Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La notte dei lunghi coltelli

Di

Editore: Mondadori

3.8
(80)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 880446870X | Isbn-13: 9788804468707 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , History

Ti piace La notte dei lunghi coltelli?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
30 giugno 1934, le sei di mattina. A Bad Wiessee, tranquilla stazione termale della Baviera, Hitler, alla testa di un drappello di SS, sorprende nel sonno i capi delle SA, i suoi camerati della prima ora guidati da Röhm. L'ordine è di catturarli e uddicerli. La loro colpa? Aver tramato contro il Führer: è la drammatica "notte dei lunghi coltelli".
Max Gallo, nel suo racconto, svela le verità e i retroscan di quella notte che segnò ll'inizio di una stagione di eccidi, follie, tragedie, sempre più incontrollabili.
Ordina per
  • 5

    Storia di sangue ed orrore, raccontata magistralmente.
    Parlando chiaro e non correttamente, può far ribrezzo e orrore quanto si vuole, si può condannare giudicare in ogni momento. ma purtroppo questa e la vita vera, ovvero il vincitore prende tutto, anche le vite. Sconvolgente!, per noi italiani ...continua

    Storia di sangue ed orrore, raccontata magistralmente. Parlando chiaro e non correttamente, può far ribrezzo e orrore quanto si vuole, si può condannare giudicare in ogni momento. ma purtroppo questa e la vita vera, ovvero il vincitore prende tutto, anche le vite. Sconvolgente!, per noi italiani sicuramente in quanto non abbiamo mai avuto un minimo senso dell'onesta. Questo è il paese dove si è parlato in assoluto di rivoluzione, fascismo e nazismo, ma sinceramente noi di rivoluzioni di popolo "sangue e merda", nel vero senso della parola non ne abbiamo avute. Il risorgimento? ideato e messo in atto da i soli che sapevano leggere, ovvero la borghesia la minoranza. Il POPOLO se ne fregato bellamente, chiedete a Pisacane. La resistenza? una minoranza ideologizzata a massacrato un'altra minoranza in sconfitta, tutto per poter metterci sotto un'altra dittatura. Il POPOLO a votato compatto la DC!!. Il 68? il 70? i comunisti.... guardate le loro carriere, statali sin dal fasciatoio, che alla prima bua corrono sotto le sottane della mamma. Invece i francesi, spagnoli e tedeschi, popoli che si sono massacrati decapitati e fucilati, ma non sono mai andati in giro per il mondo a sputtanarsi. Meditiamo in silenzio.

    ha scritto il 

  • 4

    La notte dei lunghi coltelli

    La capacita' di Max Gallo nello scrivere vicende storiche e' eccezionale. In questo caso Gallo ci fa rivivere nei minimi dettagli, la famigerata "notte dei lunghi coltelli" dove Adolf Hitler con le sue SS uccide a tradimento gran parte dei suoi presunti traditori. Un libro da leggere. voto 8/10 ...continua

    La capacita' di Max Gallo nello scrivere vicende storiche e' eccezionale. In questo caso Gallo ci fa rivivere nei minimi dettagli, la famigerata "notte dei lunghi coltelli" dove Adolf Hitler con le sue SS uccide a tradimento gran parte dei suoi presunti traditori. Un libro da leggere. voto 8/10

    ha scritto il 

  • 3

    Stiamo parlando del complotto all'interno del partito nazista, che ha portato al fortissimo ridimensionamento delle S.A., la morte di Rohm (forse l'unico possibile rivale di Hitler) e la conseguente ascesa delle S.S. di Himmler.

    ha scritto il