Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La metamorfosi

Di

Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

4.0
(2080)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 112 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Chi semplificata , Portoghese , Spagnolo , Tedesco , Francese , Ceco , Catalano , Giapponese , Olandese , Turco , Farsi , Greco , Basco , Svedese , Russo

Isbn-10: 8817150142 | Isbn-13: 9788817150149 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , CD audio

Genere: Fiction & Literature , Philosophy , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La metamorfosi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il racconto La metamorfosi, insieme al romanzo Il processo, è l’opera di gran lunga più conosciuta di Franz Kafka. Primo di sei figli, nacque a Praga nel 1883 da una famiglia ebrea di madrelingua tedesca e morì di tubercolosi in un sanatorio presso Vienna nel 1924. La sua infanzia è segnata dal contrasto con la figura paterna che si palesa chiaramente in Lettera al padre.

Destandosi un mattino da sogni inquieti, Gregor Samsa si trovò tramutato, nel suo letto, in un enorme insetto. Se ne stava disteso sulla schiena, dura come una corazza, e per poco che alzasse la testa poteva vedersi il ventre abbrunito e convesso, solcato da nervature arcuate sul quale si reggeva a stento la coperta, ormai prossima a scivolare completamente a terra. Sotto i suoi occhi annaspavano impotenti le sue molte zampette, di una sottigliezza desolante se raffrontate alla sua corporatura abituale. “Che cosa mi è accaduto?”, si domandò. Non stava affatto sognando…

Questo l’incredibile incipit del racconto. Gregor, che di mestiere fa il commesso viaggiatore, si risveglia trasformato in uno scarafaggio. Sul momento pensa di trovarsi in un sogno e cerca di addormentarsi sperando che al risveglio tutto quanto sia tornato normale. Ma quella sarà la sua condizione fino alla fine dei suoi giorni: un insetto con i sentimenti di un uomo. Una storia in cui emergono le difficoltà di comunicazione con la propria famiglia, l’oppressione della società dei padri e la solitudine dell’uomo. Ancor più che Gregor, colpita da questa mutazione è proprio la famiglia che lo relega a vivere nella sua angusta stanzetta lontano dal suo sguardo. Sembra dirci che anche le persone più care e vicine non sono in grado di amare incondizionatamente. Perfino la sorella, che inizialmente è l’unica a sopportare la sua presenza, si stanca ben presto di questa situazione e propone ai genitori di eliminarlo. Quell’essere spregevole, viscido, abietto, motivo di vergogna per tutti loro, non è Gregor. Non merita più di essere chiamato per nome, non merita alcuna attenzione, deve solo essere schiacciato come uno scarafaggio. Non è fratello e non è figlio, è solo un insetto…
E’ una lettura breve, divisa in soli tre capitoli, ma colma di significato. Il linguaggio è semplice, fluido, quasi leggero e contrasta con la durezza e la difficoltà delle tematiche trattate.
Colpisce l’ermetismo, tipico del mondo Kafkiano e l’ottusa, terrificante e cieca rappresentazione di se stesso. La metafora dell’insetto ci dice che non c’è per Kafka-Samsa alcuna realizzazione dell’io, nemmeno in quella forma di perversione; rappresenta la dipendenza dalla famiglia, la negazione della libertà e l’annientamento della personalità.
Magnifica allegoria dell’umana vicenda e prezioso gioiello della letteratura.

Ordina per
  • 3

    Il libro, "La metamorfosi, è stato scritto nel 1915, in lingua tedesca, da Franz Kafka, scrittore austro-ungarico, ritenuto uno delle maggiori figure della letteratura del '900. Il senso di angoscia e di smarrimento di Kafka, hanno ispirato le sue opere. I critici interpretano il suo lavoro nei c ...continua

    Il libro, "La metamorfosi, è stato scritto nel 1915, in lingua tedesca, da Franz Kafka, scrittore austro-ungarico, ritenuto uno delle maggiori figure della letteratura del '900. Il senso di angoscia e di smarrimento di Kafka, hanno ispirato le sue opere. I critici interpretano il suo lavoro nei contesti del modernismo e del realismo magico, ma viene anche dichiarato con interesse letterario dell'esistenzialismo.

    TRAMA
    Gregor samsa, protagonista dell'opera, uomo di mezza età, una mattina si ritrova completamente trasformato. Questa trasformazione cambia la sua vita radicalmente: la famiglia lo allontana e perde il lavoro di commesso-viaggiatore. Nonostante si sia trasformato non smette di riflettere su quanto la sua vita fosse piena di gioie. Nella sua nuova condizione il protagonista risulta impacciato nei movimenti tanto da non riuscire a scendere dal suo letto. Sua sorella, è l'unico parente della famiglia ad aiutare e nutrire Gregor. Ma lui risulta un peso per la sua famiglia.

    Questo libro è mediamente comprensibile. Il suo registro è semplice, ma ci sono tuttavia, termini altolocati che rendono il più complicato. In "La metamorfosi" si può comprendere, il disagio, la solitudine e l'angoscia dell'autore. Kafka, colpito da una malattia. Con i suoi libri, voleva rispecchiare il suo stato d'animo, in questo libro ad esempio, era talmente angosciato della sua malattia, da volerla condividere con altri; come per lasciare un segno indelebile della sua situazione da molto.

    ha scritto il 

  • 5

    un libro che va assolutamente letto. Nella mia vita da lettrice mai mi era capitato di leggere questo libro di Kafka che conoscevo solo per vie traverso..nemmeno una volta mi è capitata l'occasione durante gli anni delle medie e delle superiori..che vergogna! Meno male ho rimedito e devo dire che ...continua

    un libro che va assolutamente letto. Nella mia vita da lettrice mai mi era capitato di leggere questo libro di Kafka che conoscevo solo per vie traverso..nemmeno una volta mi è capitata l'occasione durante gli anni delle medie e delle superiori..che vergogna! Meno male ho rimedito e devo dire che come libro merita attenzione senza alcun dubbio. le metafore psicologiche sulla vita e la malattia, le lascio ai lettori..buona lettura :-)

    ha scritto il 

  • 4

    ''Gregor Samsa non è diventato un coleottero o uno scarafaggio: è una creatura divisa, scissa, una creatura a metà, qualcosa che oscilla tra l'animale e l'uomo, che potrebbe diventare completamente animale o ritornare uomo, e non ha la forza di una metamorfosi intera''. P.Citati (''Kafka'')

    ha scritto il 

  • 3

    變形記

     在小說超出常人的理性和怪異中,讀者體會到人雖然有人的外形,但已經沒有了人性;而格里高失去人形,卻是最有人性的,依然對家人充滿了責任和懷戀。這正是卡夫卡希望表現的重要一點,即現代人腦袋和身體的脫節。 


    卡夫卡的作品有幾個主題:第1個是反映人類的孤單和相互之間的隔離。哪怕是熙熙攘攘、人來人往的人世間,現代人還是感到孤獨。第2個主題反映的是人和自身的孤獨、人與人之間的隔絕,以及和社會機制之間的無力的、徒勞的鬥爭;反映法律、國家機制、官僚制度以及公司規章等對人的不公平和對人的禁錮,使人身陷囹圄。第3個主題是反映的是荒誕的,非理性化的,非人性化的,隨機的,混沌的現代世界。卡夫卡喜歡 ...continua

     在小說超出常人的理性和怪異中,讀者體會到人雖然有人的外形,但已經沒有了人性;而格里高失去人形,卻是最有人性的,依然對家人充滿了責任和懷戀。這正是卡夫卡希望表現的重要一點,即現代人腦袋和身體的脫節。 

    卡夫卡的作品有幾個主題:第1個是反映人類的孤單和相互之間的隔離。哪怕是熙熙攘攘、人來人往的人世間,現代人還是感到孤獨。第2個主題反映的是人和自身的孤獨、人與人之間的隔絕,以及和社會機制之間的無力的、徒勞的鬥爭;反映法律、國家機制、官僚制度以及公司規章等對人的不公平和對人的禁錮,使人身陷囹圄。第3個主題是反映的是荒誕的,非理性化的,非人性化的,隨機的,混沌的現代世界。卡夫卡喜歡刻畫人與人之間的關係,袒露人與人之間關係的淡漠,表現人的焦慮和頹廢。所有這些主題,對後來的現代派和黑色幽默派、荒誕派,甚至於表現主義和存在主義哲學全部起到了極大的影響。

     在寫人性的醜惡時,醜就是醜,完全真實的呈現,沒有一絲的遮掩,結尾也不會虛擬一些樂觀的美,去給讀者更多的希望。

    ha scritto il 

  • 2

    Se, invece che scarafaggio, lo immaginassimo come un coma vegetativo, tutto acquisterebbe senso.
    Perchè la malattia spaventa più degli insetti...

    ha scritto il 

  • 5

    Una fatica che valeva la pena

    Conoscevo bene quest'opera in italiano, poi l'ho letta anche in lingua originale per un esame all'Università. Una faticaccia, devo dire (il tedesco era la mia 2° lingua), ma ne è valsa la pena.
    Questo breve racconto, triste e disperato, è un vero e proprio gioiello letterario.

    ha scritto il 

  • 5

    Letto tutto d'un fiato, in un periodo dove uno scarafaggio era l'animale con cui trovavo più affinità, al termine, piansi copiosamente e istericamente, come nessun libro mi aveva mai fatta piangere. Non so se attribuire alla bravura di Kafka, o alla mia vita privata le emozioni che questo raccont ...continua

    Letto tutto d'un fiato, in un periodo dove uno scarafaggio era l'animale con cui trovavo più affinità, al termine, piansi copiosamente e istericamente, come nessun libro mi aveva mai fatta piangere. Non so se attribuire alla bravura di Kafka, o alla mia vita privata le emozioni che questo racconto suscitarono in me, ma di sicuro non è un opera banale, qualunquista o sopravvalutata, non è noiosa, non è estremamente triste (in alcuni punti la situazione così paradossale diventa addirittura spassosa) quindi non vedo perché non darle queste cinque stelline, dopo tante lacrime.

    ha scritto il 

Ordina per