Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

La promessa

Un requiem per il romanzo giallo

By Friedrich Dürrenmatt

(2533)

| Paperback | 9788807811425

Like La promessa ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un investigatore infallibile, i suoi colleghi ottusi e altezzosi, un delitto raccapricciante la cui vittima è un bambino di sette anni e, infine, la rivelazione dell'assassino.

311 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Un investigatore freddo e infallibile, il commissario Matthäi, colleghi ottusi e altezzosi si rifiutano di prestare fede alle intuizioni del commissario, ma soprattutto c’è un delitto raccapricciante, una bambina di 8 anni è stata barbaramente uccisa ...(continue)

    Un investigatore freddo e infallibile, il commissario Matthäi, colleghi ottusi e altezzosi si rifiutano di prestare fede alle intuizioni del commissario, ma soprattutto c’è un delitto raccapricciante, una bambina di 8 anni è stata barbaramente uccisa. In un primo momento si pensa a un delitto a sfondo sessuale, un qualche pazzo pedofilo, ma questa ipotesi subito naufraga. Matthäi, freddo commissario di provincia, di fronte al dolore dei genitori della vittima sente che la sua anima è stata scongelata: si impegna a trovare l’assassino della giovane vittima, una promessa che cambierà radicalmente la vita del commissario. Per quanto si adoperi nella ricerca del bruto criminale, Matthäi non riesce a trovare niente, solo indizi, coincidenze, frammenti di una verità che non può essere né ricostruita sommariamente né ipotizzata. Matthäi abbandona il suo posto al commissariato: spinto da una intuizione geniale quanto irrazionale, per Matthäi l’unico modo di acciuffare l’assassino è quello di fargli la posta, attenderlo, indirizzarlo verso un altro crimine. Arriverà quindi ad adottare una bambina utilizzandola come esca per il maniaco, attendendo la sua comparsa come unica ragione di vita, un'attesa che lo porterà nel baratro della follia senza potere catturare il colpevole, del quale viene privato da una casualità che soggiace sempre al pensiero e allo spirito delle opere del maestro di Konolfingen.

    Is this helpful?

    Jack9 said on Jul 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    non è il classico poliziesco. in sostanza l'indagine non porta a nulla, è un fallimento. solo la confessione della vecchia moribonda ci fa sapere la verità forse ovvia alla quale nessuno aveva pensato nemmeno il benzinaio... impazzito nell'attesa di ...(continue)

    non è il classico poliziesco. in sostanza l'indagine non porta a nulla, è un fallimento. solo la confessione della vecchia moribonda ci fa sapere la verità forse ovvia alla quale nessuno aveva pensato nemmeno il benzinaio... impazzito nell'attesa di chi non verrà mai.

    Is this helpful?

    Mmaassi58 said on May 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Niente è più crudele di un genio che inciampa in qualcosa di idiota.

    Is this helpful?

    Losfastidios said on Feb 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Niente è più crudele di un genio che inciampa in qualcosa di idiota"

    Durrenmatt è davvero geniale, questo è il terzo romanzo che leggo e ogni volta sono convinta che sia il migliore.
    Dopo aver letto uno dei suoi romanzi la storia continua a persist ...(continue)

    "Niente è più crudele di un genio che inciampa in qualcosa di idiota"

    Durrenmatt è davvero geniale, questo è il terzo romanzo che leggo e ogni volta sono convinta che sia il migliore.
    Dopo aver letto uno dei suoi romanzi la storia continua a persistere nella mia mente e le riflessioni sono molteplici, Durrenmatt non scrive niente a caso.
    Il sottotitolo di questo romanzo “Un requiem per il romanzo giallo” è la chiave di lettura del romanzo stesso, lo scrittore sovverte tutti i canoni letterari che caratterizzano la letteratura gialla, dove l’ispettore di turno mediante una analisi della scena del delitto, grazie ad un ragionamento ferreo e logico arrivano a comprendere chi è o chi possa essere l’assassino.
    Ma la realtà che ci rappresenta Durrenmatt è ben diversa, qui il povero ispettore si trova davanti ad una scena del delitto che non rivela niente, di fronte all’imprevedibile e alla casualità che ha sempre qualcosa di cinico e di beffardo.
    Un giallo lento che fa stare con il fiato sospeso, una storia originale, un protagonista di grande spessore, una scrittura fresca nonostante sia stato scritto quasi 60 anni fa.

    Is this helpful?

    Itaca said on Feb 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Si legge tutto di un fiato e come sempre lo scrittore svizzero riesce a tenere desta l'attenzione del lettore. In questo caso sovverte i canoni del romanzo giallo, puntando su soluzioni innovative dal punto di vista dell'intreccio

    Is this helpful?

    Sisco2 said on Feb 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Molto bello.
    Mi è dispiaciuto aver visto prima il film di S. Penn perchè preferisco gustarmi prima il libro e poi il film. Comunque anche il film è molto bello (sempre grande J. Nicholson!)

    Is this helpful?

    Manu said on Feb 6, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book