La notte della cometa

Voto medio di 466
| 69 contributi totali di cui 67 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Un romanzo-verità sulla tormentata vita del poeta Dino Campana (Marradi 1885 manicomio di Castel Pulci 1932). Frutto di un lungo e accurato lavoro di ricerca, l'appassionato libro di Vassalli illumina l'esemplarità di un destino tragico e ristabilisc ...Continua
lucina
Ha scritto il 05/02/18
Tra me e Vassalli non c'è proprio feeling. E' il secondo libro che tento di leggere: il primo ("Infinito numero") mi è stato regalato e l'ho abbandonato; questo l'ho inghiottito pagina dopo pagina, con stoica disciplina, solo perché volevo conoscere...Continua
Violaklis
Ha scritto il 07/11/16
Ammetto di aver fatto fatica a leggere questo libro: mea culpa, ero distratta. Perché appena sono riuscita a ritagliare un'ora solo per lui, ha ingranato subito. Non è la mia opera preferita di Vassalli ma aiuta a conoscere meglio L autore, che nella...Continua
Bunky
Ha scritto il 25/10/16

Dopo Dino Campana di Massimo Bubola e la lettura dei Canti Orfici, questo testo è la giusta chiusura (?) per scoprire ancora più informazioni sulla vita dannata di quest'uomo.

Anina e...
Ha scritto il 30/03/16
Nemo poeta in patria ....
In un paese vicino alla mia città ha vissuto un noto poeta che, pur se non irriso, veniva definito scemo. E ci sono stati i froci, gli strani, ma sembra che il termine più usato sia stato scemo. Può darsi che per il popolo tale termine sia unito a q...Continua
Malacorda is...
Ha scritto il 04/03/16
"Essere un grande artista non significa nulla: essere un puro artista ecco ciò che importa."
Alcuni mesi fa, leggendo "L'acustica perfetta" di Daria Bignardi, mi imbatto nel personaggio di Dino Campana e nel libro di Vassalli che racconta della sua vita, e mi si presentano entrambi - libro e personaggio - avvolti in un alone di mistero e di...Continua

Bunky
Ha scritto il Oct 25, 2016, 07:17
Le vite degli uomini, quando incominciano storte, nemmeno Dio le raddrizza.
Pag. 277
flenny
Ha scritto il Aug 28, 2015, 17:24
“Io faccio l’orso, lo strambo, solo con quelli che non hanno gli elementi di sensibilità per cui ci si possa intendere: per il bisogno di sfuggire a dei fastidiosissimi… titillamenti. Sono solamente un po’ primitivo. Ma torneremo di moda anche noi, c...Continua
Pag. 118

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi