Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La profezia vaticana

Di

Editore: Newton Compton (Nuova narrativa Newton)

3.1
(109)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 474 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8854135143 | Isbn-13: 9788854135147 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Maria Grazia Melchionda

Disponibile anche come: eBook , Altri

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace La profezia vaticana?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un potere soprannaturale, più antico della Città Eterna, opprime ancora le vie della capitale, macchia di sangue i luoghi sacri, uccide e terrorizza i cittadini. Nella chiesa di santa Maria in Cosmedin, dove è custodita la Bocca della Verità, viene rinvenuta una mano mozzata: si è forse avverata la macabra leggenda? Solo una donna, sporca di sangue, bellissima, in evidente stato di shock, si trova sulla scena del delitto. Il caso viene affidato a Valentina Morassi, giovane ufficiale dei carabinieri. Mentre altro sangue si riversa nelle strade di Roma, le indagini sembrano a un punto morto, perché l'unica testimone, la donna arrestata, soffre di gravi disturbi psichici: nel suo animo vivono molteplici identità, la sua voce racconta le gesta di molte donne diverse e nella sua mente si annidano le oscure profezie di Cassandra. Al fianco di Valentina c'è solo Tom, un ex sacerdote ora suo amante. Insieme i due scopriranno indizi custoditi in buie catacombe, attraverseranno le fondamenta della città, lo sfarzo delle basiliche e la squallida miseria di prigioni sotterranee, lotteranno contro una setta pagana, alla ricerca del terribile segreto che Roma custodisce da migliaia di anni.
Ordina per
  • 3

    Avendo letto le critiche precedenti, pensavo peggio.
    Purtroppo ho ricevuto il libro in regalo ed ho scoperto solo dopo averlo iniziato che questo è il secondo libro con protagonisti Valentina e Tom (il primo è "I custodi della cattedrale proibita"). Quindi i due personaggi principali, Tom e ...continua

    Avendo letto le critiche precedenti, pensavo peggio.
    Purtroppo ho ricevuto il libro in regalo ed ho scoperto solo dopo averlo iniziato che questo è il secondo libro con protagonisti Valentina e Tom (il primo è "I custodi della cattedrale proibita"). Quindi i due personaggi principali, Tom e Valentina, sono già stati introdotto nel libro precedente.
    Il libro è abbastanza interessante, all'inizio qualche sopportazione per le varie personalità della donna trovata vicino alla Bocca della Verità. Ogni tanto qualche "ignoranza" di Valentina mi ha un pò sorpreso: sia dal punto di vista culturale (x la Bocca della Verità ma non solo), sia dal punto di vista "poliziesco" (il farsi accompagnare continuamente da Tom che però non dovrebbe essere coinvolto nelle indagini). Cerca un pò di ispirarsi a Dan Brown, per lo meno nel tentativo di far girare Roma alla ricerca di indizi. Titolo italiano un pò fuorviante (visto che il Vaticano non c'entra per nulla), un pò meglio l'originale (che fa riferimento a Roma, mentre per quanto riguarda le profezie è un riferimento a Cassandra).

    ha scritto il 

  • 3

    La storia non è male, ma un po' guastata da alcune imprecisioni linguistiche.
    Il Vaticano non c'entra niente e le profezie ben poco: non capisco il senso del titolo.

    ha scritto il 

  • 3

    Un bel buco nell'acqua

    Troppo lungo ai fini della storia,sinceramente di sapere cosa mangiano a colazione i protagonisti per così tante righe,mi ha un po' annoiato. Troppe sono le descrizioni di Roma e di cosa indossano i personaggi,citando molte marche famose.
    Il titolo non c'entra veramente nulla con la storia ...continua

    Troppo lungo ai fini della storia,sinceramente di sapere cosa mangiano a colazione i protagonisti per così tante righe,mi ha un po' annoiato. Troppe sono le descrizioni di Roma e di cosa indossano i personaggi,citando molte marche famose.
    Il titolo non c'entra veramente nulla con la storia che,parte intrigante,mi ha annoiata a metà e si risolve con un finale abbastanza senza senso.
    Peccato perché l' idea delle profezie di Cassandra poteva essere sfruttata molto meglio.

    ha scritto il 

  • 0

    In una sola parola: osceno!

    Che recensione si merita questa sottospecie di libro???
    Dalla trama sembra un thriller avvincente ma a pagina 20 è già morto e sepolto, arrivare alla fine poi non ne parliamo..è un'impresa assurda, dovrebbero dare un premio a chi riesce a leggerlo dalla prima all'ultima pagina.
    Il lib ...continua

    Che recensione si merita questa sottospecie di libro???
    Dalla trama sembra un thriller avvincente ma a pagina 20 è già morto e sepolto, arrivare alla fine poi non ne parliamo..è un'impresa assurda, dovrebbero dare un premio a chi riesce a leggerlo dalla prima all'ultima pagina.
    Il libro è tutta una confusione, 200 personaggi che quella specie di autore nomina per nome e cognome ma non hanno un briciolo di personalità, perde pagine intere a descrivere scene inutili (come il medico che fa colazione con le ciambelle) proprio come dire...quando il libro non tiene testo.
    Se vi capita tra le mani..passate ad altro. Questo libro è solo una grossa cavolata oltre che una perdita di tempo. Nessuna stellina

    ha scritto il 

  • 1

    Quale profezia vaticana?

    Un libro sconclusionato, dal titolo non attinente al contenuto! Non c'è nessuna profezia ma sopratutto non c'entra nulla il Vaticano che non viene neanche mai nominato..solo per questo sarebbe da buttare. Un finale sbrigativo, nessun colpo di scena, avvenimenti poco verosimili, insomma lasciate p ...continua

    Un libro sconclusionato, dal titolo non attinente al contenuto! Non c'è nessuna profezia ma sopratutto non c'entra nulla il Vaticano che non viene neanche mai nominato..solo per questo sarebbe da buttare. Un finale sbrigativo, nessun colpo di scena, avvenimenti poco verosimili, insomma lasciate perdere.

    ha scritto il