La morte a Venezia

Voto medio di 4807
| 361 contributi totali di cui 318 recensioni , 40 citazioni , 3 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 24/09/17
Confessione di un omosessuale represso
Gustav von Aschenbach è un affermato scrittore tedesco che, per meriti letterari, è stato perfino insignito di un “von” nobiliare. Ha cinquant’anni ed è in crisi: si sente stanco, vive giorni di aridità creativa, teme la vecchiaia (nel ...Continua
Ha scritto il 12/09/17
Il vero piacere dei classici: capolavoro assoluto, stile e scrittura che commuovono per la loro perfezione.
Ha scritto il 12/06/17
Non posso certo dire di essere riuscita a seguire la lettura dell'opera con facilità, il formato di audiolibro e le mie incombenze quotidiane mal si conciliano in questo caso con il linguaggio così vario e sovrabbondante dell'opera. Eppure, la ...Continua
  • 4 mi piace
  • 4 commenti
Ha scritto il 25/04/17
Citazione: Giacché la bellezza, mio Fedro, solo essa è amabile è visibile al tempo stesso; essa è, notalo bene, la sola forma dell'immateriale che noi possiamo percepire coi sensi e che i nostri sensi possono sopportare. O altrimenti che sarebbe ...Continua
Ha scritto il 21/04/17
Può un artista arrivare alla perfezione quando il desiderio della Bellezza lo sta divorando? Cosa c'è nel cuore di un uomo votato ad un'impassibile etica delle convezioni quando, su uno sfondo di una Venezia decadente, un complesso gioco di ...Continua
  • 3 mi piace

Ha scritto il Sep 03, 2017, 13:43
Le osservazioni e gli incontri dell'uomo taciturno e solitario sono insieme più vaghi e penetranti di quelli dell'uomo socievole, i suoi pensieri più gravi e bizzarri, mai senza un'ombra di mestizia. Immagini ed impressioni che - con un'occhiata, ...Continua
Pag. 56
Ha scritto il May 02, 2015, 09:33
"Questa è Venezia;beltà lusingatrice e ambigua-racconto di fate e insieme trappola per i forestieri, città in cui l'atmosfera, corrotta l'arte, ebbe in possesso un esuberante rigoglio, e i musici composero suadenti melodie che cullano in sonni ...Continua
Ha scritto il Nov 23, 2014, 14:17
Infatti che educatore può mai essere colui che per istinto incorreggibile e naturale è attratto verso l'abisso? Bene vorremmo rinnegare l'abisso e conquistare la dignità, ma per quanto ci sforziamo, l'abisso ci attira.
Pag. 95
Ha scritto il May 25, 2013, 09:08
Nulla e' più singolare, più imbarazzante che il rapporto fra persone che si conoscono solamente di vista... S'incontrano tutti i giorni a tutte le ore, si osservano, e tuttavia sono costrette dall'educazione o dal puntiglio a fingere ...Continua
Pag. 137
Ha scritto il Nov 11, 2012, 17:15
Nulla é più singolare, più imbarazzante che il rapporto fra persona che si conoscono solamente di vista...si incontrano tutti i giorni a tutte le ore, si osservano, e tuttavia sono costrette dall'educazione o dal puntiglio a fingere ...Continua
Pag. 65

Ha scritto il Aug 29, 2016, 08:57
Thomas Mann La morte a Venezia
Thomas Mann La morte a Venezia
Ha scritto il Jun 08, 2015, 12:33
Morte a Venezia di Luchino Visconti
Morte a Venezia di Luchino Visconti
Björn Andrésen - Tadzio
Ha scritto il Jun 08, 2015, 12:31
Morte a Venezia di Luchino Visconti, 1971.
Morte a Venezia di Luchino Visconti, 1971.
Una scena del film con una veduta della laguna di Venezia dal Lido. Fotogramma.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi