La moglie

di | Editore: Guanda
Voto medio di 310
| 54 contributi totali di cui 48 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Amita
Ha scritto il 04/06/17
In queste pagine c'è tutto, amore, odio, voglia di riscatto, di vendetta, la ricerca di se stessi, del proprio mondo, il desiderio di non lasciare nulla incompiuto. Due fratelli messi a dura prova dalla politica degli anni 60 in India e un destino ch...Continua
Marie Nozière
Ha scritto il 19/02/17
Bello, tecnicamente ben scritto ma non mi ha emozionata. Per Gauri non c'è stato un attimo in cui ho provato affetto, empatia. E Subhash per i primi tre quarti del romanzo mi ha ricordato William Stoner, un personaggio che anche lui, proprio non è ri...Continua
Nuvoletta
Ha scritto il 15/02/17

Mi è piaciuto molto

lelena che dice...
Ha scritto il 21/09/16
Un romanzo doloroso e dolente. I personaggi sono tutti dei perdenti, nessuno si salva. Inseguono libertà che non trovano, ancorati al passato e a persone che non ci sono più. In alcune parti la scrittura troppo piatta e l'intreccio storico politico r...Continua
Cento_book
Ha scritto il 17/08/15
La conoscenza con Jhumpa Lahiri nasce da delle coincidenze particolari, il tutto grazie ad una amica dell’università che mi ha spinto e invogliato a leggere la sua rubrica sull’Internazionale «I misteri di Jhumpa Lahiri», una serie di racconti affasc...Continua

Cento_book
Ha scritto il Aug 17, 2015, 13:47
“I bambini azzerano l’orologio. Ci fanno dimenticare ciò che è successo prima”.
Cento_book
Ha scritto il Aug 17, 2015, 13:47
“A quattro anni Bela cominciò a sviluppare una propria memoria. La parola «ieri» entrò a far parte del suo vocabolario, anche se con un significato flessibile, esteso a tutto ciò che non esisteva più. Il passato si appiattiva, crollando senza un part...Continua
millericcioli
Ha scritto il Jun 23, 2014, 12:54
Ha già avuto anche troppi rapporti di amicizia con altre coppie dello stesso genere. Coppie che fanno il possibile per coinvolgerla, per offrirle la compagnia che le manca, finendo soltanto per ricordarle che è ancora sola. E abituata a trovarsi amic...Continua
millericcioli
Ha scritto il Jun 23, 2014, 12:53
Il tempo esisteva come entità autonoma nel mondo fisico o era solo uno strumento della nostra comprensione? Era percepito solo dagli esseri umani? Cosa faceva sì che certi momenti si dilatassero fino a sembrare ore e certi anni si riducessero a pochi...Continua
millericcioli
Ha scritto il Jun 23, 2014, 12:53
in bengalese, il vocabolo che equivale a ieri, kal, vuol dire anche domani. In bengalese è necessario un aggettivo, o bisogna tener conto del tempo del verbo, per distinguere quanto è già accaduto da quello che accadrà

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi