Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La medaglia del Cellini

I libri gialli n. 222

Di

Editore: A. Mondadori

3.9
(13)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 263 | Formato: Copertina morbida e spillati | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Ada Salvatore ; Contributi: W. Sheldon

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace La medaglia del Cellini?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Sul front. : contiene : La stella del mondo : novella di W. Sheldon - Enimmistica
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Un bel romanzo ambientato nell'alta società inglese. Il protagonista è abbastanza scialbo, l'ispettore intendo, ma lui entra in scena veramente solo dopo il delitto. Nella prima parte del libro la fa da padrone un personaggio buffo e simpatico che è l'ombra di un passato che si va estinguendo. La ...continua

    Un bel romanzo ambientato nell'alta società inglese. Il protagonista è abbastanza scialbo, l'ispettore intendo, ma lui entra in scena veramente solo dopo il delitto. Nella prima parte del libro la fa da padrone un personaggio buffo e simpatico che è l'ombra di un passato che si va estinguendo. La descrizione di Sir Robert nella morte mi ha commosso, l'autrice riesce con astuzia a far percepire l'atrocità del delitto commesso. Perchè a morire è una persona particolarmente degna di essere amata. Il colpevole non lo indovino mai, non ho una mente analitica, ma da come l'autrice ha gestito l'incontro tra l'eroe e l'antagonista di qualcosa mi ero ammoscata. Perchè, nei romanzi che mi piacciono di più, il cattivo non è che l'ombra dell'eroe e nel loro primo incontro c'è una sorta di riconoscimento. Menzione particolare alla debuttante scialba che si augura la morte della sua protettrice senza un briciolo di vergogna. E l'ispettore le chiede: "non avete una parte migliore di questa?" e lei gli risponde: "vi credete molto furbo, non è vero?". Ma Sir Robert... se ci fossero più persone come Sir Robert, il mondo sarebbe un posto migliore.

    ha scritto il 

  • 5

    Una piacevolissima sorpresa. Un giallo interessante come ambientazione, ben scritto. Anche i personaggi secondari sono ben tratteggiati e descritti con una sottile vena di umorismo. Difficile individuare, prima delle ultime battute, l'assassino. Forse il più appassionante fra i libri di Ngaio Mar ...continua

    Una piacevolissima sorpresa. Un giallo interessante come ambientazione, ben scritto. Anche i personaggi secondari sono ben tratteggiati e descritti con una sottile vena di umorismo. Difficile individuare, prima delle ultime battute, l'assassino. Forse il più appassionante fra i libri di Ngaio Marsh che ho letto.

    ha scritto il 

  • 5

    Capolavoro! Uno dei più bei Marsh che abbia letto!
    Non c'è un finale pirotecnico ma il parco dei sospettati è insolitamente piuttosto ampio, e quindi il romanzo, che lo è veramente, è anche appassionante, non scadendo mai nel tedioso.
    Per un'analisi più approfondita, vedere il mio blog :


    h ...continua

    Capolavoro! Uno dei più bei Marsh che abbia letto! Non c'è un finale pirotecnico ma il parco dei sospettati è insolitamente piuttosto ampio, e quindi il romanzo, che lo è veramente, è anche appassionante, non scadendo mai nel tedioso. Per un'analisi più approfondita, vedere il mio blog :

    http://lamortesaleggere.myblog.it/archive/2011/05/27/ngaio-marsh-la-medaglia-del-cellini-i-classici-del-giallo-mo.html

    ha scritto il