Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La parentesi

By Élodie Durand

(83)

| Paperback | 9788876180569

Like La parentesi ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

La storia di una giovane donna che non si arrende. La testimonianza in prima persona della sua lotta coraggiosa contro la malattia che le ruba i ricordi, le toglie le parole, la isola dalla vita.

Molto più di un’autobiografia: un racconto intenso e Continue

La storia di una giovane donna che non si arrende. La testimonianza in prima persona della sua lotta coraggiosa contro la malattia che le ruba i ricordi, le toglie le parole, la isola dalla vita.

Molto più di un’autobiografia: un racconto intenso e commovente sulla ricostruzione della memoria e dell’identità attraverso le arti creative del disegno e della narrazione.La parentesi è la storia di una ragazza che perde a poco a poco la memoria: prima l’alfabeto, poi i numeri, l'indirizzo, i nomi, il proprio nome. La storia vera di Élodie Durand, illustratrice e autrice di graphic novel oggi trentenne che ha dovuto lottare contro l’epilessia e un tumore al cervello. È sola in strada, un pomeriggio, e non sa se sta aspettando l’autobus o se ne è appena scesa. Ha paura, ma non sa di che cosa. “L'epilessia è una scintilla che provoca un cortocircuito che scollega dalla vita”. Nel mare magnum della totale perdita di sé, la protagonista del romanzo si aggrappa ad un quaderno nero, sul quale comincia a fare dei disegni. Solo per sé, quasi in segreto. Senza pensare, così come vengono. Disegna ciò che non capisce più, quello che non sa più esprimere a parole. All'inizio si tratta di una forma di auto-analisi, serve a risalire alle origini del sé dimenticato. Poi il racconto autobiografico di Élodie - mediante la scelta del secondo nome, Judith, quasi un’altra se stessa - diventa una storia autonoma. La distanza – quella del nome e quella grafica della parentesi del titolo – rafforza l'altro elemento peculiare di questo romanzo grafico: la memoria, senza la quale, ricorda Élodie citando Buñuel, non siamo nulla. Memoria collettiva, innanzitutto familiare: quella della madre e del padre, della sorella. Interrogandoli, Élodie-Judith riscopre e ricostruisce il passato oscurato dalla malattia, uscendo da una “parentesi” di vita che sembrava senza ritorno. La chiusa del libro racconta il presente di Élodie: “Oggi mi sento fisicamente più fragile, ho l’udito più debole e non ho mai recuperato l'energia di prima, ma ne avevo per quattro. Quando sono stanca o commossa, parlo in modo un po’ confuso. Non ricordo facilmente nomi, cognomi, titoli. Tendo a dimenticare, ma tutti noi conosciamo l’imprecisione e le dimenticanze. Queste tracce del passato sono diventate parte di me”.

9 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    E la serenità della nostra vita improvvisamente muta, svolta l'angolo e siamo incapaci a moltiplicare numeri, ricordare e persino di vedere orizzonti e futuri che svaniscono di colpo così. Disegnato in b/n di matita con chiaroscuri di grigio, mi è pi ...(continue)

    E la serenità della nostra vita improvvisamente muta, svolta l'angolo e siamo incapaci a moltiplicare numeri, ricordare e persino di vedere orizzonti e futuri che svaniscono di colpo così. Disegnato in b/n di matita con chiaroscuri di grigio, mi è piaciuta la raffigurazione in nero della solitudine e della malattia che ti mangia. Commovente ma mai straziante.

    Is this helpful?

    akacimea said on Apr 3, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    disegno perfetto per la storia, di grande effetto visivo ed emotivo, una grande disegnatrice, anche coraggiosa.

    Is this helpful?

    Magillaz said on Apr 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    3 e mezzo

    Una graphic novel che racconta la degenerazione di una malattia, l'epilessia, attraverso i ricordi sbiaditi di Judith-Elodie.
    Una storia forte, commovente, cui però manca un senso: oltre al resoconto della malattia e della malata non c'è altro.
    Indu ...(continue)

    Una graphic novel che racconta la degenerazione di una malattia, l'epilessia, attraverso i ricordi sbiaditi di Judith-Elodie.
    Una storia forte, commovente, cui però manca un senso: oltre al resoconto della malattia e della malata non c'è altro.
    Indubbiamente raccontare questa storia con diversi linguaggi (parole e disegni) è servito all'autrice per superare i mostri, le paure, la malattia.

    Is this helpful?

    Silvia said on Feb 1, 2013 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Ormai quello dei "graphic novel autobiografici su turbe o malattie di diversa gravità" è diventato praticamente un filone a sè stante nel mondo del fumetto. Ce ne sono davvero molti, probabilmente troppi, e credo che il discrimine sul valore della si ...(continue)

    Ormai quello dei "graphic novel autobiografici su turbe o malattie di diversa gravità" è diventato praticamente un filone a sè stante nel mondo del fumetto. Ce ne sono davvero molti, probabilmente troppi, e credo che il discrimine sul valore della singola opera stia nella capacità dell'autore di rielaborare e rendere assoluto il suo dolore privato. Un esempio straordinario in questo senso, secondo me, è "Il Grande Male" di David B., a un'opera spaventosa e potente, in cui l'autore dà forma con i disegni a dolori, ansie e inquietudini in modo stupefacente.
    Questo "La Parentesi", invece, non mi ha convinto molto: se è naturale provare pena per le vicissitudini della protagonista e per la grave malattia che attraversa, manca lo spessore (o il guizzo narrativo) in grado di rendere il libro qualcosa più di una seduta di autonalisi disegnata, che è sicuramente servita all'autrice ma che personalmente mi ha lasciato poco, a libro chiuso.

    Is this helpful?

    Corvotorvo said on Jul 25, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    splendido

    ancora una volta, resto stupito e rapito dal potere narativo dei... "fumetti". Splendido.

    Is this helpful?

    Andrea Zucchet said on May 28, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (83)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 222 Pages
  • ISBN-10: 8876180567
  • ISBN-13: 9788876180569
  • Publisher: Coconino Press
  • Publish date: 2011-01-01
Improve_data of this book