La nobile arte dell'insulto

Voto medio di 160
| 27 contributi totali di cui 23 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Quando si rivolgono critiche a qualcuno, bisogna farlo in una lingua infinitamente sottile il cui senso rimanga implicito. Conviene evitare che l'avversario si renda conto fin dalle prime parole che lo si sta criticando: è solo al termine di un ... Continua
Ha scritto il 22/05/17
Capolavoro di ironia a e di filosofia orientale. Un ju jitsu morale, dove non vince il confronto diretto ma l'obliquità, l'allusione, dove non vince la violenza ma il sapersi controllare.Si legge in un'ora, non per imparare ad insultare, ma per ..." Continua...
  • 2 mi piace
Ha scritto il 07/05/14
Forse non sono abbastanza cinese ... mah!
Ha scritto il 06/01/13
Non mi piace litigare. Ma soprattutto non mi piace quando si scade nel triviale, perché si diventa rozzi e volgari e si passa dalla parte del torto.Sono d’accordo con l’autore: in linea generale, non c’è bisogno di insultare nessuno (anche ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 02/01/13
non molto soddisfatta
Ci sono rimasta male. Lo pensavo divertente e anche un po' "acido". Invece l'ho trovato noioso e lento. Le uniche parti interessanti sono state le due prefazioni. Da NON rileggere.
Ha scritto il 11/10/12
Come si insulta efficacemente un avversario:- sceglierselo della propria taglia, o magari anche più grosso, MAI di livello più basso, MAI!- Agli avversari di basso livello, quelli stupidi e volgari, si risponde col nobile silenzio.- Badare che ..." Continua...
  • 6 mi piace
  • 2 commenti

Ha scritto il Jan 06, 2013, 14:30
Quando si rivolgono critiche a qualcuno, bisogna farlo in una lingua infinitamente sottile il cui senso rimanga implicito.[…]Lo si metta a suo agio, cosicché il suo viso dapprima sorridente, viri poi dal bianco al rosso, dal rosso al violaceo, ... Continua...
Pag. 28
Ha scritto il Jan 06, 2013, 14:30
Reprimendo costantemente il desiderio di insultare il prossimo, prima o poi la salute ne risente sviluppando malanni.
Pag. 17
Ha scritto il Jan 06, 2013, 14:30
[…] perdendo la calma interiore si perde se stessi. Come si può pensare di riuscire a controllare il contendente se non si è in grado di controllare se stessi?
Pag. 9
Ha scritto il Jan 06, 2013, 14:29
Gli insulti, in realtà, sono come i boomerang: ritornano sempre al punto da cui avevano preso l’avvio.
Pag. 7

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi