Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La pioggia non spegne il desiderio

Di

Editore: Einaudi (L'arcipelago Einaudi, 120)

3.3
(136)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 98 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8806182013 | Isbn-13: 9788806182014 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Elisa Artuffo , Sara Merlino

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature

Ti piace La pioggia non spegne il desiderio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un uomo e una donna si danno appuntamento su una panchina dei Jardins du Luxembourg a Parigi. È un giorno piovoso di fine estate, e poco dopo i due si ritrovano in un albergo vicino e trascorrono il pomeriggio intero a fare l'amore. Quali fantasie abitano la mente e il corpo di due esseri che vogliono dimenticare il loro passato e che sanno d'essere senza avvenire? Véronique Olmi racconta ogni dettaglio, ogni emozione ed eccitazione con una prosa intensa e lancinante. Vengono in mente certe pagine di Marguerite Duras, ma l'autrice, esperta drammaturga, aggiunge qui i segreti del proprio mestiere.Il risultato è un racconto erotico in cui l'intreccio prevedibile si carica di suspense e i gesti del desiderio assumono una gravità piena di pudore.
Ordina per
  • 5

    Terminato di leggere e ... riniziato di nuovo ...
    Non è scrittura erotica è saper descrivere le Emozioni, l'Amore ... non è sesso, è odore. tatto. sapore, vista, udito ... e tutto ciò che raccoglie i 5 sensi .

    ha scritto il 

  • 4

    d'un fiato

    Si legge d'un fiato, il fiato che si prende prima di dire le parole che vorresti dire tu al posto dei protagonisti. E che anche tu non dici e lasci in sospeso un pò come i due personaggi. E' un racconto triste e questa tristezza ti rimane addosso per un pò.

    ha scritto il 

  • 4

    Lui e lei non hanno nome. Da cinque anni si incontrano senza incontrarsi davvero, per poi trovarsi in un piovoso pomeriggio d'agosto a Parigi, in un incontro di anime e corpi in una stanza d'albergo, a fare pace con il passato.


    Véronique Olmi parla il linguaggio dell'erotismo ma definirlo ...continua

    Lui e lei non hanno nome. Da cinque anni si incontrano senza incontrarsi davvero, per poi trovarsi in un piovoso pomeriggio d'agosto a Parigi, in un incontro di anime e corpi in una stanza d'albergo, a fare pace con il passato.

    Véronique Olmi parla il linguaggio dell'erotismo ma definirlo un testo erotico sarebbe riduttivo; è una storia di passione, d'amore potremmo dire, densa di emozioni e di pelle contro pelle, sa di sudore e di vento. Lei e lui, in un centinaio scarso di pagine, sono personaggi veri e magnifici, fisici e intangibili.

    Per un centinaio scarso di pagine, io ero lei, e il corpo di lui era il tuo.

    ha scritto il 

  • 1

    Oddio che romantico…la pioggia non spegne il desiderio...
    Fatto sta che lo compro.
    Ridotto ai minimi termini:
    lui-bello-biondo-cinquantenne e dotato, oltre che sessualmente, anche di un’anima sensibilissima
    lei anoressica-seno piatto-lunghi capelli neri e i tacchi alti ...continua

    Oddio che romantico…la pioggia non spegne il desiderio...
    Fatto sta che lo compro.
    Ridotto ai minimi termini:
    lui-bello-biondo-cinquantenne e dotato, oltre che sessualmente, anche di un’anima sensibilissima
    lei anoressica-seno piatto-lunghi capelli neri e i tacchi alti porta il tanga ma non il reggiseno
    Parigi 18 agosto in un albergo vicino ai jardins de luxembourg - fuori piove
    lui sotto lei sopra
    lei sopra lui sotto
    fellatio in apnea dentro stretta vasca da bagno
    cunnilingus standard su letto
    gran finale con presa da dietro

    Mi e’ sfuggito qualcosa?

    A riempire gli spazi vuoti tra un orgasmo e l’altro: un piatto di sushi, vari piagnistei e subito dopo qualche strampalata risatina, un bicchiere di Sanscerre (gli amanti se lo sono poi bevuto o no?)
    Trama velata: una donna senza nome sta cercando di recuperare la sua femminilita’, la sua dignita’ di donna e di madre perche’ ha un marito pscicotico, che a suo tempo ha amato, e tre figli da codest’uomo avuti.
    Come fa-a? Si impegna a fare tutto quello di cui sopra con un uomo senza nome poi, a femminilita’ ritrovata, si rinfila il suo tanga, il vestitino e chiude la porta della stanza d’albergo e spedita coi suoi tacchetti se ne torna da dov’era venuta.
    Ma bastano davvero quattro pose da kamasutra e un uomo bello per riavere se’ stessi? Facilona la Olmi!!

    Se fosse vero che questo libro e’ “bello” soprattutto per cio’ che non vi e’ scritto ma sottinteso allora posso dire che e’ meravigliosamente bello (perche’ puoi immaginare quello che ti pare!).
    Ma purtroppo un libro e’ soprattutto cio’ che e’ scritto, nero su bianco; che poi il nero ci faccia riflettere e spingere oltre con la mente e’ altra cosa. E non e’ che tutti gli scrittori lo sappiano fare. La Olmi, secondo me, non lo sa fare.
    Scrivere l’erotismo e’ un dono e un’arte complicatissimi e questo libro, secondo me, non ha veramente nulla di erotico. Men che meno di passionale.
    Banale, viscido e assolutamente privo di raffinatezza.
    E poi:
    1) saro’ pure all’antica….ma la punteggiatura?
    2) saro’ pure spilorcia ma € 9,50 non sono troppi? (per un libro cosi’, intendo!)

    ha scritto il 

  • 5

    Sono emozionata.
    La scrittura più efficace, forte, tenera e struggente che io abbia mai incontrato.
    Come parlare di sesso, corpo, pulsione animale, senza cadere nel torbido. Nella volgarità. E' tutto così limpido e puro.
    Una coppia, un pomeriggio, una stanza d'albergo. L'amore.< ...continua

    Sono emozionata.
    La scrittura più efficace, forte, tenera e struggente che io abbia mai incontrato.
    Come parlare di sesso, corpo, pulsione animale, senza cadere nel torbido. Nella volgarità. E' tutto così limpido e puro.
    Una coppia, un pomeriggio, una stanza d'albergo. L'amore.

    ha scritto il 

  • 0

    Di un Erotico Candore

    Questo libro è carico di sensualità ed erotismo,
    sesso esplicito ma che non disturba perchè non c'è volgarità.
    Il sesso solo per dare, per rendere 'omaggio'
    corpi provati, imperfetti, non più giovani
    il sesso a riempire il vuoto, colmare la fame,
    zittire il pudore, ...continua

    Questo libro è carico di sensualità ed erotismo,
    sesso esplicito ma che non disturba perchè non c'è volgarità.
    Il sesso solo per dare, per rendere 'omaggio'
    corpi provati, imperfetti, non più giovani
    il sesso a riempire il vuoto, colmare la fame,
    zittire il pudore, la coscienza, il dolore e la sofferenza.
    A darsi pace.
    Due persone che si baciano sotto la pioggia , che ascoltano il vento che si 'prendono' in una camera d'albergo.
    Solo sesso.
    Sembrerebbe squallido, non lo è.

    http://www.youtube.com/watch?v=so6ExplQlaY

    ha scritto il 

Ordina per