Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La nuit des calligraphes

Roman

By

Editeur: Librairie generale francaise

3.6
(65)

Language:Français | Number of pages: 153 | Format: Paperback | En langues différentes: (langues différentes) Italian , German , Spanish

Isbn-10: 2253114308 | Isbn-13: 9782253114307 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , History , Political

Aimez-vous La nuit des calligraphes ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 3

    Avevo troppe aspettative, ma è comunque un racconto piacevole che acquista forse più fascino per la storia vissuta dalla quale nasce e per l'ambientazione (la Turchia, il Bosforo ed i dintorni tanto descritti in Pamuk, che prima o poi bisogna che visiti).

    dit le 

  • 5

    Poesia. Allo stato puro.
    Non è cosa vivi, ma "come" lo vivi. E credo solo chi ha una passione a cui si è abbandonato completamente possa capire questo amore per la calligrafia. Che non è scrivere, è (a sorpresa) molto vicino al concetto giapponese e cinese di calligrafia, è "come lo dici at ...continuer

    Poesia. Allo stato puro.
    Non è cosa vivi, ma "come" lo vivi. E credo solo chi ha una passione a cui si è abbandonato completamente possa capire questo amore per la calligrafia. Che non è scrivere, è (a sorpresa) molto vicino al concetto giapponese e cinese di calligrafia, è "come lo dici attraverso i tratti", che parlano ai 5 sensi, quelli che si esprimono attraverso il tratto, e quelli che vengono coinvolti dalla visione del tratto.
    E' un inno alla vita interiore.
    E' un gioiellino.

    dit le 

  • 3

    Leggere questo libro ed avere la sensazione della pargamena che sfiora le dita e dell'odore dell'inchiosto fresco che la decora è stato tutt'uno.
    E' la storia sussurrata, malinconica di una donna, Rikkat Kunt, e dei suoi amori, quelli "veri" inevitabilmente finiti male e quello per la calli ...continuer

    Leggere questo libro ed avere la sensazione della pargamena che sfiora le dita e dell'odore dell'inchiosto fresco che la decora è stato tutt'uno.
    E' la storia sussurrata, malinconica di una donna, Rikkat Kunt, e dei suoi amori, quelli "veri" inevitabilmente finiti male e quello per la calligrafia che le darà gioia, passione ed il prestigio di diventare calligrafa all'Accademia di Belle Arti di Istanbul.
    Ma è anche la storia della Turchia che cerca di modernizzarsi seguendo Ataturk che nel tentativo di traghettare l'impero verso la repubblica laica vieta l'uso della lingua araba e l'arte della calligrafia.
    Splendido elogio della calligrafia, respiro divino.

    dit le 

  • 5

    ci sono libri che si fanno leggere tutti d'un fiato e libri che si fanno leggere poche pagine per volte.
    come certi vini nobili "la notte dei calligrafi" è uno di quei libri che bisogna leggere piano piano, per assaporare le parole che lentamente entrano in noi e tutte insieme danno vita ad ...continuer

    ci sono libri che si fanno leggere tutti d'un fiato e libri che si fanno leggere poche pagine per volte.
    come certi vini nobili "la notte dei calligrafi" è uno di quei libri che bisogna leggere piano piano, per assaporare le parole che lentamente entrano in noi e tutte insieme danno vita ad un concerto di immagini, sensazioni, emozioni.
    è una narrazione che parla di donne, del loro ruolo nella famiglia e nella società turca del secolo scorso e dei legami familiari che incuranti delle distanze e del tempo tengono insieme le persone.
    è poi c'è questa idea della calligrafia come forma espressiva che fa da chiave di volta di tutta la storia.
    grande l'accuratezza nella scelta delle vocaboli e delle espressioni (e/o nella traduzione):poesia in prosa!

    dit le 

  • 3

    BOH

    Non so come spiegarlo...ma questo libro mi ha lasciato un senso di vuoto, un senso di incompletezza.
    La trama era intrigante, affascinante, la storia delicata e la prosa non male, eppure, non mi ha scossa come avrei sperato.
    Insomma, alla fine non saprei come classificarlo se non come c ...continuer

    Non so come spiegarlo...ma questo libro mi ha lasciato un senso di vuoto, un senso di incompletezza.
    La trama era intrigante, affascinante, la storia delicata e la prosa non male, eppure, non mi ha scossa come avrei sperato.
    Insomma, alla fine non saprei come classificarlo se non come così così.

    dit le 

  • 3

    Il tema del libro è affascinante. Eppure sembra mancargli qualcosa. E' raro che di un testo si dica che è troppo breve: beh qui, secondo me, qualche decina di pagine in più non avrebbe guastato...

    dit le 

  • 5

    Da non perdere. La storia vera della nonna e della famiglia dell'autrice che esercitò alla fine del Califfato ottomano la più esoterica e ineffabile delle arti, la più complessa e legata a Dio, la calligrafia. La santità dell'ispirazione di questa donna ha resistito ad ogni attacco o insulto da p ...continuer

    Da non perdere. La storia vera della nonna e della famiglia dell'autrice che esercitò alla fine del Califfato ottomano la più esoterica e ineffabile delle arti, la più complessa e legata a Dio, la calligrafia. La santità dell'ispirazione di questa donna ha resistito ad ogni attacco o insulto da parte di una realtà che relega la donna in condizione di sudditanza.Gli stessi strumenti, il calamaio, i colori, il penino, la posizione del corpo, la disposizione intellettuale e emotiva partecipavano alla creazione che non era vera creazione, ma sublime, infinita ripetizione delle parole del Profeta e dei nomi di Dio.

    dit le 

  • 3

    L'arte della scrittura

    Libro di grande eleganza, è l'autobiografia reinventata di Rikkat Kunt, una grande calligrafa turca, realmente esistita, nonna dell'autrice. Le sue memorie ripercorrono gli anni che portano alla fine dell'impero ottomano, con l'occidentalizzazione del paese e la rinuncia alla scrittura araba pers ...continuer

    Libro di grande eleganza, è l'autobiografia reinventata di Rikkat Kunt, una grande calligrafa turca, realmente esistita, nonna dell'autrice. Le sue memorie ripercorrono gli anni che portano alla fine dell'impero ottomano, con l'occidentalizzazione del paese e la rinuncia alla scrittura araba persiana.

    Dal canto suo, Rikkat passa attraverso due matrimoni, uno più sfortunato dell'altro, recupera il rapporto con l'amato figlio, si rifugia nella sua arte.

    Bel libro, commovente e in qualche modo metafisico.

    dit le