La mossa del cavallo

Voto medio di 2324
| 148 contributi totali di cui 139 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Andrea Camilleri ci consegna in forma di narrazione una straordinaria dichiarazione di poetica “in atto” e, allo stesso tempo, una sconcertante e paradossale storia di manipolazioni continue della realtà e di sopraffazioni antiche e ...
AkeBagheera
Ha scritto il 03/03/18
RILETTURA
È un libro che avevo già letto moltissimi anni fa (aNobii non prevede che un libro si possa rileggere), di cui non ricordavo quasi nulla. Mi ha sorpreso, favorevolmente, ancora una volta ed in più ho riscoperto le due voci (siciliano e genovese) mira...Continua
Pierlues
Ha scritto il 27/02/18
Godibile
Niente Montalbano ma sempre tanta Sicilia: l'isola raccontata in un'epoca così lontana...ma forse più vicina di quanto si riesca a immaginare. La storia è originale e appassiona fino a quando si presentano le ultime pagine dove si intuisce, peccato,...Continua
Domenico
Ha scritto il 25/02/18

Non male, si lascia leggere senza troppi intoppi.

Gabbiano
Ha scritto il 24/02/18
“Allora lei è un siciliano che parla genovese”, si può affermare che il segreto della comunicazione e del suo contrario lo si possa evincere proprio da quanto detto con parole che, però, non esprimono il pensiero, un concetto che mette il lettore sub...Continua
Simone Malizia
Ha scritto il 20/02/18
C'era una volta Vigata ...
Romanzo a sfondo storico ambientato in una Vigata della seconda metà del 1800. Lettura scorrevole con sprazzi di dialetto siculo e genovese. Personalmente ho letto di meglio del maestro Camilleri, questo romanzo l'ho trovato di piacevole lettura ma u...Continua

Giannina Alchemilla
Ha scritto il Feb 12, 2013, 14:48
Di parole un fiume, di fatti carestia.
Pag. 195
Giannina Alchemilla
Ha scritto il Feb 12, 2013, 14:47
E' come una catena di sant'Antonio, pericolosa a interrompersi.
Pag. 142
Giannina Alchemilla
Ha scritto il Feb 12, 2013, 12:16
Una cosa è sapìri comu si chiama una pirsòna e una cosa è sapìri cu è.
Pag. 29
Giannina Alchemilla
Ha scritto il Feb 11, 2013, 22:24
Sempre si maravigliava quanno che ne vedeva una nova, perché nova novissima era veramente con tutto i suo particulare da scoprire, da percorrere centilimetro appresso centilimetro fino alla grotticella càvuda e ùmida dintra alla quale trasìre a lento...Continua
Pag. 13
Giannina Alchemilla
Ha scritto il Feb 11, 2013, 22:20
Con animo cristiano era sempre pronto a prestare dinaro ai bisognevoli e doppo, con animo pagano, si faceva tornare narrè il doppio e macari il triplo di quello che aveva sborsato.
Pag. 12

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Aug 23, 2016, 09:58
853.914 CAM 10969 Donazione Asturaro
Biblioteche...
Ha scritto il Apr 26, 2016, 07:37
853.914 CAM 7079 Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi