Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La medaglia del Cellini

I libri gialli n. 222

Di

Editore: A. Mondadori

3.9
(14)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 263 | Formato: Copertina morbida e spillati | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Ada Salvatore ; Contributi: W. Sheldon

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace La medaglia del Cellini?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Sul front. : contiene : La stella del mondo : novella di W. Sheldon - Enimmistica
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Un bel romanzo ambientato nell'alta società inglese. Il protagonista è abbastanza scialbo, l'ispettore intendo, ma lui entra in scena veramente solo dopo il delitto. Nella prima parte del libro la fa da padrone un personaggio buffo e simpatico che è l'ombra di un passato che si va estinguendo. La ...continua

    Un bel romanzo ambientato nell'alta società inglese. Il protagonista è abbastanza scialbo, l'ispettore intendo, ma lui entra in scena veramente solo dopo il delitto. Nella prima parte del libro la fa da padrone un personaggio buffo e simpatico che è l'ombra di un passato che si va estinguendo. La descrizione di Sir Robert nella morte mi ha commosso, l'autrice riesce con astuzia a far percepire l'atrocità del delitto commesso. Perchè a morire è una persona particolarmente degna di essere amata.
    Il colpevole non lo indovino mai, non ho una mente analitica, ma da come l'autrice ha gestito l'incontro tra l'eroe e l'antagonista di qualcosa mi ero ammoscata. Perchè, nei romanzi che mi piacciono di più, il cattivo non è che l'ombra dell'eroe e nel loro primo incontro c'è una sorta di riconoscimento. Menzione particolare alla debuttante scialba che si augura la morte della sua protettrice senza un briciolo di vergogna. E l'ispettore le chiede: "non avete una parte migliore di questa?" e lei gli risponde: "vi credete molto furbo, non è vero?".
    Ma Sir Robert... se ci fossero più persone come Sir Robert, il mondo sarebbe un posto migliore.

    ha scritto il 

  • 5

    Una piacevolissima sorpresa. Un giallo interessante come ambientazione, ben scritto. Anche i personaggi secondari sono ben tratteggiati e descritti con una sottile vena di umorismo. Difficile individuare, prima delle ultime battute, l'assassino. Forse il più appassionante fra i libri di Ngaio Mar ...continua

    Una piacevolissima sorpresa. Un giallo interessante come ambientazione, ben scritto. Anche i personaggi secondari sono ben tratteggiati e descritti con una sottile vena di umorismo. Difficile individuare, prima delle ultime battute, l'assassino. Forse il più appassionante fra i libri di Ngaio Marsh che ho letto.

    ha scritto il 

  • 5

    Capolavoro! Uno dei più bei Marsh che abbia letto!
    Non c'è un finale pirotecnico ma il parco dei sospettati è insolitamente piuttosto ampio, e quindi il romanzo, che lo è veramente, è anche appassionante, non scadendo mai nel tedioso.
    Per un'analisi più approfondita, vedere il mio blo ...continua

    Capolavoro! Uno dei più bei Marsh che abbia letto!
    Non c'è un finale pirotecnico ma il parco dei sospettati è insolitamente piuttosto ampio, e quindi il romanzo, che lo è veramente, è anche appassionante, non scadendo mai nel tedioso.
    Per un'analisi più approfondita, vedere il mio blog :

    http://lamortesaleggere.myblog.it/archive/2011/05/27/ngaio-marsh-la-medaglia-del-cellini-i-classici-del-giallo-mo.html

    ha scritto il