Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La nostra guerra

By Enrico Brizzi

(103)

| Paperback | 9788860737014

Like La nostra guerra ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

73 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Prequel de "l'inattesa piega degli eventi" ben scritta, ovviamente, con un'ottima idea di fondo: come sarebbe andata se?
    Peccato che sia molto affascinante la parte relativa alla vita del giovane Pellegrini, ma mortalmente noiosa quella che riguarda ...(continue)

    Prequel de "l'inattesa piega degli eventi" ben scritta, ovviamente, con un'ottima idea di fondo: come sarebbe andata se?
    Peccato che sia molto affascinante la parte relativa alla vita del giovane Pellegrini, ma mortalmente noiosa quella che riguarda lo scenario di questa ipotetica seconda guerra mondiale. Non nego di aver saltato a piè pari alcuni di questi passaggi..

    Is this helpful?

    chia said on Sep 29, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    brizzi cerca da dare un prequel a quel gioiello che era stato "l'inattesa piega degli eventi", ma in realtà scrive qualcosa di diverso: c'è il romanzo di formazione, con il giovane lorenzo pellegrini che è costretto dagli eventi e dalla famiglia a cr ...(continue)

    brizzi cerca da dare un prequel a quel gioiello che era stato "l'inattesa piega degli eventi", ma in realtà scrive qualcosa di diverso: c'è il romanzo di formazione, con il giovane lorenzo pellegrini che è costretto dagli eventi e dalla famiglia a crescere più di quanto l'età potrebbe sopportare, c'è un buon tentativo di creare una storia parallela decisamente verosimile (con il gioco di inserire personaggi in futuro famosi in parti diverse), e c'è la descrizione dell'eterna italietta con la sua corruzione, la sua doppia morale, il suo campanilismo (ben descritto dalla tragica faida tra i ragazzini dei due paesini) che resiste a qualsiasi situazione.
    qualcosa tra le pagine si perde un po', eppure c'è lo stesso da applaudire: se alla r.a.i. avessero coraggio ne potrebbe uscire una fiction meravigliosa.

    Is this helpful?

    intortetor said on Sep 11, 2013 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Brizzi era quello che secondo alcuni aveva presentato a Transeuropa un abbozzo di romanzo pieno di errori, salvato dall´editing. l´invidia é una brutta bestia.

    Jack Frusciante era un ottimo romanzo adolescenziale ma nel frattempo Brizzi é diventato ...(continue)

    Brizzi era quello che secondo alcuni aveva presentato a Transeuropa un abbozzo di romanzo pieno di errori, salvato dall´editing. l´invidia é una brutta bestia.

    Jack Frusciante era un ottimo romanzo adolescenziale ma nel frattempo Brizzi é diventato scrittore vero (se ci fossero stati dubbi)

    lo avevo perso di vista ma come resistere all´"amo" dell´Inaspettata piega degli eventi e del tema calcistico.

    questo é il prequel e Brizzi riesce a creare un mondo e farcelo vivere, si vede che si é documentato e ha studiato ma questo non va a discapito della spontaneitá e insomma del puro piacere della lettura.

    ci sono due dorsali: Brizzi ci parla della storia recente d´Italia attraverso l´ucronia, la storia immaginata del fascismo vincene e ci confonde facendoci parteggiare per Mussolini.

    ma anche: Brizzi é grande scrittore di adolescenza e amicizie e primi amori e tutto questo si sostanzia in una serie di personaggi davvero azzeccati.

    insomma tanta carne al fuoco, e carne buona, qualche bruciacchiatura solo a causa di un po´di pagine di troppo, come giá era successo nel precedente.

    ma insomma lo perdoniamo, questo ottimo, non piú giovin scrittore italiano...

    Is this helpful?

    Recensire il Mondo said on Aug 31, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Che Bravo Brizzi, la nostra guerra è un altro piccolo grande capolavoro di semplicità e stile.

    Is this helpful?

    ignazio blanco said on Sep 2, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Carino, non lo nego. Ma l'impressione è che Brizzi ci avesse preso davvero troppo gusto. 600 e rotte pagine, il che di per sè non sarebbe un problema. Se non per il fatto che a pagina 400 circa ne avevo già abbastanza. In ogni caso, non mi è dispiaci ...(continue)

    Carino, non lo nego. Ma l'impressione è che Brizzi ci avesse preso davvero troppo gusto. 600 e rotte pagine, il che di per sè non sarebbe un problema. Se non per il fatto che a pagina 400 circa ne avevo già abbastanza. In ogni caso, non mi è dispiaciuto, soprattutto per la caratterizzazione dei personaggi, il padre in particolare (che poi ricollego ad alcuni passaggi ne "l'inattesa piega degli eventi").
    Per me, però, rimane un errore grossolano: se la storia è raccontata in prima persona da Lorenzo, non si spiegano tutte le scene tra Mussolini, Churchill e Roosevelt. Che, peraltro, forse erano le più evitabili di tutto il libro.

    Is this helpful?

    Giulietta said on Aug 28, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lo scenario parallelo di una seconda guerra mondiale in cui Mussolini è schierato contro Hitler fa da sfondo ad una storia di adolescenti in cui l'autore è maestro

    Is this helpful?

    princess said on Aug 25, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (103)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 640 Pages
  • ISBN-10: 886073701X
  • ISBN-13: 9788860737014
  • Publisher: Baldini Castoldi Dalai
  • Publish date: 2010-04-01
  • Also available as: Others
Improve_data of this book

Margin notes of this book