La notte del drive-in

Di

Editore: Einaudi (Tascabili)

3.9
(2235)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 342 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8806170023 | Isbn-13: 9788806170028 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Vittorio Curtoni , Delio Zinoni ; Postfazione: Niccolo Ammaniti

Genere: Narrativa & Letteratura , Horror , Fantascienza & Fantasy

Ti piace La notte del drive-in?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
La statura di Lansdale è oggi sempre più chiara a ogni nuovo libro: ma la freschezza e l'energia del ciclo La notte del drive-in, che contiene tutti i temi principali della sua narrativa, restano indimenticabili e uniche. Torna dunque in Stile libero il capolavoro di Lansdale; a sei anni dall'edizione nella collana Vertigo.

lmmaginatevi il più grande drive-in mai esistito: l'Orbit. Siamo in Texas, è un venerdì sera e l'Orbit è stipato di gente che sgomita per popcorn e Coca-Cola, pregustando la Grande Nottata Horror, Ma sul più bello, il drive-in stesso si trasforma in un film dell'orrore. Con gli spettatori come involontari, esterrefattiprotagonisti. Dove sono finite le stelle? Perché chi si avvicina ai confini del drive-in muore orribilmente? Nell'Orbit trasformato in lager una folla instupidita, imbarbarita, è costretta per settimane a nutrirsi di schifezze e vedere senza interruzione La notte dei morti viventi, sotto la sferza del mostruoso Re del Popcorn, sintesi di tutti gli orrori dell'ossessione al consumo. Drive-in ha un seguito in Drive-in 2, dove vediamo i personaggi sopravvissuti aggirarsi in un paesaggio irriconoscibile: dopo l'Orbit e i suoi dèi dementi qualcosa è definitivamente cambiato, sul pianeta Terra.

Ordina per
  • 3

    Capisco l'idea di base: chiudi gli esseri umani in uno spazio delimitato e vedi cosa succede, ma l'esperimento non è andato bene del tutto. Horror discutibile e trama che rimane aggrappata agli eventi ...continua

    Capisco l'idea di base: chiudi gli esseri umani in uno spazio delimitato e vedi cosa succede, ma l'esperimento non è andato bene del tutto. Horror discutibile e trama che rimane aggrappata agli eventi. Di conto ne escono dei personaggi assolutamente di caratura e con delle caratteristiche indimenticabili.
    Lansdale ha dato il meglio quando si è "distratto" da questo genere

    ha scritto il 

  • 2

    Some funny stuff, a bunch of (purposefully) cringe-worthy moments, but nothing particularly memorable. I don't exactly regret having read it, but I can't say I enjoyed it either. It was... there. ...continua

    Some funny stuff, a bunch of (purposefully) cringe-worthy moments, but nothing particularly memorable. I don't exactly regret having read it, but I can't say I enjoyed it either. It was... there.

    ha scritto il 

  • 3

    "Desideravo con tutta la forza della disperazione che ci fossero dèi e magia, magari anche cattivi"

    Abbandono (per ora) dopo il primo drive in. Mi trovo in sintonia con le considerazioni sulla religione e sulla necessità di credere in qualcosa di divino per controllare gli orrori di cui saremmo capa ...continua

    Abbandono (per ora) dopo il primo drive in. Mi trovo in sintonia con le considerazioni sulla religione e sulla necessità di credere in qualcosa di divino per controllare gli orrori di cui saremmo capaci se non avessimo nessuna forma di controllo, ma il modo non mi convince. Non è come guardare un film spazzatura per il gusto di riderci su, è come girare un b-movie forzandone le caratteristiche. La terza stellina la prende grazie alla citazione di Ash de La casa.

    ha scritto il 

  • 2

    Premetto che questo è il primo Lansdale che affronto, devo dire che si lascia leggere e spesso strappa qualche macabro sorriso.

    Purtroppo il genere horror splatter comico non è mai stato in cima al mi ...continua

    Premetto che questo è il primo Lansdale che affronto, devo dire che si lascia leggere e spesso strappa qualche macabro sorriso.

    Purtroppo il genere horror splatter comico non è mai stato in cima al mio personale gradimento per cui non posso esprimere un giudizio obiettivo.

    Sicuramente lo stile è veloce e semplice, probabilmente qualche anno fa lo avrei apprezzato di più.

    ha scritto il 

  • 2

    Niente più di un B-Movie

    Ho amato moltissimo "Mucho Mojo" e "Cielo di sabbia", ma questo mio terzo Lansdale mi ha deluso molto: è come un b-movie, intrattiene finché può, dopo un po' annoia e nel momento in cui lo finisci lo ...continua

    Ho amato moltissimo "Mucho Mojo" e "Cielo di sabbia", ma questo mio terzo Lansdale mi ha deluso molto: è come un b-movie, intrattiene finché può, dopo un po' annoia e nel momento in cui lo finisci lo hai già dimenticato. Deludente

    ha scritto il 

  • 0

    Incipit

    Scrivo dei giorni prima che le cose impazzissero, quando c’era da dire addio alle superiori, pensare all’università, alle ragazze, ai party, e alla Grande Nottata Horror del venerdì al drive-ine Orbit ...continua

    Scrivo dei giorni prima che le cose impazzissero, quando c’era da dire addio alle superiori, pensare all’università, alle ragazze, ai party, e alla Grande Nottata Horror del venerdì al drive-ine Orbit, quello a fianco dell’Interstatale 45, il più grande drive-in e del Texas.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/n/la-notte-del-drive-in-joe-r-lansdale/

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per