La memoria che resta

Vita quotidiana, mito e storia dei braccianti nel Tavoliere di Puglia

Di ,

Editore: Edizioni Aramirè

4.7
(3)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 400 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: A000036787 | Data di pubblicazione: 

Ti piace La memoria che resta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"La memoria che resta" contiene i risultati della vasta ricerca sul camporealizzata dagli autori tra il 1974 e il 1980 tra i braccianti del Tavolieredi Puglia. “La più importante ricerca che sia stata fatta nel nostro Paese su una zona di bracciantato agricolo” secondo l’Istituto "Ernesto de Martino".I percorsi della ricerca partono dagli inizi del '900 giungendo sino aglianni '70: la fatica quotidiana, la conquista dei diritti, Giuseppe DiVittorio, la festa del Primo Maggio. Il volume (in questa nuova edizione totalmente riveduta e ampliata rispetto alla prima del 1981) presenta i saggi storico-antropologici di Giovanni Rinaldi e Paola Sobrero, le note bibliografiche di Linda Giuva, 60 narrazioni e storie di vita, 53 canti proposti da più di cento lavoratori agricoli, le fotografie d'epoca, i reportages fotografici di Giovanni Rinaldi, Alberto Vasciaveo e Paolo Longo. All'interno 2 CD audio contenenti 23 racconti e 42 canti.