La profezia dell'armadillo

Di

Editore: Bao Publishing

4.4
(3368)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 144 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Francese

Isbn-10: 8865431032 | Isbn-13: 9788865431030 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati

Genere: Biografia , Fumetti & Graphic Novels , Umorismo

Ti piace La profezia dell'armadillo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Dopo quattro edizioni autoprodotte andate esaurite nel giro di pochi mesi, il primo, introvabile libro di Zerocalcare torna in tutte le librerie e le fumetterie grazie a BAO Publishing, in un'inedita versione a colori curata da Makkox in persona. Le storie autobiografiche, dolciamare di Zerocalcare come non le avete mai viste prima, in un volume che semplicemente non vi potete permettere di non avere.
Ordina per
  • 4

    Zerocalcare è un mito e i suoi libri sono bellissimi. Anche chi, come me, non è un fumettaro troverà dentro i suoi racconti ironia, divertimento, emozioni e grandi verità.

    ha scritto il 

  • 3

    La mia prima graphic novel. Amata da tanti amici e sulla scia del grand parlare di "Kobane calling" da poco uscito, il mio ragazzo ha deciso di comprarlo attirato più dal fatto che tutti apprezzano Ze ...continua

    La mia prima graphic novel. Amata da tanti amici e sulla scia del grand parlare di "Kobane calling" da poco uscito, il mio ragazzo ha deciso di comprarlo attirato più dal fatto che tutti apprezzano ZeroCalcare e dalla bellezza della graphic novel in quanto "oggetto", che dal suo contenuto. Ovviamente ha letto qualche pagina e poi l'ha mollato sul comodino a prender polvere. Non potevo non farmelo prestare. Devo dire che forse mi aspettavo qualcosa di più, ma che ho trovato il personaggio di Zerocalcare davvero spontaneo e molto vicino a me nel suo essere estremamente tormentato. Il passaggio del paranoico al supermercato mi ha fatto proprio sentire come lui! La storia alla fine è toccante e gli intermezzi sono arguti e ironici. Puro genio quando da' fattezze rappresentative alla sua coscienza etica, a sua madre o a suo padre. Mi sto pentendo un pò di aver detto che mi aspettavo di più, forse abituata ai libri, ovviamente più discorsivi, mi sento come se l'autore abbia solo lievemente sfiorato gli argomenti della sua graphic novel, senza approfondirli. Eppure a posteriori devo dire che ha trasmesso parecchie sensazioni e il "male di vivere" nelle varie sfumature in cui voleva renderlo. Tornerò a leggere ZeroCalcare, con le aspettative ridimensionate e la voglia di ritrovare la sua ironia e la sua angoscia!

    ha scritto il 

  • 4

    Bella storia, anche tragica, alleggerita da digressioni autobiografiche sulle convinzioni personali dell'autore. Sono proprio quelle, però, sebbene così riuscite, che non mi convincono nell'economia c ...continua

    Bella storia, anche tragica, alleggerita da digressioni autobiografiche sulle convinzioni personali dell'autore. Sono proprio quelle, però, sebbene così riuscite, che non mi convincono nell'economia complessiva della storia. Che c'entrano? Ad alleggerire l'argomento altrimenti pesante? Solo? A volte ho avuto l'impressione che fossero dei riempitivi per fare numero...
    In ogni caso, Zero è davvero il fumettaro che meglio è riuscito a cogliere lo spaesamento di noi generazione Y alle soglie del mondo moderno come ce lo hanno passato dopo l'11 settembre.

    ha scritto il