Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La morte non è cosa per ragazzine

Di ,

Editore: Arnoldo Mondadori (Strade blu)

3.9
(219)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 328 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale

Isbn-10: 8804610840 | Isbn-13: 9788804610847 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Denise Silvestri

Disponibile anche come: Altri

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace La morte non è cosa per ragazzine?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Torna la terribile e precocissima detective undicenne Flavia de Luce, con la sua passione pericolosa per la chimica e per la soluzione di omicidi misteriosi. Siamo sempre nella magica atmosfera della campagna inglese degli anni Cinquanta, e questa volta Flavia si ritrova alle prese con ben due morti, separate nel tempo ma collegate nel più inverosimile dei modi. Proprio quando la nostra eroina pensava che la sua carriera di investigatrice fosse finita, l'adorato burattinaio Rupert Porson ha uno sfortunato e fatale appuntamento con la corrente elettrica attraverso le corde che reggono le sue marionette di legno. Ma chi può aver voluto una cosa del genere e perché? La vicenda è talmente curiosa che Flavia lascia perdere i suoi esperimenti chimici e i suoi progetti vendicativi contro le sorelle maggiori Ophelia e Daphne e, inforcata la fidata bicicletta Gladys, parte dall'antica magione di famiglia decisa a risolvere questi misteri mortali. La pazza che vive a Gibbet Wood sa più di quanto non dica? E che ruolo hanno nella faccenda uno strano pilota tedesco ossessionato dalle sorelle Bronté, una zia zitella acidissima, per non parlare di una scatola di cioccolatini avvelenati? Ma la figura più enigmatica si rivela Nialla, l'affascinante e bizzarra assistente di Porson. Tutto sembra rinviare a un legame con una morte sospetta, avvenuta anni prima, e a un caso che la polizia locale non riesce a risolvere.
Ordina per
  • 4

    Secondo libro della serie, continuo ad essere divertita dalla sagace Flavia. Ho letto in alcune recensioni che la passione per la chimica e in senso lato l'ampia cultura dell'arguta undicenne siano poco credibili; è vero, anche se non bisogna dimenticare che siamo negli anni '50 all'interno di un ...continua

    Secondo libro della serie, continuo ad essere divertita dalla sagace Flavia. Ho letto in alcune recensioni che la passione per la chimica e in senso lato l'ampia cultura dell'arguta undicenne siano poco credibili; è vero, anche se non bisogna dimenticare che siamo negli anni '50 all'interno di una famiglia nobile , ma quanti sono i protagonisti di gialli che compiono imprese strabilianti dal punto di vista fisico, uomini e donne che dall'inizio alla fine del libro corrono, combattono , sono esperti di tecnologia avanzata, e dalla prima all'ultima pagina sopravvivono senza mai fermarsi neanche a bere un bicchiere d'acqua?

    ha scritto il 

  • 4

    Secondo libro della saga dell'undicenne appassionata di veleni e delitti che leggo, questa volta mi sono divertita molto di più.


    Intendiamoci, la mia pesante riserva sulla scarsa credibilità della ragazzina protagonista rimane. L'autore le attribuisce non solo intuito ed intelligenza fu ...continua

    Secondo libro della saga dell'undicenne appassionata di veleni e delitti che leggo, questa volta mi sono divertita molto di più.

    Intendiamoci, la mia pesante riserva sulla scarsa credibilità della ragazzina protagonista rimane. L'autore le attribuisce non solo intuito ed intelligenza fuori dal comune (e questo va benissimo, ci può stare) ma le attribuisce anche conoscenze e competenze di arte, letteratura, e praticamente in tutti i rami dello scibile umano che continuo a ritenere assurde. Se non altro per la banalissima ragione che a undici anni non si può ancora avere avuto il tempo materiale per aver letto e assimilato (esempio) Shakespeare e i poeti inglesi tanto da essere in grado di citarli a destra e a manca, o dipinti del Rinascimento italiano etc. etc. etc.

