Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La metamorfosi

Di

Editore: Guanda

4.0
(10979)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 77 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Chi semplificata , Portoghese , Spagnolo , Tedesco , Francese , Ceco , Catalano , Giapponese , Olandese , Turco , Farsi , Greco , Basco , Svedese , Russo , Esperanto

Isbn-10: 8860885116 | Isbn-13: 9788860885111 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Alberto Schiavone ; Prefazione: Peter Kuper

Disponibile anche come: Altri , Paperback , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , CD audio

Genere: Fiction & Literature , Philosophy , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La metamorfosi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La trasformazione di Gregor Samsa da uomo a scarafaggio non è mai stata così reale e visibile come in questa trasposizione a fumetti del più celebre racconto di Franz Kafka. Alla ricerca di un punto di incontro e di sintesi tra forme di arte diverse eppure affini, Peter Kuper ha realizzato un graphic novel di grande impatto emotivo e straordinaria resa espressiva.
Ordina per
  • 1

    Con una sola stella non voglio sminuire il "grande talento di Kafka" (che io, comunque, non ho capito) ma voglio esprimere tutto il dolore provato per questo racconto.
    Innanzitutto, non pensavo che "l ...continua

    Con una sola stella non voglio sminuire il "grande talento di Kafka" (che io, comunque, non ho capito) ma voglio esprimere tutto il dolore provato per questo racconto.
    Innanzitutto, non pensavo che "la metamorfosi" fosse così breve, perciò mi ha già deluso all'inizio quando mi sono resa conto che più della metà del già microscopico libro conteneva altri tre racconti. Va bè.
    Ho letto la metamorfosi senza una base di filosofia o critica, senza uno studio del testo o dell'autore, completamente kamikaze. Non ho visto il genio di Kafka, né la sua ironia o satira nascosta. Ho visto solo una stora orribile, non perché è brutta, ma perché è crudele, e ingiustificata, e inaccettabile. Già è terrificante che uno improvvisamente si trasformi dal giorno alla notte senza un motivo apparente, ma il comportamento della sua famiglia è sconvolgente. Ho pianto come una bambina, grossi lacrimoni di pena e di dolore.
    Dopo il botto della metamorfosi, gli altri tre racconti mi sono scivolati addosso e a distanza di un paio di giorni non mi ricordo nemmeno più di cosa parlano.

    ha scritto il 

  • 3

    L'ho trovato molto triste soprattutto la parte in cui il padre aggredisce Gregor colpendolo con una mela.
    Anche se la storia è surreale, a livello di contenuti io l'ho trovato realistico perchè raccon ...continua

    L'ho trovato molto triste soprattutto la parte in cui il padre aggredisce Gregor colpendolo con una mela.
    Anche se la storia è surreale, a livello di contenuti io l'ho trovato realistico perchè racconta di come le persone di cui più ti fidi (in generale, a mio avviso, non solo in ambito familiare) possono poi, da un giorno all'altro, tradirti e diventare i tuoi nemici peggiori.

    ha scritto il 

  • 4

    Le metamorfosi venne pubblicato per la prima volta nel 1915. Il libro racconta di un ragazzo, Gregor, che in una solita giornata si risveglia nelle sembianze di uno scarafaggio. Inizialmente Gregor d ...continua

    Le metamorfosi venne pubblicato per la prima volta nel 1915. Il libro racconta di un ragazzo, Gregor, che in una solita giornata si risveglia nelle sembianze di uno scarafaggio. Inizialmente Gregor decise di non farsi prendere dal panico e cerco di convincersi che fosse un sogno. Poco dopo la madre bussò alla sua porta stranamente preoccupata per il ritardo che il figlio stava avendo. Nel frattempo Gregor cercava inutilmente di alzarsi dal letto, sapere che avrebbe fatto tardi al lavoro per la prima volta in tanti anni iniziò a preoccuparsi. Per quanto si sforzasse però non riusciva ad alzarsi dal letto. La giornata scorreva e i genitori e la sorella iniziarono a preoccuparsi, lui non voleva saperne di aprire la porta. Alla fine il segreto fu svelato, Gregor restava chiuso nella sua stanza e le sorella gli portava da mangiare. Una sera la porta rimase aperta e Gregor uscì, si diresse nella stanza dalla quale provenivano i rumori dei suoi genitori ma quando la madre lo notò iniziò a urlare e il padre avanzava minaccioso per scacciarlo nella sua stanza. Una mela gli rimase conficcata nel dorso. Da quel giorno Gregor stava sempre peggio, anche la sorella ormai non lo trattava più come prima. Questa scelta di trasformare il ragazzo in uno scarafaggio rappresenta molto lo stato d'animo dello scrittore che si sentiva emarginato dalla società e dal padre, si sentiva diverso e la trasformazione di Gregor rappresentava quella diversità. Devo ammettere che se non me lo avesse fatto leggere la mia prof non avrei mai optato per un libro con un titolo del genere però ne sono rimasta molto sorpresa.

    ha scritto il 

  • 3

    Il libro, "La metamorfosi, è stato scritto nel 1915, in lingua tedesca, da Franz Kafka, scrittore austro-ungarico, ritenuto uno delle maggiori figure della letteratura del '900. Il senso di angoscia e ...continua

    Il libro, "La metamorfosi, è stato scritto nel 1915, in lingua tedesca, da Franz Kafka, scrittore austro-ungarico, ritenuto uno delle maggiori figure della letteratura del '900. Il senso di angoscia e di smarrimento di Kafka, hanno ispirato le sue opere. Il libro tratta i seguenti temi: l'alienazione dell'individuo che la società impone, il rapporto problematico tra padre e figlio e il senso di angoscia del protagonista.
    Gregor Samsa, protagonista dell'opera, uomo di mezza età, una mattina si ritrova completamente trasformato. Questa trasformazione cambia la sua vita radicalmente: la famiglia lo allontana e perde il lavoro di commesso-viaggiatore. Nonostante si sia trasformato non smette di riflettere su quanto la sua vita fosse piena di gioie. Nella sua nuova condizione il protagonista risulta impacciato nei movimenti tanto da non riuscire a scendere dal suo letto. Sua sorella è l'unico parente della famiglia ad aiutare e nutrire Gregor. Ma lui risulta un peso per essa.
    Questo libro è mediamente comprensibile. Il suo registro è semplice, ma ci sono tuttavia, termini ricercati che lo rendono più complicato.
    Con questo libro Kafka vuole sottolineare il suo rapporto difficoltoso con il padre che educa Franz molto rigidamente per far sì che il figlio sia un modello di uomo borghese. Franz, da tutto questo, trae una traumatica assenza della figura paterna.

    ha scritto il 

  • 5

    un libro che va assolutamente letto. Nella mia vita da lettrice mai mi era capitato di leggere questo libro di Kafka che conoscevo solo per vie traverso..nemmeno una volta mi è capitata l'occasione du ...continua

    un libro che va assolutamente letto. Nella mia vita da lettrice mai mi era capitato di leggere questo libro di Kafka che conoscevo solo per vie traverso..nemmeno una volta mi è capitata l'occasione durante gli anni delle medie e delle superiori..che vergogna! Meno male ho rimedito e devo dire che come libro merita attenzione senza alcun dubbio. le metafore psicologiche sulla vita e la malattia, le lascio ai lettori..buona lettura :-)

    ha scritto il 

  • 4

    ''Gregor Samsa non è diventato un coleottero o uno scarafaggio: è una creatura divisa, scissa, una creatura a metà, qualcosa che oscilla tra l'animale e l'uomo, che potrebbe diventare completamente an ...continua

    ''Gregor Samsa non è diventato un coleottero o uno scarafaggio: è una creatura divisa, scissa, una creatura a metà, qualcosa che oscilla tra l'animale e l'uomo, che potrebbe diventare completamente animale o ritornare uomo, e non ha la forza di una metamorfosi intera''. P.Citati (''Kafka'')

    ha scritto il 

Ordina per