con la consapevolezza che ho oggi mi sento di dire che qu ...continua

    Credo che per leggere questo libro sia importante essere predisposti emotivamente per lascarsi trasportare completamente in questo mondo bizzarro e fantasioso. Probabilmente se lo avessi letto qualche anno fa non mi avrebbe detto nulla, ma con la consapevolezza che ho oggi mi sento di dire che questo libro è tutt'altro che banale. Ho apprezzato molto il linguaggio semplice, ma ricco di analogie e metafore intorno al concetto del tempo scandito dalle lancette dell'orologio. Personalmente trovo che sia un libro che faccia riflettere sull'importanza della famiglia, dell'amore, dell'amicizia e dei sogni. L'amore viene raccontato con grande trasporto e fantasia e in quei momenti mi è sembrato di essere davvero nel mondo di Tim Burton. Ma non solo. Vengono affrontate tematiche come il bullismo e il pregiudizio della gente. Quello che mi ha colpito di più, però, è che ogni personaggio ha qualcosa di rotto e una storia diversa da raccontare, come a voler far sentire il protagonista meno solo e diverso. Al di là dell'amore in sè, trovo che questo libro vada oltre e bisogna lasciarsi andare alle emozioni per comprenderne il significato profondo. Un libro che fa sognare perchè è bello e giusto, ma che ti porta anche all'ora della realtà, e quest'ultima cosa l'ho percepita ad un certo punto con un cambiamento di stile nella narrazione che sta ad indicare proprio una crescita del personaggio, un'avvenuta maturità. Insomma, un libro che va bene per grandi e piccini.

    ha scritto il 

  • 1

    non convince

    L'ho comprato perché leggendo la quarta di copertina mi aveva incuriosito, purtroppo le aspettative sono state ampiamente deluse. Delicato, verissimo, ma è davvero irritante scontrarsi pagina dopo pagina con espressioni inappropriate rispetto all'ambientazione temporale, trascinandoti continuamen ...continua

    L'ho comprato perché leggendo la quarta di copertina mi aveva incuriosito, purtroppo le aspettative sono state ampiamente deluse. Delicato, verissimo, ma è davvero irritante scontrarsi pagina dopo pagina con espressioni inappropriate rispetto all'ambientazione temporale, trascinandoti continuamente fuori dall'atmosfera del libro. A mio parere l'idea è buona, l'esecuzione invece lascia un po' a desiderare.

    ha scritto il 

  • 4

    Amore ad ogni costo

    Bellissima favola d'amore, l'amore ad ogni costo, proprio come ho scritto nel titolo. Il protagonista si imbatte in una cosa più grande di lui e la porta avanti, perfino quando si rende conto di essere incompreso....

    ha scritto il 

  • 2

    Peccato, non m'è piaciuto per niente.
    L'avevo comprato con tante speranze dopo avergli fatto la corte da quando è stato pubblicato e poi, inspiegabilmente, è finito in fondo alla mia pila dei libri da leggere perché l'avevo cominciato e non m'aveva preso per nulla. Ora mi sono finalmente de ...continua

    Peccato, non m'è piaciuto per niente.
    L'avevo comprato con tante speranze dopo avergli fatto la corte da quando è stato pubblicato e poi, inspiegabilmente, è finito in fondo alla mia pila dei libri da leggere perché l'avevo cominciato e non m'aveva preso per nulla. Ora mi sono finalmente decisa e ahimé non è cambiata la prima impressione che ho avuto, nonostante poi la parte migliore sia proprio quella iniziale.
    Non ho sopportato i continui riferimenti agli avvenimenti successivi che estraneano il lettore dall'ambientazione della storia, cioè quella della fine del XIX secolo. Non ho capito perché la storia debba essere in alcuni punti velocissima mentre in altri di esagerata lentezza, perdendosi in arzigogolate descrizioni all'inizio tenere e belle, ma che poi si perdono nell'inconcludenza e nel non senso. Non mi è chiaro nemmeno perché a 10 anni pensa come un adulto, mentre da adulto ha atteggiamenti da ragazzino e poi, perché il personaggio femminile deve essere così povero e stereotipato?
    Sulla trama leggo: Intriso di atmosfere che ricordano il miglior cinema di Tim Burton [...]. Ma dove? Forse appunto l'inizio, forse il bel personaggio di Madeleine, ma poi basta, finisce lì. Ma quale Burton?
    Questo è il classico libro che dimostra una cattiva esecuzione di una buona idea e di una buona metafora. Mi ripeto: peccato.
    3 su 10

    P.S. Bravissimo Benjamin Lacombe che ha illustrato una bellissima copertina. La prossima volta comprerò uno dei suoi libri, farò meglio.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    1

    Pessimo

    Il libro parla della storia del piccolo Jack, nato nella notte più fredda del mondo con il cuore congelato, a cui viene collegato un orologio meccanico per mantenerlo in vita.
    Il libro vorrebbe essere un esempio di steampunk, ma fallisce miseramente!
    Il testo ruota attorno a Jack e al ...continua

    Il libro parla della storia del piccolo Jack, nato nella notte più fredda del mondo con il cuore congelato, a cui viene collegato un orologio meccanico per mantenerlo in vita.
    Il libro vorrebbe essere un esempio di steampunk, ma fallisce miseramente!
    Il testo ruota attorno a Jack e al suo amore per Miss Acacia, ma la continua ripetizione delle puntate precedenti rende la storia d'amore noiosa, in più è ambientato nello '800 e fa continui paragoni con la modernità!
    L'aspetto migliore del libro? La copertina!
    E menomale che è corto!

    ha scritto il 

  • 4

    Magnifico, surreale e magnifico. Mi è sembrato di vivere in parallelo all'amore puro. Vulnerabile al dolore e alla cattiveria ma pur sempre vincente. Lode a questo autore e lode a questa storia. Una vera e propria favola nera ma che del nero più oscuro ha tinto il cuore. Adorabile dall'inizio all ...continua

    Magnifico, surreale e magnifico. Mi è sembrato di vivere in parallelo all'amore puro. Vulnerabile al dolore e alla cattiveria ma pur sempre vincente. Lode a questo autore e lode a questa storia. Una vera e propria favola nera ma che del nero più oscuro ha tinto il cuore. Adorabile dall'inizio alla fine. E' pur vero che si citano fatti e cose non possibili in quell'epoca ma si può vivere di fantasia almeno nei libri? O la realtà deve sempre e per forza toccarci. Sognare non fa schifo.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    1

    pessimo.
    davvero pessimo.
    scritto malissimo, ok che è una favola ma se la vuoi ambientare nel 1880 circa come media non puoi mettere analogie come " come se avesse vinto il campionato del mondo " "poteva passarmi un aereo nella testa" o simili, poi tanta roba piazzata là, da houdinì a ...continua

    pessimo.
    davvero pessimo.
    scritto malissimo, ok che è una favola ma se la vuoi ambientare nel 1880 circa come media non puoi mettere analogie come " come se avesse vinto il campionato del mondo " "poteva passarmi un aereo nella testa" o simili, poi tanta roba piazzata là, da houdinì a jack lo squartatore..ma dai.
    comunque l'unica cosa buona era il messaggio di fondo dell'orologio, cosa che accade spesso nella realtà. questo non implica però che il libro meriti anche solo di essere letto. finito solo per orgoglio e vedere dove volesse andare a parare

    ha scritto il 

Ordina per