La promessa

Un requiem per il romanzo giallo

Di

Editore: Mondadori - De Agostini

4.1
(2194)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 153 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Tedesco , Inglese , Spagnolo , Catalano

Isbn-10: A000220910 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace La promessa?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Bel libro, consigliato!

    Storia intrigante, diversa dal solito e raccontata in un modo molto particolare.
    Stupisce ad ogni passaggio ed ha un finale che ti lascia davvero di stucco.
    Mi è piaciuto davvero molto! ...continua

    Storia intrigante, diversa dal solito e raccontata in un modo molto particolare.
    Stupisce ad ogni passaggio ed ha un finale che ti lascia davvero di stucco.
    Mi è piaciuto davvero molto!

    ha scritto il 

  • 0

    La Promessa di Friedrich Durrenmatt

    La Promessa è un "antiromanzo giallo", così come indica il sottotitolo "Un Reliquiem per il romanzo giallo", di Friedrich Durrenmatt pubblicato nel 1958.
    Il nome del libro deriva da una promessa a cui ...continua

    La Promessa è un "antiromanzo giallo", così come indica il sottotitolo "Un Reliquiem per il romanzo giallo", di Friedrich Durrenmatt pubblicato nel 1958.
    Il nome del libro deriva da una promessa a cui il protagonista del libro si sente vincolato a tal punto da perdere la testa.
    La storia è raccontata da un ex comandante della polizia di Zurigo e tratta principalmente di violenza sessuale.
    In una cittadina nei presi di Zurigo viene ritrovato il corpo violentato di una bambina dai capelli biondi e il vestitino rosso. Questa è l'ultima indagine di Matthai, un freddo investigatore, prima di trasferirsi in Giordania. Le indagini cominciano lo stesso giorno e viene incolpato un contadino, in realtà il vero colpevole sembra essere introvabile. L'unico a occuparsi veramente del caso è appunto Matthai mentre i colleghi sono ottusi e altezzosi.
    Consiglio questo libro a chiunque perché è veloce da leggere e ti coinvolge fin dall'inizio grazie all'abilità di Durrenmatt di farti partecipare pienamente agli eventi e quasi farsi interpretare il ruolo di Matthai.
    E voi cosa avreste fatto?

    ha scritto il 

  • 4

    La Promessa-non solo il titolo di un fantastico libro, ma anche la promessa dell'autore di stupire i suoi lettori

    La Promessa, scritta da Friedrich Durrenmatt, non è il solito romanzo giallo che chiunque è abituato a leggere. La trama ha come principale tema la violenza sessuale; piccole bambine dai capelli biond ...continua

    La Promessa, scritta da Friedrich Durrenmatt, non è il solito romanzo giallo che chiunque è abituato a leggere. La trama ha come principale tema la violenza sessuale; piccole bambine dai capelli biondi e vestitini rossi a distanza sempre più ravvicinata vengono violentate e il loro carnefice sembra introvabile. Il romanzo tuttavia non è soltanto questo: tra le varie vicende della storia si insinuano fra i personaggi e il lettore colpi di scena, grande suspence e piccoli indizi che porteranno alla soluzione di un caso da anni irrisolto.
    Il libro è avvincente ed ha avuto su di me lo stesso effetto di una calamita, tuttavia devo dire che nella parte finale, quando i protagonisti sono vicinissimi alla soluzione e scoprono tutta la verità, ho avuto letteralmente paura di andare avanti per la tanta inquietudine delle vicende!

    ha scritto il 

  • 4

    LA PROMESSA

    la promessa è un romanzo di Friedrich Durrenmatt del 1958.
    Per il commissario Matthai questa sarà la sua ultima indagine prima di trasferirsi in Giordania. E' stata trovata una bambina di circa sette ...continua

    la promessa è un romanzo di Friedrich Durrenmatt del 1958.
    Per il commissario Matthai questa sarà la sua ultima indagine prima di trasferirsi in Giordania. E' stata trovata una bambina di circa sette anni, morta in un bosco. il commissario inizierà ad indagare e grazie alla migliore amica della bambina, che incontrerà nella sua scuola, Matthai scoprirà molte cose utili per la sua indagine; così, per cercare di catturare il presunto assassino, il commissario deciderà di andare a lavorare come benzinaio, di adottare una ragazzina e di usarla come esca per trovare colui che aveva ucciso la bambina.
    Grazie a questa Matthai scoprirà molte cose interessante e sopratutto il finale lascierà sbalorditi.
    Personalmente non sono riuscita a staccare gli occhi dalle pagine perchè ho trovato questo libro molto intrigante e interessante.

    ha scritto il 

  • 3

    La Promessa

    "La Promessa" di Friedrich Durrenmatt è un racconto poliziesco molto scorrevole.
    Matthai, commissario di una piccola cittadina, ha appena accettato una richiesta di trasferimento in Giordania quando v ...continua

    "La Promessa" di Friedrich Durrenmatt è un racconto poliziesco molto scorrevole.
    Matthai, commissario di una piccola cittadina, ha appena accettato una richiesta di trasferimento in Giordania quando viene ritrovato il corpo di una piccola bambina, di sette anni, brutalmente uccisa.
    Il commissario decide di seguire il suo ultimo caso e promette ai genitori della piccola di trovare l'assassino.
    Le indagini iniziano e, in un primo momento,viene considerato colpevole un ambulante, dichiaratosi sempre innocente, che poi si suiciderà. Per Matthai l'assassino è ancora a piede libero e la risoluzione del caso diventa la sua ragione di vita. Gli indizi scarseggiano, ma il commissario cambierà radicalmente il suo modo di vivere per provare ad arrivare alla soluzione finale.
    "La Promessa" può essere considerata un giallo psicologicamente intrigante perché si riesce a comprendere come, all'interno del racconto, il caso e la sorte abbiano sconfitto la razionalità di un brillante poliziotto e lo abbiano portato alla follia.

    ha scritto il 

  • 4

    Abituata ai clichè del romanzo giallo, dove a fronte di un terribile crimine troviamo l'ispettore di turno che abilmente ricostruisce i vari tasselli del puzzle e fa giustizia, ho apprezzato molto que ...continua

    Abituata ai clichè del romanzo giallo, dove a fronte di un terribile crimine troviamo l'ispettore di turno che abilmente ricostruisce i vari tasselli del puzzle e fa giustizia, ho apprezzato molto questo romanzo dove viene invece dimostrato che non è sempre così. Non sempre tutta quadra, la risoluzione di un caso criminale non è solamente frutto di analisi razionali.

    ha scritto il 

  • 3

    Un giallo che decostruisce i meccanismi narrativi e i "tòpoi" di questo genere letterario. La storia in sé è il meno importante degli elementi, dato che l'attenzione dell'autore si concentra piuttosto ...continua

    Un giallo che decostruisce i meccanismi narrativi e i "tòpoi" di questo genere letterario. La storia in sé è il meno importante degli elementi, dato che l'attenzione dell'autore si concentra piuttosto sul mostrare come quasi mai i fatti, le circostanze di un delitto, si lasciano allineare secondo una logica stringente fino all'inevitabile rivelazione trionfale dell'assassino. Spesso, è questo il messaggio di Dürrenmatt, la "soluzione del mistero" è assai prosaica e la realtà è molto meno prevedibile (quasi "beffarda") di come viene tradizionalmente rappresentata nei romanzi gialli.

    ha scritto il 

  • 3

    Il troppo stroppia

    Molto esplicitamente Dürrenmatt vuole costruire una storia fondata sul paradosso: il romanzo appartiene esplicitamente al genere giallo (la vicenda si apre con un omicidio e si svolge con l’inchiesta ...continua

    Molto esplicitamente Dürrenmatt vuole costruire una storia fondata sul paradosso: il romanzo appartiene esplicitamente al genere giallo (la vicenda si apre con un omicidio e si svolge con l’inchiesta poliziesca volta a rintracciare il colpevole) e ha come sottotitolo “requiem per il romanzo giallo”. La promessa è un giallo che vuole affermare paradossalmente l’assurdità del giallo, tanto da distruggerlo. La problematica di Dürrenmatt non è di natura letteraria- cioè non è una polemica contro il genere letterario del giallo- ma una riflessione filosofica sui presupposti concettuali (impliciti ed ingiustificati) che il romanzo giallo afferma in quanto tale. Il giallo, infatti, presenta un ripercorrere a ritroso, da parte di chi svolge le indagini, una catena causale, dunque una logica concatenazione di eventi, che condurrà la ragione a svelare la verità. Se il personaggio simbolo del giallo, come espressione della fiducia positivistica nella razionalità del reale e nella capacità dell’uomo di ricostruirla, è Sherlock Holmes, allora l’ispettore Matthai de La Promessa si pone come l’anti-Sherlock Holmes del nichilismo novecentesco: il reale non è razionale (tiè, Hegel!), non è razionalmente indagabile né ricostruibile, la sua pretesa razionalità è un’ illusione consolatoria e, al limite, una necessità di tipo morale. L’esistenza di una logica infallibile viene radicalmente confutata: la logica non può spiegare il mondo, non per un difetto della logica stessa, ma del mondo. A dominare il mondo è un destino assolutamente irrazionale, beffardo, casuale, in cui gli uomini si muovono smarriti e confusi.
    Libro ben scritto, acuto ed intelligente …anche troppo…appunto. Sono un po’ stufa di libri che non sono né letteratura né filosofia perché alla fine non riescono ad essere né l’una né l’altra. E le finestre metanarrative iniziali e conclusive in cui l’autore didatticamente si rivolge ai lettori per spiegarci cosa voleva dimostrare (nel caso qualcuno di noi fosse un po’ tonto)….nooo, ti prego no.

    ha scritto il 

  • 5

    Un romanzo veramente ben scritto (ben tradotto), che coinvolge. Ti fa sentire dentro la storia, per quanto mostruosa.
    Una storia in cui il destino beffardo ha la meglio sulle indagini coscienziose di ...continua

    Un romanzo veramente ben scritto (ben tradotto), che coinvolge. Ti fa sentire dentro la storia, per quanto mostruosa.
    Una storia in cui il destino beffardo ha la meglio sulle indagini coscienziose di un uomo che dedica la sua vita a risolvere il caso con una perseveranza che va oltre l'umana comprensione. Impossibile non fare il tifo per il commissario Matthai.

    ha scritto il 

Ordina per