Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La paura di Montalbano

Di

Editore: Mondolibri

3.9
(2605)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 321 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Spagnolo , Francese , Olandese

Isbn-10: A000039905 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , eBook , Paperback

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace La paura di Montalbano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Non amo i racconti in genere, in questa raccolta ce ne sono tre brevi ma anche tre lunghi, che mi fanno soffrire di meno. Come ho già scritto in altre occasioni, quando un libro mi piace non vorrei ch ...continua

    Non amo i racconti in genere, in questa raccolta ce ne sono tre brevi ma anche tre lunghi, che mi fanno soffrire di meno. Come ho già scritto in altre occasioni, quando un libro mi piace non vorrei che finisse, ed i racconti, per i miei gusti, finiscono sempre troppo presto.
    Come sempre Camilleri è un grande, i racconti sono piacevoli ma sono anche occasione per ricordare scritti classici o per esprimere, velate nel racconto, le opinioni dell'Autore sul mondo attuale. Insomma un misto d'intrattenimento e di storia, recente o passata, proposta con raffinata leggerezza.

    ha scritto il 

  • 0

    Incipit

    Appena arrisbigliatosi, decise di telefonare in commissariato per avvertire che quel giorno proprio non era cosa, non ce l’avrebbe fatta ad andare in ufficio.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-p ...continua

    Appena arrisbigliatosi, decise di telefonare in commissariato per avvertire che quel giorno proprio non era cosa, non ce l’avrebbe fatta ad andare in ufficio.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/p/la-paura-di-montalbano-andrea-camilleri/

    ha scritto il 

  • 5

    Seconda raccolta di racconti di Montalbano che leggo. Belli, non c'è che dire, ma continuo a preferire i romanzi, in cui le dinamiche sono più complesse. Ma il genio del commissario (e così dell'autor ...continua

    Seconda raccolta di racconti di Montalbano che leggo. Belli, non c'è che dire, ma continuo a preferire i romanzi, in cui le dinamiche sono più complesse. Ma il genio del commissario (e così dell'autore) si esprime a meraviglia anche in questi casi express.

    ha scritto il 

  • 3

    Continua a non convincermi questa formula dei racconti di Montalbano anziché di un unico romanzo per libro. Però gli spunti storici e tradizionali Siciliani di Camilleri si fanno notare, eccome! ...continua

    Continua a non convincermi questa formula dei racconti di Montalbano anziché di un unico romanzo per libro. Però gli spunti storici e tradizionali Siciliani di Camilleri si fanno notare, eccome!

    ha scritto il 

  • 4

    Le storie del commissario Montalbano oramai sono una garanzia.
    La garanzia che i pensieri del commissario, gli avvenimenti a cui si trova di fronte, non rimarranno sulle pagine. Continueranno a viaggi ...continua

    Le storie del commissario Montalbano oramai sono una garanzia.
    La garanzia che i pensieri del commissario, gli avvenimenti a cui si trova di fronte, non rimarranno sulle pagine. Continueranno a viaggiare nella nostra testa anche dopo.
    E' questa la grande differeza tra Andrea Camilleri e gli altri scrittori. Quella di aver creato una figura amica, un personaggio che ti si attacca addosso e non si toglie nemmeno quando hai finito il libro.
    E, come già capitatomi in passato, i ragionamenti di Salvo Montalbano, sono risultati utili anche nella vita.
    3 racconti brevi e 3 lunghi.
    6 perle dedicate a questo personaggio così divertente perchè così umano. Assolutamente da leggere.

    ha scritto il 

  • 5

    Sei storie nel quale ho trovato un Montalbano piu' umano,le sue paure e le sue insicurezze.Queste sono le cose che piu' mi fanno amare questo personaggio.Camilleri non si smentisce e tira fuori dal su ...continua

    Sei storie nel quale ho trovato un Montalbano piu' umano,le sue paure e le sue insicurezze.Queste sono le cose che piu' mi fanno amare questo personaggio.Camilleri non si smentisce e tira fuori dal suo cilindro un altro capolavoro della letteratura.Le cinque stelline sono meritatissime.
    ======================
    Sei nuovi casi da risolvere, sei differenti indagini che finiscono per sondare il cuore degli uomini. Tanti i personaggi e tante le storie, tra gli altri: la figura del maresciallo Verruso, formale, pignolo, in apparenza una specie di antimontalbano. Con un tremendo segreto da custodire. O l'immagine della signora Giulia Dalbono che non riesce più ad aprire gli occhi dopo un incidente che invece avrebbe dovuto spalancarglieli per sempre. Montalbano indaga, perché come al solito le cose non sono quelle che sembrano.
    (recensione tratta da varie testate)

    ha scritto il 

  • 4

    I purpi affucati di Montalbano

    Con Montalbano ho qualche difficoltà con le prime pagine, poi interviene quella parte del cervello preposta alla traduzione simultanea e tutto procede senza intoppi. Al punto che poi, quando mi ritrov ...continua

    Con Montalbano ho qualche difficoltà con le prime pagine, poi interviene quella parte del cervello preposta alla traduzione simultanea e tutto procede senza intoppi. Al punto che poi, quando mi ritrovo a leggere un giornale, ho qualche difficoltà con la cosiddetta lingua italiana.Mi sembra sgrammaticata e poco colorita.
    Trovo che Montalbano sia una lettura adatta ad ogni situazione: prime luci dell'alba, tarda notte, metà pomeriggio. Un po' come il binomio jeans- polo, oppure la macinata di prezzemolo su ogni tipo di piatto.
    PS Ecco, confesso che il significato di "cravone vagnato" mi sfugge.

    ha scritto il 

  • 5

    Come ho fatto a vivere (la mia vita di lettrice) senza?

    Io non so che malìa è capace di suscitare in me quest'uomo. Ci sono libri che guardo e mi dico: "No, non è il momento adatto" oppure "Non ho lo stato d'animo per queste atmosfere". Quando prendo in ma ...continua

    Io non so che malìa è capace di suscitare in me quest'uomo. Ci sono libri che guardo e mi dico: "No, non è il momento adatto" oppure "Non ho lo stato d'animo per queste atmosfere". Quando prendo in mano un libro di Camilleri, è sempre il momento giusto. Bastano poche righe e "mi catamino" in ragionamenti, sensazioni, panorami che hanno la capacità di restituirmi il sapore della vita. Tra un "respiro funnuto", una "taliata di ralogio" e una "stinnicchiata", gli occhi fanno "pupi pupi", ma la "stanchizza" di Montalbano non si avverte mai.
    Se i romanzi sono lunghe parentesi nelle quali il tono della storia può perdere, a volte, colpi, i racconti sono scoppiettanti e ricchissimi di cornici verbali dove ogni piccolo ghirigoro, ogni curva della linea è modellata da vocaboli d'incantevole sonorità. Una volta tanto sono felice di condividere con l'autore la medesima lingua, e ancor di più di essere meridionale. Nessuna traduzione potrà mai lontanamente evocare l'ambientazione, la gestualità, i panorami umani di cui è capace il personalissimo stile di Camilleri. Mi ritengo fortunata. Non sapete cosa vi perdete!

    ha scritto il 

  • 4

    in genere le raccolte di racconti non mi piacciono

    Ma devo dire che questa è veramente "giusta".
    Tre racconti lunghi, tutti e tre dei piccoli romanzi e tutti belli, uniti a tre mini racconti che fanno da ciliegina.
    Bello.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per