La mort d'en Bunny Munro

Per

Editor: Empúries

3.5
(637)

Language: Català | Number of Pàgines: 271 | Format: Mass Market Paperback | En altres llengües: (altres llengües) English , Italian , Spanish , Portuguese , Swedish , Polish , German

Isbn-10: 8497874226 | Isbn-13: 9788497874229 | Data publicació:  | Edition 1

Translator: David Fernàndez

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like La mort d'en Bunny Munro ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Registra't gratis
Descripció del llibre
"Una novel·la sensacional" Times Literary Suplement

Després de 20 anys de silenci literari, Nick Cave, referent musical del s.XX, torna amb una corrosiva faula moderna que promet ser tot un esdeveniment.

En una divertidíssima barreja de les millors novel·les de Bukowski, el Wilt de Tom Sharpe, les pel·lícules dels germans Coen més destraleres i les comèdies familiars agredolces de sobretaula, La mort d’en Bunny Munro és una novel·la esplèndida escrita per una de les icones de la música rock del darrer quart del segle XX. Quan la dona de Bunny Munro, venedor ambulant de cosmètics, se suïcida un vespre a casa seva davant del seu fill de nou anys, la vida d’en Bunny s’accelera en un cursa cap a l’evasió i l’autodestrucció. Deprimit per la mort de la dona i enfrontat per primera vegada a la seva condició de pare, en Bunny es precipita cap a un viatge sense retorn ple d’alcohol i de dones. Al seu costat, en Bunny Junior, fins ara tímid, emmarat i poruc, aprendrà la picardia del seu pare i les eines per sobreviure en un món brut i sòrdid com el nostre.

Sorting by
  • 4

    O.T. - One more time with feeling

    Letto alcuni anni fa, non posso che consigliarlo se vi piacciono le storie in cui la caduta è inarrestabile. Ma oggi scrivo per che voglio parlare di "One more time with feeling" il film-doc sulla rea ...continua

    Letto alcuni anni fa, non posso che consigliarlo se vi piacciono le storie in cui la caduta è inarrestabile. Ma oggi scrivo per che voglio parlare di "One more time with feeling" il film-doc sulla realizzazione di "the skeleton tree", il disco registrato da Nick Cave e i Bad Seeds pochi mesi dopo la morte del figlio di quindicenne di CaveIl film è intenso, emozionante. Le musiche meravigliose ed evocative. Quando si sono accese le luci in sala ho detto a mia moglie "è stata un'esperienza", e lei ha annuito con un sorriso malinconico. Durante tutta la durata del film sono stato in contatto con la parte più fragile di me stesso, quella che a volte ha pregato entità che sa non esistenti: fa che non succeda a me, a noi. Il film è una nonfiction sulla vita dopo un trauma inenarrabile. È un film sul cambiamento involontario, sul guardarsi allo specchio o in foto e il non riconoscersi più se non nei tratti esteriori. Neanche un fotogramma è banale, ma allo stesso tempo non pretende di dire nulla di sensato o, peggio, didascalico. Credo che questo film-performance sia un'opera d'arte, se è vero che è arte, al suo grado più elevato, quella capace di suscitare un durevole cambiamento nell'assetto emozionale tale da penetrare nella sfera cosciente e razionale del fruitore dell'opera stessa. La voce di Nick Cave, che canti o che parli, è ipnotica, profonda, vorrei ascoltarla per ore, senza che in questo vi sia alcuna mitizzazione della persona. A distanza di sedici ore dalla fine del film sono ancora pervaso dai suoni dalle immagini in b/n, ma soprattutto non si è ancora silenziato quel noise che si è attivato dentro di me, difficile da tradurre in parole, proprio perché io non sono un artista, ma un occasionale fruitore di quest'opera che Nick Cave, con la sua famiglia, e l'aiuto dei Bad Seeds ha inteso realizzare. Quest'opera bellissima, elegiaca e perturbante.

    dit a 

  • 4

    Quando mi hanno prestato questo libro e ho chiesto com’è l’unica cosa che mi hanno detto è stata : “Vedrai che è strano!”e devo dire che è vero. Strano in senso positivo, anzi diciamo particolare. Bun ...continua

