La milleduesima notte

Voto medio di 488
| 42 contributi totali di cui 36 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nella primavera dell'anno 18... lo Scià di Persia, malato di malinconia e vago desiderio, compie un rapido viaggio di piacere a Vienna. Si incapriccia, a un ballo, di una bellissima nobile; e i servizievoli funzionari della polizia austriaca ...Continua
Ha scritto il 04/07/17
Disincanto
Mille e una notte. Come dire infinito. E se dopo ci fosse mille e due? Sarebbe invece il tempo della fine: tetra, cupa, decadente. Questa è la storia della milleduesima notte. Dura un po’ di più: è lenta, dilatata, triste.Lo scià di Persia in ...Continua
  • 11 mi piace
  • 10 commenti
Ha scritto il 02/07/17
Forse mi aspettavo qualcosa di diverso, forse mi aspettavo anche qualcosa di più (essendo stata la mia prima esperienza con Roth molto buona)...fatto sta che non mi sono appassionata più di tanto, per quanto resti comunque un buon libro.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 06/09/15
Storia di solitudini e mediocrità umane, che coinvolge tutti i personaggi e tutti i livelli sociali. Una trama a tratti lenta e non sempre frizzante ma che alla fine è una fiaba asciutta che fa spuntare ottime riflessioni sul destino. Un destino ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 02/09/15
Non vado oltre buono perchè, a differenza di altri giudizi, non è il migliore Roth letto. Tuttavia il romanzo è ben strutturato, ottimi personaggi, descrizioni di Vienna fine secolo che riportano in una atmosfera a volte magica e molto romantica. ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 22/12/13
Questo frutto estremo della narrativa di Roth apparve quando ormai l’Austria e la Vienna tanto amata dall’autore mitteleuropeo erano cadute in mano al Terzo Reich: la storia comincia con un’aura da operetta, con uno Scià di Persia giovane, ...Continua
  • 7 mi piace
  • 4 commenti

Ha scritto il Oct 10, 2012, 19:16
“Patominos” disse lo scià “tu sai che da settimane non ho più toccato una donna”.“Lo so, signore” rispose Patominos.“E tu pensi, Patominos, che questo sia sano?”“Signore” disse l’eunuco “drizzandosi un poco dalla sua ...Continua
Pag. 10
Ha scritto il Jan 06, 2010, 14:16
Le voglie e le curiosità sono soltanto illusione. Provava molta amarezza nel cuore e anche, quasi, un desiderio di pentimento; si sentiva come un bambino che avesse rotto, un'ora prima, il suo giocattolo nuovo.
Pag. 60
  • 1 commento
Ha scritto il Jan 06, 2010, 14:12
Fino ad allora egli aveva conosciuto solo donne nude e donne coperte; corpi oppure vesti. Ora per la prima volta vedeva nudità e velami, tutt'insieme; un abito che quasi sembrava voler cadere da sè e tuttavia continuava ad aderire al corpo simile a ...Continua
Pag. 34
  • 1 commento
Ha scritto il Jan 06, 2010, 14:04
Gli uomini sono sottoposti alla legge del cambiamento. è una legge ingannevole perchè non esiste cambiamento.
Pag. 10
  • 1 commento
Ha scritto il Jan 06, 2010, 14:03
Vi sono, o Signore, molte malattie. I dottori non le vedono perchè sono stati abituati a badare solo ai mali del corpo e dei suoi organi. Ma che giova all'uomo un corpo sano con organi sani, se la sua anima soffre di desiderio?
Pag. 9

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi