Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La polvere e l'oro

Di

Editore: il Saggiatore (Net Narrativa, 175)

3.7
(17)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 525 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8851522073 | Isbn-13: 9788851522070 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Claudia Marinelli , Natalia Giannoni

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature

Ti piace La polvere e l'oro?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La storia drammatica di Cuba narrata attravesro le vicende e le fortune degli uomini e delle donne della famiglia Valle.
Ordina per
  • 4

    Questo libro, pochissimo conosciuto in Italia (come del resto il suo autore) è il secondo motivo per cui non mi posso pentire di essermi iscritta a uno di quei dannati club del libro (il primo è Il Silmarillion, di J.R.R. Tolkien). Se non l'avessi fatto probabilmente non lo avrei mai scope ...continua

    Questo libro, pochissimo conosciuto in Italia (come del resto il suo autore) è il secondo motivo per cui non mi posso pentire di essermi iscritta a uno di quei dannati club del libro (il primo è Il Silmarillion, di J.R.R. Tolkien). Se non l'avessi fatto probabilmente non lo avrei mai scoperto. Pur non essendo uno di quei libri che ti cambiano la vita, l'ho apprezzato veramente, e a mio parere meriterebbe una diffusione ben maggiore.

    L'autore, cubano, racconta le vicende della famiglia Valle, e attraverso di esse la storia di Cuba dalla fine del Settecento fino alla rivoluzione dei barbudos. Tra drammi, amori e antichi riti magici africani, la storia dei Valle si scontrerà con quella dei detestati Montero, da sempre rivali, e degli schiavi africani strappati alla loro terra e condotti a Cuba dagli stessi Valle per affrontare un destino di sofferenza. Fin dall'inizio del romanzo, le voci degli ultimi discendenti dei Valle e di una schiava negra si intrecciano con quella dell'autore, a cui se ne aggiungono altre ancora. Chi sia la negra, e perché la sua voce continui a farsi sentire per più di un secolo e mezzo (e le parti in cui lei parla sono tra quelle che ho apprezzato di più), lo scopriremo poco a poco, e il cerchio si chiuderà solo alla fine.

    Libro e autore, come dicevo, sembrano essere sconosciutissimi da noi, ma il mio suggerimento è di cercare sulle librerie on-line, dove è ancora possibile recuperare qualche copia. È un libro che consiglio caldamente. Anzi, no, "caldamente" è un avverbio troppo... tiepido.

    ha scritto il 

  • 4

    Splendido affresco della poco conosciuta storia di Cuba a partire dai primi dell'Ottocento fino alla rivoluzione di Castro, raccontata attraverso le vicende delle varie generazioni di una famiglia di commercianti e schiavisti. Personaggi disegnati a tutto tondo e molto realistici, stile asciutto ...continua

    Splendido affresco della poco conosciuta storia di Cuba a partire dai primi dell'Ottocento fino alla rivoluzione di Castro, raccontata attraverso le vicende delle varie generazioni di una famiglia di commercianti e schiavisti. Personaggi disegnati a tutto tondo e molto realistici, stile asciutto ma capace di ampie e particolareggiate descrizioni e di una narrazione fluente e capace di non annoiare mai. Una vera scoperta per me: devo cercare altre opere di questo autore.

    ha scritto il 

  • 4

    Una saga familiare che attraversa due secoli intrecciandosi con la storia di Cuba. Lettura piacevole e corposa, una trama piuttosto appassionante. Ecco un bel romanzone storico, ottimo per le languide nottate autunnali.

    ha scritto il 

  • 0

    Saga familiare cubana nella quale si intrecciano elementi soprannaturali, la cui utilità mi è sfuggita. Lettura consigliata a chi,come me, sta affrontando un trasloco ed ha la mente decisamente altrove!!!

    ha scritto il 

  • 3

    Il racconto della storia di Cuba attraverso l'avvicendarsi di generazioni di personaggi della famiglia Valle: dal capostipite, Francisco, che arriva sull'isola nell'800 in cerca di fortuna e che costruirà un impero grazie agli schiavi e all'usura, fino a Javier, l'ultimo discendente travolto dal ...continua

    Il racconto della storia di Cuba attraverso l'avvicendarsi di generazioni di personaggi della famiglia Valle: dal capostipite, Francisco, che arriva sull'isola nell'800 in cerca di fortuna e che costruirà un impero grazie agli schiavi e all'usura, fino a Javier, l'ultimo discendente travolto dalla rivoluzione di Fidel Castro.<br />La loro storia si intreccia con quella di una famiglia di schiavi africani, con la loro vita completamente diversa, la loro religione, il loro odio verso chi li ha strappati alla loro terra per sfruttarli. Il romanzo attraversa intere generazioni, coinvolgente fino alla fine.

    ha scritto il 

  • 4

    Se c'è una cosa che mi attrae quanto un romanzo storico ambientato in quartieri sordidi, è un romanzo storico lungo e variegato. E questo rientra nel genere. Una bella saga familiare, uno stile che conquista, varie narrazioni che si intrecciano, vi sono perfino succulenti accenni di esoterismo. E ...continua

    Se c'è una cosa che mi attrae quanto un romanzo storico ambientato in quartieri sordidi, è un romanzo storico lungo e variegato. E questo rientra nel genere. Una bella saga familiare, uno stile che conquista, varie narrazioni che si intrecciano, vi sono perfino succulenti accenni di esoterismo. E poi, come resistere a personaggi pazzi, a vecchi tromboni, al fascino di Cuba e degli schiavi importati, e dei conflitti, e degli intrecci. In più di un tratto lento, ma tutto sommato se amate il genere ne vale la pena.

    ha scritto il