Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La morte fa notizia

Di

Editore: Pendragon

3.8
(21)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 287 | Formato: Altri

Isbn-10: 8883423941 | Isbn-13: 9788883423949 | Data di pubblicazione: 

Genere: Mystery & Thrillers

Ti piace La morte fa notizia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Milano: amore e morte in un'agenzia di pubbliche relazioni. C'è chi non temeniente, se non i propri sentimenti. E chi avverte il pericolo sempre piùvicino. Intanto, qualcuno trama nell'ombra. Ha già ucciso e lo farà ancora. Leappassionanti indagini procedono su un doppio binario. Da un lato, unpoliziotto fascinoso. Dall'altro, un inedito trio di detective. Fino allasorpresa finale, con la cattura del più incredibile serial killer. Un giallopieno di colpi di scena in compagnia di personaggi sempre veri e a trattisorprendenti.
Ordina per
  • 3

    Lettura leggera. Originale la trama ed insolito il colpevole (anche se qualche sospetto lo si comincia ad avere a metà libro).
    Merita una lettura per l'ambientazione milanese chic e per la descrizione di una agenzia di pr.
    I personaggi sono ben descritti anche quelli che possono sembr ...continua

    Lettura leggera. Originale la trama ed insolito il colpevole (anche se qualche sospetto lo si comincia ad avere a metà libro).
    Merita una lettura per l'ambientazione milanese chic e per la descrizione di una agenzia di pr.
    I personaggi sono ben descritti anche quelli che possono sembrare minori.
    Darò sicuramente un'altra occasione all'autrice.

    ha scritto il 

  • 4

    Trama 8/10
    Scrittura 10/10
    Coinvolgimento 8/10

    Anche i pr rischiano la vita, anzi la perdono proprio.
    E' quello che accade nell'agenzia in cui è ambientato "Anche la morte fa notizia" di Lucia T. Ingrosso. Tra il glamour del bel mondo e le piccole e grandi miserie ...continua

    Trama 8/10
    Scrittura 10/10
    Coinvolgimento 8/10

    Anche i pr rischiano la vita, anzi la perdono proprio.
    E' quello che accade nell'agenzia in cui è ambientato "Anche la morte fa notizia" di Lucia T. Ingrosso. Tra il glamour del bel mondo e le piccole e grandi miserie umane un affascinante poliziotto indaga su una morte all'apparenza immotivata. Ma c'è anche chi si improvvisa detective perchè vuole capire cosa è accaduto realmente. Tra colpi di scena e un finale inaspettato.
    E tra le righe della storia impariamo a conoscre più da vicino il mondo della comunicazione, della notizia a tutti i costi, dell'arrivismo e della professionalità. Descritto con tutte le sfumature del caso da chi questo mondo lo conosce molto bene.
    Ci si meraviglia per atteggiamenti sfrontati all'eccesso ma allo stesso tempo ci si consola constatando che c'è anche chi prende sul serio una professione troppe volte stigmatizzata come sola apparenza.
    Un giallo avvincente e ben concertato dall'autrice che fa restare il lettore col fiato sospeso fino all'ultima pagina.

    ha scritto il 

  • 5

    Un bellissimo giallo ambientato a Milano, attorno ad un'agenzia di pubbliche relazioni, in un contesto molto attuale e vivace. Non troppi personaggi popolano questo romanzo, tutti molto ben delineati e... abilissimi ad attirarsi addosso gli indizi, altrettanto a farli scivolar via. L'autrice in q ...continua

    Un bellissimo giallo ambientato a Milano, attorno ad un'agenzia di pubbliche relazioni, in un contesto molto attuale e vivace. Non troppi personaggi popolano questo romanzo, tutti molto ben delineati e... abilissimi ad attirarsi addosso gli indizi, altrettanto a farli scivolar via. L'autrice in quarta di copertina promette un "regalo" a chi riesce ad indovinare prima della fine: io ho soltanto "preso" il genere (maschile e/o femminile!), e mi sembra già molto in questo scorrevolissimo turbinio di colpi di scena. Una scrittura pulita, nel senso della sintassi e del linguaggio: non sempre è necessario usare il turpiloquio per catturare lettori!

    ha scritto il