Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La mente nuova dell'imperatore

La mente, i computer e le leggi della fisica

By Roger Penrose

(375)

| Paperback | 9788817865524

Like La mente nuova dell'imperatore ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Mente umana e intelligenza artificiale: si tratta di due realtà comparabili? A quali leggi della fisica (classica o quantistica) obbedisce la nostra mente? Un giorno i computer potranno ragionare esattamente come noi? In questo libro di divulgazione Continue

Mente umana e intelligenza artificiale: si tratta di due realtà comparabili? A quali leggi della fisica (classica o quantistica) obbedisce la nostra mente? Un giorno i computer potranno ragionare esattamente come noi? In questo libro di divulgazione scientifica, che al suo apparire ha provocato vivaci polemiche, l'autore afferma che la "mente nuova", che l'intelligenza artificiale sostiene di poterci dare, è qualcosa di profondamente diverso dalla mente dell'uomo.

40 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Un viaggio lungo

    Bel libro, se si ha molto tempo direi che è un bel libro perché Penrose è uno che ha il metodo e l'autorevolezza per offrire un excursus completo dall'astrofisica alla fisica quantistica passando per l'intelligenza artificiale al lettore più coraggio ...(continue)

    Bel libro, se si ha molto tempo direi che è un bel libro perché Penrose è uno che ha il metodo e l'autorevolezza per offrire un excursus completo dall'astrofisica alla fisica quantistica passando per l'intelligenza artificiale al lettore più coraggioso. Peccato che a metà, almeno io, ho perso la bussola e non ho capito dove voleva andare a parare l'autore, quale fosse il suo scopo. Insomma consigliato a chi davvero vuole imparare come si scrive la scienza e a chi ha un discreto tempo per leggerlo con calma (non come me).

    Is this helpful?

    Matteo De Felice said on Sep 4, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Buono, se in simbiosi con altro

    Il libro è buono e l'intenzione di Penrose encomiabile. Tuttavia patisce di alcune lacune, la prima temporale: comincia ad essere davvero datato.
    La seconda è quella dell'autore di insistere a mio avviso eccessivamente su alcuni punti, mentre vola a ...(continue)

    Il libro è buono e l'intenzione di Penrose encomiabile. Tuttavia patisce di alcune lacune, la prima temporale: comincia ad essere davvero datato.
    La seconda è quella dell'autore di insistere a mio avviso eccessivamente su alcuni punti, mentre vola a dismisura su altri - magari più complessi e/o interessanti. C'è da dire però che ho riscontrato lo stesso identico difetto in GEB, con cui inevitabilmente si confronta.

    Parlando del confronto tra questi due, secondo me Penrose è meno geniale, meno gradevole nell'esposizione e sicuramente meno abile nella composizione e nella costruzione di un percorso "guidato".
    D'altro canto però "La nuova mente" tratta e lega meglio più argomenti, in particolare l'aspetto anatomico-fisiologico ed alcuni interrogativi che, con una certa sorpresa, in GEB sono stati ignorati.

    Insomma, trovo che i due libri funzionino benissimo in coppia, mentre presi singolarmente quello di Penrose è mezzo punto sotto.

    Is this helpful?

    Pietro.rossopen said on Jul 21, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sono convinta che sia un bel libro.. ma mi fermo sempre alle pagine in codice binario

    Is this helpful?

    Lavinia Cioli said on Jun 24, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Oggi un po' meno valido

    ma all'epoca della pubblicazione veramente interessante

    Is this helpful?

    Zermelo said on Nov 6, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    brillantes intuiciones

    brillante por la intuición del razonamiento, pero quizá demasiado presuntuoso en el levantamiento de conclusiones, ¡pero no hay genio sin atrevimiento!

    Is this helpful?

    César said on Mar 28, 2011 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Collection with this book