Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La prima notte

By Raul Montanari

(246)

| Hardcover | 9788860733733

Like La prima notte ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Milano, marzo 2007: una ragazza e un uomo trascorrono la loro prima notte insieme. Fanno l'amore, mangiano, dormono, si scambiano tenerezze. E parlano. È soprattutto lei, Irene, a parlare: racconta al suo amante la storia straordinaria della propria Continue

Milano, marzo 2007: una ragazza e un uomo trascorrono la loro prima notte insieme. Fanno l'amore, mangiano, dormono, si scambiano tenerezze. E parlano. È soprattutto lei, Irene, a parlare: racconta al suo amante la storia straordinaria della propria vita, segnata da eventi spesso drammatici che tuttavia narra con una leggerezza sorridente e irresistibile. Partito da un oscuro, remoto fatto di sangue, il suo racconto finisce per disegnare un quadrilatero amoroso in cui Irene si confronta con un marito ambiguo, un amante geloso, un misterioso e innamoratissimo persecutore. La tensione sale fino a precipitare verso una conclusione inattesa, dove i conti in sospeso con il passato vengono chiusi, ma il futuro è ancora tutto da inventare. E solo nell'ultimo capitolo scopriremo chi è lui: l'uomo che con tanta passione ha vissuto con Irene queste ore.

68 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Caterina:

    Raul Montanari è uno scrittore atipico.
    Questo suo romanzo ne è la prova.
    Avevo letto anche un altro titolo suo, ma non era piaciuto così tanto.
    La trama non è niente di che.
    E' il MODO.
    Le parole, i personaggi dipinti.
    E' la prima notte che due indi ...(continue)

    Raul Montanari è uno scrittore atipico.
    Questo suo romanzo ne è la prova.
    Avevo letto anche un altro titolo suo, ma non era piaciuto così tanto.
    La trama non è niente di che.
    E' il MODO.
    Le parole, i personaggi dipinti.
    E' la prima notte che due individui passano insieme. Lei, 29enne, Irene. E lui.
    Sul letto, dove hanno appena consumato il loro primo atto d'amore, lei si racconta a lui.
    In un fluire ininterrotto di parole.
    Lui ascolta, pende dalle sue labbra.
    E' la storia della sua, dei suoi dolori.
    Raul Montanari è uno scrittore di libri erotici. Ma questo, di erotico, non ha niente. Di erotico ha le mille facce del sesso e della sessualità. Di come virilità e femminilità si intrecciano e si mischiano.
    Delle pericolosità dell'animo umano.
    Della potenza dell'amore.
    Dell'ossessione.

    L'ho letto in poche ore anche questo, proprio perchè è scorrevolissimo.

    Is this helpful?

    NoiMamme said on Apr 16, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi ha turbato molto, il primo libro di Montanari che ho tentato di leggere...,e poi come una drogata sono andata avanti... Con cautela perchè ti divora

    Is this helpful?

    Stefi65 said on Apr 8, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un altro libro da divorare; anche se ho (di poco) preferito Strane cose, domani è comunque uno splendore anche questo. Sono senza parole e con una nuova mania.
    Male.

    Is this helpful?

    Robi [Lux] ~ scambio ebook said on Feb 17, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Tra le onde

    Leggere questo libro per me è stato un po’come trovarsi in mare aperto, spesso senza nemmeno essere a bordo di una barca. Un mare abbastanza agitato, ma non pericoloso, relativamente tranquillo, portatore di qualche scossone e che torna quieto impr ...(continue)

    Leggere questo libro per me è stato un po’come trovarsi in mare aperto, spesso senza nemmeno essere a bordo di una barca. Un mare abbastanza agitato, ma non pericoloso, relativamente tranquillo, portatore di qualche scossone e che torna quieto improvvisamente e a lungo, ma niente di più. Questo era il mio stato d’animo nel corso della lettura.
    In fondo il contenuto apparentemente è semplice, anche se sembra una sfida: Irene, la protagonista della vicenda, racconta tutta la storia della sua vita al suo amante in una sola notte.
    Il bello e il brutto della questione è proprio questo: tutti questi singoli eventi, narrati a poco a poco, apparentemente non mi sono sembrati niente di che, soltanto semplici e comuni fatti e tragedie di vita quotidiana senza niente di particolare (oltre ovviamente a colpi di scena spiazzanti e scene splatter descritti con abile maestria) che potrebbero capitare a chiunque e che spesso e volentieri mi hanno suscitato un misto fra noia, indifferenza, coinvolgimento e stupore a seconda dei vari casi e tipologie di contenuto, ma è Irene stessa a renderli davvero speciali, quasi unici, sempre più complessi e intricati (e la ringrazio per questo, altrimenti non sarei riuscita a finire il libro che, confesso, ho fatto un po’di fatica a terminare) grazie all’enfasi, l’entusiasmo e la memoria fotografica che vi infonde mentre parla al suo interlocutore che la ascolta attentissimo e affascinato.
    Altra pecca, a mio parere: tutte queste vicende raccontate, nonostante siano alquanto particolareggiate e ben descritte, non mi hanno consentito in alcun modo di avvertire in Irene un minimo di personalità. Perché tutte le sue scelte non dipendono da lei, ma da qualcosa dentro di lei che chiama “magia” e che non ha una definizione ben precisa: azzardando un’ipotesi, si può classificare come un campanello d’allarme che le dice cosa fare o meno. Chissà, se questa magia fosse stata del tutto assente magari Irene avrebbe avuto un’anima vera e propria. Ma queste ovviamente sono considerazioni puramente soggettive. Fatto sta che non riuscivo nemmeno a capire se la protagonista fosse una donna insoddisfatta sentimentalmente o semplicemente vogliosa di amore carnale.
    Il finale, poi, mi ha lasciato un po’l’amaro in bocca con tutti i suoi interrogativi.
    Un misto tra noir, romanzo di formazione e autobiografia, oserei dire, che non è affatto male e che merita comunque di essere letto.

    Is this helpful?

    Lady Libro said on Jan 27, 2013 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    La storia che Irene, la protagonista, racconta durante una lunga notte e' molto coinvolgente, ma il libro ha due difetti: il primo e' che il lui che ascolta e' un cascamorto insopportabile, fuori luogo, l'altro e' che le interruzioni continue (per ma ...(continue)

    La storia che Irene, la protagonista, racconta durante una lunga notte e' molto coinvolgente, ma il libro ha due difetti: il primo e' che il lui che ascolta e' un cascamorto insopportabile, fuori luogo, l'altro e' che le interruzioni continue (per mangiare, bere, fare l'amore) nuocciono un po' al ritmo della storia. Comunque interessante.

    Is this helpful?

    Catta said on Jan 13, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    un romanzo che è un dialogo. un uomo e una donna passano una notta d'amore, raccontandosi l'un l'altro. un buon intreccio narrativo costituito da dialoghi assolutamente quotidiani che colpiscono nel segno. 3 stelle e mezzo.

    Is this helpful?

    Iltiro said on Oct 16, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (246)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Hardcover 280 Pages
  • ISBN-10: 8860733731
  • ISBN-13: 9788860733733
  • Publisher: Baldini Castoldi Dalai (Romanzi e racconti)
  • Publish date: 2008-05-01
  • Also available as: Paperback
Improve_data of this book

Margin notes of this book