    Quando mi hanno prestato questo libro e ho chiesto com’è l’unica cosa che mi hanno detto è stata : “Vedrai che è strano!”e devo dire che è vero. Strano in senso positivo, anzi diciamo particolare. Bunny Munro ha una vita all’insegna dell’alcool e delle donne pur avendo una moglie e un figlio di cui dovrà occuparsi da solo. Come può un uomo con questo stile di vita, con un egoismo ed egocentrismo molto radicati occuparsi di un bambino? Beh semplicemente non può!

    dit a 

  • 0

    Conosco e ammiro Nick Cave come musicista e song writer, per questo mi sono decisa ad avventurarmi nella lettura di un suo romanzo ma temo che il Nick Cave scrittore non abbia soddisfatto le mie aspet ...continua

    Conosco e ammiro Nick Cave come musicista e song writer, per questo mi sono decisa ad avventurarmi nella lettura di un suo romanzo ma temo che il Nick Cave scrittore non abbia soddisfatto le mie aspettative. Certo, è un romanzo in un certo senso visionario in cui tramite il tema del viaggio si esplora il rapporto padre figlio, con un Bunny Munro che non è certo un padre convenzionale. Il romanzo è caratterizzato da un alone di disperazione strisciante che contamina tutti i personaggi, disperazione e perdizione rappresentati efficacemente dal killer cornuto che durante l'intera narrazione sembra quasi inseguire il protagonista fino a raggiungerlo e prenderne l'anima come fosse davvero il diavolo da cui è travestito. consiglierei di leggerlo solo se si vuole approfondire la conoscenza di Nick Cave perchè collegandolo ai testi delle sue canzoni si crea un interessante parallelo, ma niente di più.

    dit a 

  • 4

    Sono sempre stato molto curioso di conoscere il Cave scrittore, questo perché i testi delle sue canzoni hanno sempre avuto un qualcosa del racconto.
    Devo dire che non sono stato deluso, gran bella ope ...continua

    Sono sempre stato molto curioso di conoscere il Cave scrittore, questo perché i testi delle sue canzoni hanno sempre avuto un qualcosa del racconto.
    Devo dire che non sono stato deluso, gran bella opera questo romanzo.
    A mio vedere si tratta di un romanzo sulla sofferenza, tutti i personaggi della storia soffrono, inoltre il protagonista, verso la fine, dice: "Ero un commesso viaggiatore, sapete, e vendevo sofferenza porta a porta".
    La recensione completa sul mio blog: http://capitolonero.blogspot.it/2015/02/la-morte-di-bunny-munro-nick-cave.html

    dit a 

  • 0

    The Death of Bunny Munro

    Follemente innamorata...
    Il libro è dedicato a Susie, sua moglie, la madre dei suoi figli, una delle donne che più invidio al mondo per aver saputo ispirare in lui, un amore così magnifico, grandioso, ...continua

    Follemente innamorata...
    Il libro è dedicato a Susie, sua moglie, la madre dei suoi figli, una delle donne che più invidio al mondo per aver saputo ispirare in lui, un amore così magnifico, grandioso, irreale. Non è per tutti...donna fortunata!

    dit a 

  • 3

    Poor Bunny...

    Ok, Nick Cave funziona meglio come songwriter che come romanziere, come mi dice qualche buon amico, ma io a Bunny mi ci sono un po' affezionato e mi sono trattenuto dal dargli quattro stelle, perchè s ...continua

    Ok, Nick Cave funziona meglio come songwriter che come romanziere, come mi dice qualche buon amico, ma io a Bunny mi ci sono un po' affezionato e mi sono trattenuto dal dargli quattro stelle, perchè son sempre indulgente con chi indugia nei suoi vizi. In fondo non è tutta colpa sua (tranne che per la Punto gialla, quella non gliela perdono)...

    dit a 

  • 4

    nick cave mi ha stupito!

    non mi aspettavo un libro così! allucinato lo è, ma molto meno cupo di quanto ci si possa aspettare. tagliente e beffardo, talvolta si fa spazio un sentimento di angoscia per la sorte di questi insoli ...continua

    non mi aspettavo un libro così! allucinato lo è, ma molto meno cupo di quanto ci si possa aspettare. tagliente e beffardo, talvolta si fa spazio un sentimento di angoscia per la sorte di questi insoliti personaggi. una bella sorpresa, uno di quei libri che provi a leggere, abbandoni dopo qualche capitolo e, dopo un tempo indefinito, li leggi tutti d'un fiato. a volte è il libro che sceglie quando, dove e come essere letto!

    dit a