    Ciò detto, di questa colossale incongruenza mi sono fatta una ragione, ho deciso di sospendere il giudizio critico su questo punto e mi sono lasciata andare al divertimento e alla goduria del "… e ora che succede? Ed ora come caspita se la cava, la nostra Flavia?". E così facendo, me la sono finalmente e serenamente davvero spassata.

    ha scritto il 

  • 2

    Mah, dopo un avvio entusiasmante nella prima avventura di Flavia de Luce, investigatrice quasi undicenne, questa seconda indagine mi ha lasciata molto perplessa, con troppe elucubrazioni mentali della protagonista, perlopiù ripetitive, ed una trama dallo svolgimento noioso nonostante l'idea molto ...continua

    Mah, dopo un avvio entusiasmante nella prima avventura di Flavia de Luce, investigatrice quasi undicenne, questa seconda indagine mi ha lasciata molto perplessa, con troppe elucubrazioni mentali della protagonista, perlopiù ripetitive, ed una trama dallo svolgimento noioso nonostante l'idea molto intelligente ed i protagonisti sempre più approfonditi. Per ora il mio viaggio con Flavia s'arresta qui.

    ha scritto il 

  • 3

    Giallo sbiadito

    Non è riuscita a prendermi, questa storia di una bambina geniale alle prese con un caso di omicidio: la scrittura è ben cesellata, ma la vicenda è lenta a dipanarsi (perché cominci a succedere qualcosa bisogna arrivare ai due quinti), e satura di situazioni tipiche che sfiorano troppo da vicino i ...continua

    Non è riuscita a prendermi, questa storia di una bambina geniale alle prese con un caso di omicidio: la scrittura è ben cesellata, ma la vicenda è lenta a dipanarsi (perché cominci a succedere qualcosa bisogna arrivare ai due quinti), e satura di situazioni tipiche che sfiorano troppo da vicino il luogo comune (oltre che di relazioni più o meno angoscianti su uno sfondo di sincero pessimismo cosmico: povera piccola Flavia!).

    ha scritto il 

  • 5

    Piccole avvelenatrici crescono

    Torna Flavia de Luce, bambina prodigio terribilmente gotica con la passione per i veleni e la chimica che adora i crimini violenti e non ha praticamente paura di nulla, tranne, a volte, delle sue odiose sorelle.
    Ancora più avvincente del precedente capitolo, questa volta le indagini di Flavia po ...continua

    Torna Flavia de Luce, bambina prodigio terribilmente gotica con la passione per i veleni e la chimica che adora i crimini violenti e non ha praticamente paura di nulla, tranne, a volte, delle sue odiose sorelle. Ancora più avvincente del precedente capitolo, questa volta le indagini di Flavia portano ad incontrate personaggi non solo pittoreschi ma anche poetici come Dieter, prigioniero di guerra tedesco con la passione folle per le sorelle Bronte, Pietro il Grande, un samovar dalla storia bizzarra ed infine Antigone la bellissima moglie dell'Ispettore. E Flavia, come sempre, sarà un passo avanti a tutti, capace, come è costretto ad ammettere lo stesso ispettore Hewitt, di toccare i cuori degli abitanti di Bishop's Lacey come solo una De Luce sa fare. Da leggere sorseggiando un thé bollente, magari al gelsomino e, un consiglio, stando però alla larga dai cioccolatini.

    ha scritto il 

  • 5

    Torna Flavia De Luce, la piccola Miss Marple più pestifera ed intraprendente che mai, questa volta alle prese con la strana morte di un bimbo e quella, altrettanto misteriosa, di un burattinaio, che in apparenza non hanno nulla in comune. Ancora risate e brividi per una storia deliziosa; una prot ...continua

    Torna Flavia De Luce, la piccola Miss Marple più pestifera ed intraprendente che mai, questa volta alle prese con la strana morte di un bimbo e quella, altrettanto misteriosa, di un burattinaio, che in apparenza non hanno nulla in comune. Ancora risate e brividi per una storia deliziosa; una protagonista assolutamente inverosimile ma irresistibile!

    ha scritto il 

  • 4

    個人覺得比餡餅的秘密好看,不知道是否因為這次比較可以靜下心來看一堆不懂的化& ...continua

    個人覺得比餡餅的秘密好看,不知道是否因為這次比較可以靜下心來看一堆不懂的化學變化跟方程式

    ha scritto il