Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La principessa di ghiaccio

Di

Editore: RL Superpocket

3.6
(4118)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 458 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Spagnolo , Francese , Inglese , Svedese , Olandese , Polacco , Portoghese , Catalano , Danese

Isbn-10: 8846211111 | Isbn-13: 9788846211118 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Laura Cangemi

Disponibile anche come: eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace La principessa di ghiaccio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Erica Falck è tornata nella casa dei genitori a Fjallbacka, incantevole località turistica sulla costa occidentale della Svezia che, come sempre d'inverno, appare immersa nella quiete più assoluta. Ma il ritrovamento del corpo di Alexandra, l'amica d'infanzia, in una vasca di ghiaccio riapre una misteriosa vicenda che aveva profondamente turbato il piccolo paese dell'arcipelago molti anni prima. Erica è convinta che non si tratti di suicidio, e in coppia con il poliziotto Patrik Hedstrom cerca di scoprire cosa si nasconde dietro la morte di una persona che credeva di conoscere. A trentacinque anni, con la sensazione di non sapere bene cosa volere nella vita ma stimolata da un nuovo amore, approfitta del suo status di scrittrice di biografie per smascherare menzogne e segreti di una comunità dove l'apparenza conta più di ogni cosa.
Ordina per
  • 4

    Il primo libro della serie della Lackberg che leggo, divorato in un giorno. Un giallo che, personalmente, ho trovato appassionante e non scontato con personaggi piacevoli e ben descritti, anche se probabilmente schizzati per tutto il caffè che si bevono. Ho subito preso il secondo della serie. Un ...continua

    Il primo libro della serie della Lackberg che leggo, divorato in un giorno. Un giallo che, personalmente, ho trovato appassionante e non scontato con personaggi piacevoli e ben descritti, anche se probabilmente schizzati per tutto il caffè che si bevono. Ho subito preso il secondo della serie. Unica pecca, a mio parere, la poca chiarezza nel passaggio tra un capitolo e l'altro, e tra un'ambientazione e l'altra ma una volta che ci si è fatta l'abitudine non si riesce a smettere di leggerlo.

    ha scritto il 

  • 3

    Un bel giallo, non c'è che dire.
    Sentivo il bisogno di distrazione, di un intrigo avvincente e di una buona prosa.
    Purtroppo il finale non mi è sembrato proprio all'altezza, forse perché tirato un po' via. C'è troppa differenza fra la laboriosa tessitura della trama e la frettolosa scoperta del ...continua

    Un bel giallo, non c'è che dire. Sentivo il bisogno di distrazione, di un intrigo avvincente e di una buona prosa. Purtroppo il finale non mi è sembrato proprio all'altezza, forse perché tirato un po' via. C'è troppa differenza fra la laboriosa tessitura della trama e la frettolosa scoperta del colpevole, che praticamente confessa subito al primo interrogatorio.

    ha scritto il 

  • 4

    Molto molto carino, anche se intuibile il finale. Bella l'ambientazione e, anche se è estremamente flemmatico come molti gialli scandinavi, sa intrattenere il lettore fino alla fine. Da consigliare rispetto a molti altri autori più sbandierati ed infinitamente più prolissi.

    ha scritto il 

  • 4

    Bello, ben scritto, ben strutturato e con pesonaggi che non faticheranno a diventare familiari. Mi piace Erika e mi piace Patrick. Sembra scontato fin dall'inizio chi sia il colpevole ma un paio di sorprese confondono e articolano meglio il romanzo.
    La parentesi rosa alleggerisce e fa scorrere a ...continua

    Bello, ben scritto, ben strutturato e con pesonaggi che non faticheranno a diventare familiari. Mi piace Erika e mi piace Patrick. Sembra scontato fin dall'inizio chi sia il colpevole ma un paio di sorprese confondono e articolano meglio il romanzo. La parentesi rosa alleggerisce e fa scorrere a volte un po' di piu'la storia. Non all'altezza di altri gialli che mi hanno inchiodato al divano, lo considero un gran buon inizio di un'amicizia che durerà almeno per altri 6 romanzi e poi chissà.

    ha scritto il 

  • 4

    Primo capitolo delle avventure di Erica Falck: per seguire bene la storia bisogna iniziare da questo, credo che li rileggerò in ordine.


    Erica è appena tornata da Stoccolma a Fjallbacka, sua cittadina di origine, e scopre che Alex, la sua amica d'infanzia, è stata assassinata nella vasca da ...continua

    Primo capitolo delle avventure di Erica Falck: per seguire bene la storia bisogna iniziare da questo, credo che li rileggerò in ordine.

    Erica è appena tornata da Stoccolma a Fjallbacka, sua cittadina di origine, e scopre che Alex, la sua amica d'infanzia, è stata assassinata nella vasca da bagno. Sul caso indaga Patrik, poliziotto dal cuore d'oro da sempre innamorato di Erica -che ora finalmente gli darà una chance. Dall'apparente tranquillità del paese emergono segreti sepolti per oltre vent'anni: tre ragazzini, tra cui Alex, sono stati vittime di abusi da parte di un supplente scolastico e tutti i personaggi coinvolti nel caso ne hanno pagato le conseguenze, seppure in modo diverso. Chi ha avuto una figlia nata dalla violenza e cresciuta come una sorella, rinunciando alla sua innocenza e pagando con la vita purché non dicesse la verità; chi è diventato un alcolista suicida, e chi invece ha annegato quel fratello pedofilo nell'acqua ghiacciata molti anni prima.

    Alla fine tutto quadra perfettamente, ogni tessera del puzzle va al suo posto. Erica è un bel personaggio, insicura quanto basta, chiaro e simpatico prodotto di una scrittrice donna molto brava nel costruire protagonisti credibili, soprattutto quando femminili. Anche Anna, sorella della protagonista, è convincente: vittima del marito violento e prevaricatore, si decide a lasciarlo quando mette le mani sulla sua primogenita.

    Lasciamo dunque a Fjallbacka le sorelle Falk, nella casa dei defunti genitori, l'una impegnata a ricostruirsi un'esistenza, l'altra ad innamorarsi del dolce poliziotto. Il secondo volume della serie è "Il predicatore".

    ha scritto il 

  • 3

    E' passabile come struttura del poliziesco, si nota una certa cura nell'articolare la trama. Ma infastidiscono i momenti "harmony" tra il poliziotto Patrick e Erica, degni più di un romanzo rosa che di un giallo. Oltretutto queste "parentesi" occupano parecchie pagine, per cui disturbano - piutto ...continua

    E' passabile come struttura del poliziesco, si nota una certa cura nell'articolare la trama. Ma infastidiscono i momenti "harmony" tra il poliziotto Patrick e Erica, degni più di un romanzo rosa che di un giallo. Oltretutto queste "parentesi" occupano parecchie pagine, per cui disturbano - piuttosto che arricchire- la trama. Rispetto ai libri del solo autore scandinavo contemporaneo di "gialli" che fino ad oggi abbia letto, Stieg Larsson, siamo piuttosto lontani, in definitiva.

    ha scritto il 

  • 5

    Vidi questo libro molte volte in libreria prima di decidermi a prenderlo in mano, poi finalmente attratta dal nome scandinavo decisi di leggerne la trama e visto che la protagonista è una donna lo comprai.
    Devo dire che ne sono rimasta entusiasta, ho trovato molto piacevole la scrittura e anche ...continua

    Vidi questo libro molte volte in libreria prima di decidermi a prenderlo in mano, poi finalmente attratta dal nome scandinavo decisi di leggerne la trama e visto che la protagonista è una donna lo comprai. Devo dire che ne sono rimasta entusiasta, ho trovato molto piacevole la scrittura e anche la storia mi è piaciuta abbastanza, il giallo certamente ma anche le parti che riguardavano i vari personaggi che ruotano attorno ai protagonisti, Erica e Patrick.

    ha scritto il 

  • 3

    giallo-rosa ?

    in parte giallo, in parte romanzo rosa.. non si fa fatica a leggerlo ma dire che mi abbia tenuto inchiodato proprio non posso. Una buona lettura estiva..

    ha scritto il 

Ordina per