La messa dell'uomo disarmato

Voto medio di 127
| 41 contributi totali di cui 36 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Luisito Bianchi scrive questo romanzo negli anni Settanta, rappresentando coni mezzi della letteratura un'esperienza per lui profonda e cruciale, seppurvissuta in giovanissima età: la Resistenza italiana. Nel 1989 - dopo unaprofonda revisione da ... Continua
Ha scritto il 07/05/16
Un libro diviso in tre parti, che sembrano quasi tre romanzi diversi.Delle tre la mia preferita è la seconda, che racconta la guerra partigiana e le difficoltà affrontate dalle bande durante quegli anni.Indimenticabile il personaggio di Rondine. ..." Continua...
Ha scritto il 14/06/15
Copiata da apollo81 (scusa)
inzi a leggerlo e smetti solo quando hai finito!
  • 1 mi piace
Ha scritto il 11/06/14
Un romanzo teologico sulla Resistenza. Detta così sembra uno scherzo, eppure eccolo. Ed è anche bello.Una parte centrale più corposa che costituisce il vero e proprio romanzo è preceduta e seguita da un antefatto e una conclusione raccontate in ..." Continua...
  • 6 mi piace
Ha scritto il 21/05/14
La lettura della storia affinché diventi Storia. Una lettura cristiana, sociale, politica degli avvenimenti dal 1940 fino agli anni Sessanta, anche se a questi sono dedicate di sfuggita le ultime pagine. La storia è vista con gli occhi dei ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 29/03/14
Non ho letto molto, ma "La messa dell'uomo disarmato" mi è decisamente rimasto nel cuore, mi accompagna ancora oggi come un fedele compagno.La storia si svolge dal 1940 in poi in un paesino non identificato della pianura padana con protagonista la ..." Continua...

Ha scritto il Jan 17, 2017, 21:12
- Vedranno un mondo nuovo, ma non dovranno dimenticare che furono i loro padri a conquistarlo...e anche le loro madri. Maria chinò la testa sul suo ventre gonfio. - Non vedranno più guerre allora? - chiese la madre, mentre preparava la tavola. - ... Continua...
Ha scritto il Apr 10, 2016, 10:02
Attento, la memoria è una coltura dei miti, ma fare memoria è solo attualizzare una realtà che non si vede.
Ha scritto il Apr 10, 2016, 10:01
Non bisogna porre la propria esclusiva sull' avvenimento. L'avvenimento non è la piscina probatica dove l'angelo guaritore diventa possesso del primo che si tuffa. L'avvenimento è tanto grande da accogliere tutti i modi con cui ciascuno lo sa ... Continua...
Ha scritto il Oct 09, 2015, 22:17
" Un albero non può conservare le sue prime foglie e i suoi primi frutti. I frutti sono colti, le foglie cadono, e lasciano il posto a nvovi frutti, a nuove foglie. Ma l'albero è sempre quello, nel suo bisogno di vita."
Ha scritto il Sep 28, 2015, 10:05
" L'assurdo, mi avevi detto un giorno, può diventare un comodo alibi per non riconoscere i propri limiti, il nome che diamo alla condizione di uomini quando non la vogliamo accettare. "

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi