La piccola bottega delle curiosità matematiche del professor Stewart

Di

Editore: Le Scienze - Codice Edizioni

3.8
(37)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 300 | Formato: Copertina morbida e spillati

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Daniele A. Gewurz

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Computer & Tecnologia , Educazione & Insegnamento , Scienza & Natura

Ti piace La piccola bottega delle curiosità matematiche del professor Stewart?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Spunti, informazioni, giochi...

    “Quello che ho cercato di fare è stuzzicare la vostra immaginazione mostrandovi molte idee matematiche stimolanti e affascinanti. Voglio che vi divertiate, ma la mia più grande soddisfazione sarebbe c ...continua

    “Quello che ho cercato di fare è stuzzicare la vostra immaginazione mostrandovi molte idee matematiche stimolanti e affascinanti. Voglio che vi divertiate, ma la mia più grande soddisfazione sarebbe che La piccola bottega vi incoraggiasse ad affrontare veramente la matematica, a provare l’emozione della scoperta e a tenervi informati sugli sviluppi più importanti, che risalgano a quattromila anni fa, alla settimana scorsa… o a domani”.
    Un libro ricco di spunti, di informazioni, di giochi… di matematica. Quindi, al tempo stesso, divertente e impegnativo. Tra i vari argomenti affrontati, ce n’è davvero per tutti i gusti.

    ha scritto il 

  • 4

    Stimolante ed interessante, scritto per tutti ed in particolare per chi ricorda ancora le basi della matematica del liceo. Gli enigmi e le curiosità crescono di complessità ma si riesce in buona parte ...continua

    Stimolante ed interessante, scritto per tutti ed in particolare per chi ricorda ancora le basi della matematica del liceo. Gli enigmi e le curiosità crescono di complessità ma si riesce in buona parte a reggere anche grazie ad una buona sezione di soluzioni e spiegazioni che occupa larga parte del libro.

    ha scritto il 

  • 5

    Ormai è appurato che i libri di giochi ed enigmi logici e matematici hanno una peculiarità: sono molti e tendono a presentare tutti quanti gli stessi giochi e paradossi. E’ veramente difficile trovare ...continua

    Ormai è appurato che i libri di giochi ed enigmi logici e matematici hanno una peculiarità: sono molti e tendono a presentare tutti quanti gli stessi giochi e paradossi. E’ veramente difficile trovare enigmi interessanti nuovi, non noti.

    Per questo mi ha stupito il libo di Ian Stewart intitolato La piccola bottega delle curiosità matematiche del professor Stewart (che era stato distribuito con “Le scienze” di agosto). Perché quasi tutti i giochi, enigmi, paradossi e curiosità proposti sono effettivamente nuovi, e decisamente invitanti. Ve ne sono di molti tipi. Interessanti, fra gli altri, i teoremi che dimostrano in modo apparentemente logicissimo affermazioni del tutto assurde (come “tutti i triangoli scaleni sono isosceli”), e in cui occorre trovare l’errore.
    Anche le parti su ciò che è già noto sono di piacevole lettura, per esempio vi ho trovato una delle più chiare spiegazioni della geometria frattale che mi sia capitato di leggere.

    Fra tutti, un gioco molto semplice ma non del tutto intuitivo:

    IL SIMBOLO MANCANTE (p. 185)

    Inserite uno degli usuali simboli matematici tra un 4 e un 5 in modo da ottenere un numero maggiore di 4 e minore di 5

    Pubblicata anche nel mio blog http://eleinads.blog.tiscali.it

    ha scritto il 

  • 2

    Davvero brutto, si salvano giusto le parti teoriche che non sono scritte male e introducono temi interessanti. Anche solo le penosissime barzellette matematiche mi impediscono di dare a questa raccolt ...continua

    Davvero brutto, si salvano giusto le parti teoriche che non sono scritte male e introducono temi interessanti. Anche solo le penosissime barzellette matematiche mi impediscono di dare a questa raccolta più di 2 stelle.

    ha scritto il 

  • 3

    Il trionfo della quantita' sulla qualita'.
    Ian Stewart e' sicuramente un ottimo matematico, ed e' anche un ottimo scrittore.
    Pero' fallisce, complessivamente; fallisce perche' ci riempie di centinaia ...continua

    Il trionfo della quantita' sulla qualita'.
    Ian Stewart e' sicuramente un ottimo matematico, ed e' anche un ottimo scrittore.
    Pero' fallisce, complessivamente; fallisce perche' ci riempie di centinaia di problemini, aneddoti, barzellette che solo in parte sono divertenti.
    A volte si addentra nei meandri della matematica piu' tecnica ma, purtroppo, lo fa da lontano.
    A volte si dilunga in questioni che di matematico hanno poco.
    Martin Gardner era di un'altra scuola, era al contempo didattico e spiritoso.
    Un vero peccato, alla fine, perche' questo libro contiene (letteralmente) centinaia di perle ma, alla fine, si rimane con un senso di incompiuto, di monco; l'autore piu' di una volta sembra dirci "vorrei, ma non posso proprio".

    ha scritto il 

Ordina per