La pattuglia dell'alba

Di

Editore: Einaudi (Stile Libero Big)

3.8
(827)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 365 | Formato: Copertina morbida e spillati | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo

Isbn-10: 8806200143 | Isbn-13: 9788806200145 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Luca Conti

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace La pattuglia dell'alba?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Tra mistica del surf e crimine organizzato, torna l’autore de Il potere del cane e L’inverno di Frankie Machine, in un romanzo che ha la misteriosa energia di una grande onda.

Ex poliziotto, ora investigatore privato, Boone Daniels non chiede molto alla vita: gli basta uscire all’alba con la sua tavola da surf insieme alla sua inseparabile pattuglia di amici, e avere sempre sotto mano una tortilla da riempire di carne, pesce, uova, quel che capita. Quando lo studio legale per il quale lavora gli chiede di rintracciare una spogliarellista, testimone chiave in un caso di truffa a un’assicurazione, Boone ha un solo scopo: risolvere il caso entro quarantott’ore al massimo, e comunque prima che su Pacific Beach si abbatta la più grande mareggiata degli ultimi anni. Ma a San Diego, la città del sole e dei surfisti, niente è mai semplice come sembra, e il Messico è sempre troppo vicino: basta poco davvero perché un’indagine di poco conto si trasformi in una discesa all’inferno, che costringerà Boone a fare i conti una volta per tutte con il suo passato.
Ordina per
  • 4

    Non è Il Potere del Cane, né Il Cartello, ma è un noir di tutto rispetto. L'ambientazione solare, quella di una San Diego che venera il Dio Surf non sacrifica comunque la crudezza e la cupezza di una ...continua

    Non è Il Potere del Cane, né Il Cartello, ma è un noir di tutto rispetto. L'ambientazione solare, quella di una San Diego che venera il Dio Surf non sacrifica comunque la crudezza e la cupezza di una vicenda che strizza l'occhio a Chandler ma poi si sposta in fretta verso tematiche quasi insostenibili. Nonostante io non ami poi troppo né la contro-cultura dei surfisti, né i thriller che si muovono in pieno sole, non sono riuscito a staccarmi dalle ultime cento pagine. Don Wislow è un maestro della suspance, e La Pattuglia dell'Alba è un esercizio di stile che funziona alla grande. Manca un po' l'epica dei suoi lavori migliori, quello sì.

    ha scritto il 

  • 2

    Filosofia del surf, no grazie

    Questo romanzo ha tre difetti strutturali: il primo è che i personaggi della Pattuglia sono tutti buonissimi, e quando Winslow prova a sporcarli con qualche magagna se ne pente subito e li fa rimediar ...continua

    Questo romanzo ha tre difetti strutturali: il primo è che i personaggi della Pattuglia sono tutti buonissimi, e quando Winslow prova a sporcarli con qualche magagna se ne pente subito e li fa rimediare all'errore. Il secondo problema è la filosofia del surf, una paccottiglia di metafore sul senso della vita che ammazza il piacere di qualunque lettore senziente. Il terzo difetto è nelle backstories che ogni quattro-cinque pagine raccontano il passato di ogni singolo personaggio, episodi e aneddoti privi di qualsivoglia importanza. Peccato perché l'intreccio è ben congegnato, e le descrizioni del surf (non le metafore) sono particolarmente avvincenti. Finora è il peggior Winslow che mi sia capitato fra le mani.

    ha scritto il 

  • 4

    Winslow è sempre una sicurezza. Adrenalina, una trama ben costruita e un protagonista che non è solo muscoli, ma possiede una sua fragilità. La pattuglia funziona come un corpo solo e il loro legame è ...continua

    Winslow è sempre una sicurezza. Adrenalina, una trama ben costruita e un protagonista che non è solo muscoli, ma possiede una sua fragilità. La pattuglia funziona come un corpo solo e il loro legame è uno dei pezzi forti del libro.

    ha scritto il 

  • 0

    La Pattuglia Dell’Alba è un buon romanzo e se non lo avessi letto non mi sarei perso nulla. Sarà perché sono poco interessato all’epica di giovanotti su una tavola da surf, sarà perché la componente ...continua

    La Pattuglia Dell’Alba è un buon romanzo e se non lo avessi letto non mi sarei perso nulla. Sarà perché sono poco interessato all’epica di giovanotti su una tavola da surf, sarà perché la componente poliziesca appare un’inutile deviazione dall’argomento reale che è il surf, non l’ho trovato particolarmente interessante. Mi spingo ad affermare che
    http://www.fragmenta.it/index.php/la-pattuglia-dellalba/

    ha scritto il 

  • 4

    semplicemente Don Winslow

    non leggevo il libro di Winslow dal 2013, anzi in realtà ne ho letti 4 di Winslow nel 2013 e poi basta.
    2 anni di pausa. TROPPI decisamente troppi.
    storie diverse, luoghi diversi, personaggi e fatti d ...continua

    non leggevo il libro di Winslow dal 2013, anzi in realtà ne ho letti 4 di Winslow nel 2013 e poi basta.
    2 anni di pausa. TROPPI decisamente troppi.
    storie diverse, luoghi diversi, personaggi e fatti diversi ma quello stile e quella scrittura che dopo poche pagine ti fa esclamare.. perchè cazzo non l'ho letto prima.
    Chiariamo subito che La pattuglia dell'Alba non è paragonabile al Potere del cane (autentico masterpiece, ma d'altronde quale altro libro può avvicinarsi a al Potere del cane??) e non arriva al livello di Frankie Machianno (machine).
    La pattuglia dell'alba è la storia di un gruppo di uomini e donne cresciuti sulla costa californiana, tutti con le loro storie e pene personali, completamente diversi tra loro ma che hanno in comune due passioni. Tortillas e Surf.
    Boone Daniels, ex poliziotto ora detective privato
    Hang twelve rasta bianco con 12 dita ai piedi
    Jhonny banzai detective di origine nipponica
    High Tide somoano di 120 chili con un passato di capogang
    Sunny Day l'unica donna del gruppo, bionda, stragnocca che ha il sogno di diventare surfer pro
    Dave the love god, ovvero il classico bagnino alla baywatch che ha perso il conto delle donne portate a letto.

    Tutto inizia con un caso su un incendio doloso, un avvocato si rivolge a Daniels per ritrovare un testimone chiave per il caso e così tra sole, onde e surf si mettono in moto gli eventi che porteranno a intrecci inaspettati, colpi di scena, inseguimenti e sparatorie.
    due giorni di azione e cazzeggio dove un gruppo di uomini dovrà affrontare delle situazioni che li metteranno davanti ai fantasmi del loro loro passato e quindi faranno i conti con il loro futuro.

    non un capolavoro, ma un ottimo libro che superato lo scoglio legato al surf (mondo di cui noi italiani siamo distanti anni luce) si fa leggere che è un piacere.

    ha scritto il 

  • 4

    La Pattuglia dell’Alba è un gruppo di amici amanti del surf, a cui piace uscire all’alba, appunto, per surfare. Solo questo? Oppure esiste anche un’altra “pattuglia” che si palesa alle medesime ore, p ...continua

    La Pattuglia dell’Alba è un gruppo di amici amanti del surf, a cui piace uscire all’alba, appunto, per surfare. Solo questo? Oppure esiste anche un’altra “pattuglia” che si palesa alle medesime ore, per andare incontro ad uno sporco e squallido destino?
    Boone Daniels, ex poliziotto, che quando non è con i piedi sulla tavola da surf, fa il detective privato a San Diego, viene incaricato da uno studio legale per risolvere un caso di truffa assicurativa, che si rivelerà tutt’altro che semplice, anzi, tutt’altro che truffa. E’ non è per nulla un caso da risolvere in quarantott’ore, in attesa della più grande Big Wave degli ultimi anni, evento che aleggia su tutta la storia, destinato a travolgere tutto e tutti, lasciando detriti di sentimenti sulle spiagge di La Jolla, Palm Beach e Ocean Beach.
    San Diego non è solamente la capitale del sole e dei surfisti, ma si rivela costruita sulla violenza e sui soprusi, soprattutto vicina al Messico, da cui si insinuano, subdolamente, traffici di droga e mafia, nonché di migranti, più o meno minorenni, che appaiono quasi come fantasmi negli strawberry fields californiani, come schiavi del terzo millennio.
    Un noir che è anche una velata ed irridente critica ad alcuni atteggiamenti dell’upper class della zona. Ad esempio, un ambiguo chirurgo estetico che firma le proprie operazioni, ritenendole pregevoli creazioni artistiche. Ma è anche è romanzo sull’amicizia maschile, che ha eletto la tavola a totem e il surf ad unica religione, un gruppo di amici eterogeneo, alquanto anarcoide, distante mille miglia dal prototipo proposto dalle riviste di settore e dall’icona del californiano bello e abbronzato. A parte Dave The Love God, naturalmente.
    E’ uno strano detective, Boone Daniels, tormentato dall’ossessione di un vecchio caso mai risolto di sparizione di minore, uomo dall’animo spiegazzato, che cercherà di trovare una soluzione che lo possa aiutare per chiudere i conti, per quanto possibile, con il proprio passato.

    ha scritto il 

Ordina per