Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La nuova generazione perduta

Di

Editore: Mondadori

3.5
(77)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 140 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804448768 | Isbn-13: 9788804448761 | Data di pubblicazione: 

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Gay & Lesbian

Ti piace La nuova generazione perduta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Interessanti il saggio che dà il titolo a questa raccolta di articoli di David Leavitt, e quello sulla letteratura gay. Gli articoli sul nostro paese, di cui lo scrittore americano, pur amando l'Italia, serba una visione sostanzialmente cartolinesca, sono invece trascurabili. E se si vuol leggere ...continua

    Interessanti il saggio che dà il titolo a questa raccolta di articoli di David Leavitt, e quello sulla letteratura gay. Gli articoli sul nostro paese, di cui lo scrittore americano, pur amando l'Italia, serba una visione sostanzialmente cartolinesca, sono invece trascurabili. E se si vuol leggere un bel ricordo dell'anglo-fiorentino Sir John Wyndham Pope-Hennessy, non andranno certo lette le anodine paginette di Leavitt, ma quelle che gli dedicò Alvar Gonzàles Palacios nel suo Armadio delle meraviglie, dove figura anche un bel ritratto fotografico di Cecil Beaton, che riprende il gentiluomo britannico e il fratello in una posa di raggelata compostezza che oggi si direbbe very cool.

    ha scritto il 

  • 2

    Mal tradotto

    Raccolta di saggi di D. Leavitt apparsi in varie riviste o come prefazione ad antologie di racconti da lui curate. Particolarmente brutta la traduzione di Delfina Vezzoli (solo un esempio: traduce a pagina 57 l'avverbio iniziale "Actually" con "attualmente" e non ho davvero parole oltre, per cita ...continua

    Raccolta di saggi di D. Leavitt apparsi in varie riviste o come prefazione ad antologie di racconti da lui curate. Particolarmente brutta la traduzione di Delfina Vezzoli (solo un esempio: traduce a pagina 57 l'avverbio iniziale "Actually" con "attualmente" e non ho davvero parole oltre, per citare un poeta contemporaneo vivente). In generale Leavitt non pare avere cose eclatanti da dire, ma probabilmente la lettura de "Possono esserci libri gay?" vale il costo (esiguo) del volumetto, almeno per chi deve ragionare di questi temi in qualche lavoro accademico. Non lo consiglio al lettore comune.

    ha scritto il 

  • 1

    Una raccolta di articoli/saggio sull'onda del grande successo avuto con i primi due romanzi, che nulla aggiungono alle tematiche dello scrittore, così sapientemente descritte nelle sue opere. Inutile!

    ha scritto il 

  • 2

    A distanza di così pochi anni, chi si ricorda più di Leavitt, incoronato allora come uno dei nuovi maestri della letteratura? L'enfant prodige della narrativa americana....

    ha scritto il