La morte a Venezia

La biblioteca di Repubblica - Novecento, 42

Voto medio di 4813
| 361 contributi totali di cui 318 recensioni , 40 citazioni , 3 immagini , 0 note , 0 video
Uscito nel 1912, questo perfetto romanzo breve è considerato unanimemente uno dei vertici della straordinaria produzione narrativa di Thomas Mann. Lo struggimento dell'artista che insegue una forma assoluta di Bellezza, e che quindi è costretto da ...Continua
Ha scritto il 10/12/17
Uno scrittore tedesco va in vacanza a Venezia nel periodo della peste. L'opera si basa sui pensieri del protagonista riguardo la bellezza di un ragazzo che lascia il lettore perplesso.
Ha scritto il 24/09/17
Confessione di un omosessuale represso
Gustav von Aschenbach è un affermato scrittore tedesco che, per meriti letterari, è stato perfino insignito di un “von” nobiliare. Ha cinquant’anni ed è in crisi: si sente stanco, vive giorni di aridità creativa, teme la vecchiaia (nel ...Continua
Ha scritto il 12/09/17
Il vero piacere dei classici: capolavoro assoluto, stile e scrittura che commuovono per la loro perfezione.
Ha scritto il 12/06/17
Non posso certo dire di essere riuscita a seguire la lettura dell'opera con facilità, il formato di audiolibro e le mie incombenze quotidiane mal si conciliano in questo caso con il linguaggio così vario e sovrabbondante dell'opera. Eppure, la ...Continua
  • 4 mi piace
  • 4 commenti
Ha scritto il 25/04/17
Citazione: Giacché la bellezza, mio Fedro, solo essa è amabile è visibile al tempo stesso; essa è, notalo bene, la sola forma dell'immateriale che noi possiamo percepire coi sensi e che i nostri sensi possono sopportare. O altrimenti che sarebbe ...Continua

Ha scritto il Sep 03, 2017, 13:43
Le osservazioni e gli incontri dell'uomo taciturno e solitario sono insieme più vaghi e penetranti di quelli dell'uomo socievole, i suoi pensieri più gravi e bizzarri, mai senza un'ombra di mestizia. Immagini ed impressioni che - con un'occhiata, ...Continua
Pag. 56
Ha scritto il May 02, 2015, 09:33
"Questa è Venezia;beltà lusingatrice e ambigua-racconto di fate e insieme trappola per i forestieri, città in cui l'atmosfera, corrotta l'arte, ebbe in possesso un esuberante rigoglio, e i musici composero suadenti melodie che cullano in sonni ...Continua
Ha scritto il Nov 23, 2014, 14:17
Infatti che educatore può mai essere colui che per istinto incorreggibile e naturale è attratto verso l'abisso? Bene vorremmo rinnegare l'abisso e conquistare la dignità, ma per quanto ci sforziamo, l'abisso ci attira.
Pag. 95
Ha scritto il May 25, 2013, 09:08
Nulla e' più singolare, più imbarazzante che il rapporto fra persone che si conoscono solamente di vista... S'incontrano tutti i giorni a tutte le ore, si osservano, e tuttavia sono costrette dall'educazione o dal puntiglio a fingere ...Continua
Pag. 137
Ha scritto il Nov 11, 2012, 17:15
Nulla é più singolare, più imbarazzante che il rapporto fra persona che si conoscono solamente di vista...si incontrano tutti i giorni a tutte le ore, si osservano, e tuttavia sono costrette dall'educazione o dal puntiglio a fingere ...Continua
Pag. 65

Ha scritto il Aug 29, 2016, 08:57
Thomas Mann La morte a Venezia
Thomas Mann La morte a Venezia
Ha scritto il Jun 08, 2015, 12:33
Morte a Venezia di Luchino Visconti
Morte a Venezia di Luchino Visconti
Björn Andrésen - Tadzio
Ha scritto il Jun 08, 2015, 12:31
Morte a Venezia di Luchino Visconti, 1971.
Morte a Venezia di Luchino Visconti, 1971.
Una scena del film con una veduta della laguna di Venezia dal Lido. Fotogramma.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi