Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La naturale superiorità del cane sull'uomo

Di

Editore: Rizzoli

3.8
(12)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 349 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8817053368 | Isbn-13: 9788817053365 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Ester Mazzoni , Manuela Carozzi

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Non-fiction , Pets , Science & Nature

Ti piace La naturale superiorità del cane sull'uomo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il cane è un animale superiore. Lo adottiamo perché diventi un amico, non uno schiavo. E invece ci aspettiamo che siano affettuosi come bambini e autonomi quanto gli adulti, che siano di compagnia quando ne abbiamo bisogno e invisibili per il resto del tempo, che siano sani ed efficienti anche se li abbiamo selezionati solo per essere belli. Il risultato? Incomprensione e involontarie crudeltà, più spesso di quanto pensiamo. Per esempio, sembra che ci capiscano al punto di prevedere ciò che stiamo per fare, perché sono molto sensibili al linguaggio del corpo; ma sbagliamo nell'attribuire loro pensiero strategico perché sono intrappolati nel presente, incapaci di concepire cause e conseguenze delle loro azioni. Vivono nella nostra stessa casa ma la percepiscono in modo diverso: noi con gli occhi, loro con il naso; è improbabile che si lamentino del colore che abbiamo scelto per le pareti del salotto, ma l'odore della vernice o dei nostri detersivi probabilmente offende il loro olfatto. Ed è inutile sgridarli e colpirli: ci sono precise ragioni evolutive e sociali per cui rispondono molto meglio alle ricompense che alle punizioni. In questo libro, risultato di vent'anni passati a studiare il loro comportamento, John Bradshaw sovverte buona parte dei luoghi comuni sui cani e su come si debba interagire con loro. Tranne uno: sono davvero i nostri migliori amici, e si ritengono parte della nostra famiglia.
Ordina per
  • 4

    Straconsigliato

    Un testo scorrevole e accessibile a molti...la speranza è che prima o poi lo leggano anche colleghi, allevatori e addestratori ancorati a vecchi concetti e soprattutto i proprietari (in primis quelli che pensano che il metodo Millan sia l'unica alternativa)

    ha scritto il 

  • 5

    Perchè chi non riesce a comprendere un libro lo svilisce?

    Ho la versione originale, in inglese, migliore per copertina, lingua e soprattutto titolo. Il titolo originale è "In Defence of Dogs" e Bradshaw non vuole affatto avvallare la superiorità del cane sull'uomo bensì ribadire l'unicità del cane rispetto all'uomo. Il titolo italiano è assurdo nonché f ...continua

    Ho la versione originale, in inglese, migliore per copertina, lingua e soprattutto titolo. Il titolo originale è "In Defence of Dogs" e Bradshaw non vuole affatto avvallare la superiorità del cane sull'uomo bensì ribadire l'unicità del cane rispetto all'uomo. Il titolo italiano è assurdo nonché fuorviante.
    Veniamo ora al testo, Bradshaw spiega come rapportaci al cane ribadendo prima di tutto che un cane è un cane e non una persona. Ogni sua affermazione è circostanziata e supportata dai più moderni studi scientifici-cognitivi. Non è un romanzetto nè il manualetto per il cane di Barbie. E' qualcosa che ha una portata ben maggiore e ben più utile a rapportarsi correttamente con il proprio cane ma... certo... è più semplice seguire il guru di turno in TV che mettersi in discussione, prendere coscienza, approfondire e modificare i propri atteggiamenti. Questo è ciò che si evince dalle critiche al libro.

    ha scritto il 

  • 3

    restiamo in trepida attesa di un manuale scritto da un cane per i cani che possano insegnare anche solo a pochi umani come imparare ad essere dei passabili padroni per 'sti poveri quadrupedi

    ha scritto il 

  • 3

    Amicizia pelosa

    L'ho comperato attirato dal testo decisamente accattivante E' un testo un po' troppo scientifico (!!!) i cui capitoli migliori sono quelli sulle emozioni e su ciò che noi proiettiamo sui cani e poi indubbiamente quello relativo al loro mondo degli odori. Se cercate un pet romance o un libro di sv ...continua

    L'ho comperato attirato dal testo decisamente accattivante E' un testo un po' troppo scientifico (!!!) i cui capitoli migliori sono quelli sulle emozioni e su ciò che noi proiettiamo sui cani e poi indubbiamente quello relativo al loro mondo degli odori. Se cercate un pet romance o un libro di svago, questo non è il libro giusto. Se cercate un testo da studiare alternandolo all'osservazione dei nostri amici pelosi, allora sì.

    ha scritto il