La parete

di | Editore: E/O
Voto medio di 314
| 63 contributi totali di cui 56 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nebbia
Ha scritto il 03/09/17
Questo libro mi ha fatto compagnia in un momento difficile, in cui volevo stare da sola e anche per quanto riguarda le letture non avevo voglia di storie di passioni, relazioni, sentimenti come dire "soliti". E sono riuscita a scegliere bene, perché...Continua
  • 2 mi piace
Anna-Maria11 (mi...
Ha scritto il 12/03/17
(Il mio quasi flusso di coscienza) Ieri constatavo che, nonostante abbia vissuto i miei vent'anni a fine anni 70, questo libro non lo avevo ancora letto. Pur avendone sentito parlare tantissimo, come un must (adesso un cult) rispetto all'evoluzione d...Continua
  • 8 mi piace
  • 4 commenti
Angebet
Ha scritto il 05/03/17
Ingredienti: una parete invisibile scesa ad isolare uno chalet alpino, una donna rimasta sola in mezzo alla natura, la presenza di tre animali (mucca, cane, gatto) come unica compagnia quotidiana, due anni di fatiche tra agricoltura, caccia e allevam...Continua
  • 1 mi piace
Rachbee
Ha scritto il 12/11/15

Bello! Assolutamente originale e scritto benissimo. Angosciante, ma positivo!

  • 1 mi piace
Petulia
Ha scritto il 26/08/14

Claustrofobia pura. Angosciosissimo, anche se fatto di niente. Come la parete.


Angebet
Ha scritto il Mar 05, 2017, 18:04
"Amare e aver cura di un altro essere è un mestiere molto faticoso e assai più difficile che non uccidere e distruggere. Per allevare un bambino occorrono vent'anni, per ucciderlo dieci secondi."
♦ Ladyhawke ♦
Ha scritto il May 17, 2013, 10:59
Nella mia prima vita sono stata una dilettante , e anche qui nel bosco non sarò mai nulla di diverso. Il mio unico insegnante è ignorante e incolto quanto me, perchè sono io stessa la mia unica maestra.
Pag. 83
♦ Ladyhawke ♦
Ha scritto il May 17, 2013, 10:55
Troppo spesso e troppo a lungo avevo atteso persone e avvenimenti che non si erano presentati mai, oppure con tale ritardo da non significare più nulla.[] Avevo realizzato poco di quello che avevo voluto, e tutto ciò che avevo realizzato non lo avevo...Continua
Pag. 61
Ire
Ha scritto il Oct 20, 2008, 08:08
In città si riesce a vivere per anni in uno stato di frenetica agitazione; logora i nervi, tuttavia si può resistere per molto tempo. Ma nessuna persona può scalare le montagne, piantare patate, spaccare legna o faticare in uno stato di frenetica agi...Continua
Pag. 146
Ire
Ha scritto il Oct 20, 2008, 08:07
Nel silenzio ronzante del prato, sotto la vastità del cielo, era quasi impossibile restare un io singolo e separato, una piccola vita cieca e caparbia, restìa a inserirsi nella grande comunità. Un tempo una vita simile mi riempiva d'orgoglio, ma sull...Continua
Pag. 123

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi