La principessa perduta

I regni del fuoco - Vol. 2

Di

Editore: Piemme (Il battello a vapore)

3.6
(5)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 336 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8856653281 | Isbn-13: 9788856653281 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Francesca Flore

Ti piace La principessa perduta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
I draghi del destino ancora non credono di essere sopravvissuti all'arena della sanguinaria regina Scarlet e di essere riusciti a fuggire dalle prigioni del Regno del Cielo. Finalmente sono in viaggio verso il Regno del Mare e Tsunami, ora che ha scoperto di essere una principessa, attende con ansia di conoscere i suoi sudditi e riunirsi alla madre.Ma l'ingresso trionfale nel regno non è come lei se lo aspettava. La regina Coral, infatti, accoglie la figlia a braccia aperte ma la avverte anche che, a palazzo, intrighi e tradimenti sono in agguato. Un misterioso assassino da anni uccide tutte le eredi al trono e Tsunami sembra non avere scampo...
Ordina per
  • 3

    Una storia travolgente di libertà, amicizia e coraggio.

    A distanza di parecchi mesi dalla lettura del primo volume, torno finalmente a parlarvi della saga Fantasy di Tui T. Sutherland, che vede come protagonisti un gruppo di draghi alle prese con una profe ...continua

    A distanza di parecchi mesi dalla lettura del primo volume, torno finalmente a parlarvi della saga Fantasy di Tui T. Sutherland, che vede come protagonisti un gruppo di draghi alle prese con una profezia e un mondo in guerra. Purtroppo devo ammettere che, se la prima avventura di Clay, Tsunami, Sunny, Starflight e Glory mi aveva letteralmente affascinata, questo seguito mi ha lasciata un po' indifferente. In sé non ha niente che non va, anzi, continuo a pensare che lo stile dell'autrice sia fantastico, scorrevole e semplice, ma mai banale o troppo infantile, e la storia è finalmente riuscita ad ingranare dopo un primo volume appassionante ma molto introduttivo. La principessa perduta è un ottimo romanzo per ragazzi e non presenta nessun difetto particolare, non so come spiegare quindi la mia impressione... l'ho semplicemente letto con un po' meno entusiasmo, niente di più. Questo però non significa che non mi sia piaciuto, anzi! Il mio voto resta molto positivo, è stata una lettura veloce che ho affrontato con piacere e con curiosità, anche perché ci sono un sacco di intrighi, tradimenti e complotti che rendono la trama ricca di colpi di scena.
    Questo volume della serie si concentra maggiormente sul personaggio di Tsunami, la determinata Ali di Mare che nel primo romanzo avevo tanto apprezzato, e sul regno marino, ambientazione che mi è piaciuta davvero moltissimo. Inizialmente sono rimasta un po' spaesata dal comportamento di Tsunami, che stavo trovando troppo aggressivo e antipatico, ma procedendo con la lettura ho apprezzato molto la crescita del suo personaggio, ha un carattere difficile che non sempre la rende amabile, ma i personaggi che sanno mettersi in discussione li trovo molto più interessanti di quelli troppo perfetti e stereotipati. Naturalmente non voglio svelarvi nulla della storia, ma posso dirvi che combattimenti e segreti non mancano e che continuo a pensare che sia una saga piena di qualità, adatta ai giovani lettori in cerca di avventura. Una delle poche cose che continua a non convincermi è la troppa umanità dei draghi: le descrizioni sono ottime, si parla di squame, artigli e ali, ma nella mia testa continuo a figurarmeli come un gruppo di adolescenti umani, non riesco a farci niente e la cosa mi infastidisce dato che, per l'appunto, una delle cose più interessanti della serie è che i protagonisti indiscussi sono i draghi, non c'è nessuna traccia di persone nel regno di Pyrha. Ma ripeto che questa è una mia impressione, non penalizzo assolutamente il romanzo per tutto ciò. Splendida come al solito la grafica del libro, che contiene delle belle illustrazione e una mappa dettagliata dei Regno. I colori della copertina sono brillanti e il titolo metallizzato mi ipnotizza sempre... è una gioia averlo tra le mani!

    ha scritto il