Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La notte eterna del coniglio

Di

Editore: Marsilio

3.7
(762)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 417 | Formato: Altri

Isbn-10: 8831781596 | Isbn-13: 9788831781596 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati , Paperback , CD audio , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La notte eterna del coniglio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Incuriosita dal genere e dal fatto che l'autore fosse italiano. Mi è piaciuto come abbia saputo descrivere gli stati d'animo dei personaggi in un ambiente claustrofobico e in una situazione così tragica. È un romanzo abbastanza lento ed immagino che ciò fosse voluto. Devo dire che però non mi ha ...continua

    Incuriosita dal genere e dal fatto che l'autore fosse italiano. Mi è piaciuto come abbia saputo descrivere gli stati d'animo dei personaggi in un ambiente claustrofobico e in una situazione così tragica. È un romanzo abbastanza lento ed immagino che ciò fosse voluto. Devo dire che però non mi ha entusiasmata così tanto come immaginavo, la fine secondo me è stata abbastanza sbrigativa anche se tutto sommato originale, ma non è ciò che ho preferito. Magari in futuro proverò a leggere altri romanzi dell'autore.

    ha scritto il 

  • 5

    Si poteva recuperare il coniglio Tenerone di Drive In e farne un horror?


    Sì, e secondo me è venuto un ottimo lavoro: trama coerente (eccessivo forse l'excursus sulla vicenda cinese, ma se non sbaglio l'autore ha vissuto 10 anni in Cina), colpi di scena, e la capacità di tenere alta la tens ...continua

    Si poteva recuperare il coniglio Tenerone di Drive In e farne un horror?

    Sì, e secondo me è venuto un ottimo lavoro: trama coerente (eccessivo forse l'excursus sulla vicenda cinese, ma se non sbaglio l'autore ha vissuto 10 anni in Cina), colpi di scena, e la capacità di tenere alta la tensione.

    Per niente sciocco.

    ha scritto il 

  • 3

    Come una parabola discendente il libro parte in modo avvincente e ricco di presupposti spaventanti per poi colare lentamente a picco nel finale..un vero peccato :/

    ha scritto il 

  • 4

    Avvincente e sufficientemente scorrevole fino alla scoperta del "mistero". Tutta l'ultima parte di spiegazione e epilogo risulta poco interessante e banale. Libro comunque nel complesso piacevole per una lettura veloce ed estiva.

    ha scritto il 

  • 2

    La Notte Prolissa Del Coniglio

    Un discreto libro amatoriale, un mediocre libro commerciale.


    Merito all'autore per aver partorito un'idea tutto sommato originale, nell'ambientazione e nello scenario di fondo; per aver sviluppato un intreccio all'apparenza complesso ma in realtà molto semplice; per aver imbastito scene po ...continua

    Un discreto libro amatoriale, un mediocre libro commerciale.

    Merito all'autore per aver partorito un'idea tutto sommato originale, nell'ambientazione e nello scenario di fondo; per aver sviluppato un intreccio all'apparenza complesso ma in realtà molto semplice; per aver imbastito scene potenzialmente efficaci dal punto di vista della tensione e della suspance; per aver preferito ad un finale assurdo o paranormale una spiegazione apparentemente logica.

    Di contro, l'autore si perde proprio nella caratteristica essenziale dei romanzi di questo genere, dove sono le poche parole ma ben scelte a trasmetterti in maniera più efficace immagini, sensazioni ed emozioni. Il suo stile è invece appesantito da infinite ed inutili descrizioni il cui nocciolo è ripetuto più e più volte, senza aggiungere niente di nuovo, tanto che, anche saltando interi paragrafi (a volte addirittura pagine), si ricade comunque nello stesso punto della trama e con le stesse conoscenze dei personaggi. Personaggi che, fatta eccezione per la protagonista (la cui spiccata antipatia ho considerato in maniera positiva scelta deliberata dell'autore) la cui vita interiore ci viene propinata per tutto il romanzo, ho trovato un po' troppo banali e poco approfonditi.

    Letto in breve tempo, ma era più per voglia di tirare ad arrivare in fondo che febbre da lettura.

    In definitiva, evitabile

    ha scritto il 

  • 4

    Angosciante, claustrofobico.

    È il primo libro scritto da un italiano che veramente apprezzo e che non ho trovato banale o scontato. L'idea del coniglio che fa strage con l'ascia in mano l'ho trovata stupenda e allo stesso tempo allucinante. Mi è piaciuto molto il mistero che ruota attorno a tutta la storia, i colpi di scena ...continua

    È il primo libro scritto da un italiano che veramente apprezzo e che non ho trovato banale o scontato. L'idea del coniglio che fa strage con l'ascia in mano l'ho trovata stupenda e allo stesso tempo allucinante. Mi è piaciuto molto il mistero che ruota attorno a tutta la storia, i colpi di scena e il finale inaspettato. È angosciante e fuori dalle righe al punto giusto. Ottima la conclusione finale con le relative riflessioni della protagonista, anche se forse nelle ultime 20 pagine qualcosa un po' si è ripetuto... Per il resto un buon thriller che si legge velocemente e con curiosità, che mi spinge a leggere un altro libro dello stesso autore.

    P.S. Peccato per l'assoluta mancanza della trama su risvoliti/quarta di copertina, che non invoglia certo ad acquistare il romanzo direttamente in libreria...

    ha scritto il 

  • 4

    E' tardi è tardi, sai? Io son già in mezzo ai guai (Bianconiglio)

    Toc Toc... Toc Toc...
    Mai il bussare ad una porta, per di più blindata, ha scatenato tale senso di angoscia misto a curiosità... Aprire o non aprire?... Chi si celerà dietro al costume del coniglio rosa, che di tutti sa e tutto può?
    Bellissimo thriller, che ho cominciato a leggere con molte retic ...continua

    Toc Toc... Toc Toc... Mai il bussare ad una porta, per di più blindata, ha scatenato tale senso di angoscia misto a curiosità... Aprire o non aprire?... Chi si celerà dietro al costume del coniglio rosa, che di tutti sa e tutto può? Bellissimo thriller, che ho cominciato a leggere con molte reticenze, ma che ti conquista dopo le prime pagine... Toc Toc... Toc Toc...

    ha scritto il 

  • 3

    non lo so...o meglio, l'idea è bella, sentivo la voglia di continuare a leggere per sapere cosa succede, forse avrei lasciato in sospeso l'idea dell'entità soprannaturale del coniglio (che da donnie darko in poi riporta all'idea di male primordiale) e avrei tolto un po' di descrizioni.

    ha scritto il 

  • 4

    Solo 2 parole per questo libro che mi ha tenuta incollata (sessione di esami permettendo) fino all'ultima riga. Vuoi per lo stress, la stanchezza ed altro ma...non mi era mai successo di addormentarmi con la luca accesa per paura dei Toc-toc....

    ha scritto il 

Ordina per