La quarta verità

di | Editore: TEA
Voto medio di 672
| 112 contributi totali di cui 87 recensioni , 25 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Oxford, 1663: un luogo e un periodo di grandi fermenti politici, scientifici e religiosi. Un docente del New College viene trovato morto in circostanze misteriose. Una ragazza accusata dell'assassinio e condannata all'impiccagione. Quattro testimoni ...Continua
Ha scritto il 17/10/17
Un titolo molto appropriato
Lettura non facile ed a volte pesante nella prima parte, dovuta principalmente al fatto che le quattro parti in cui si divide il romanzo sono quattro punti di vista raccontati in prima persona e, quindi, chiaramente impregnati nella mentalità del ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 24/10/16
«Penso che il re abbia diritto al trono e che sia nostro dovere fare in modo che ci resti»
Ogni cosa ha il suo tempo. E vi è un tempo per ogni libro.Questo per me è un periodo in cui sto riprendendo in mano quei libri di cui avevo abbandonato la lettura.Iniziato sul finire del 2004, abbandonato dopo una decina di capitoli "sul luogo del ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 10/10/14
Sprechi
Diciamo che questo libro ha almeno 3\400 pagine di troppo. Spreco di pagine,di carta e del mio tempo per leggere. Non terribile ma ridondante e troppo prolisso.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 06/07/14
LA QUARTA VERITA'
Iain Pears, storico dell’arte inglese, dopo aver lavorato per diversi anni come giornalista, decide di dedicarsi unicamente alla scrittura, principalmente di romanzi a sfondo storico.“La quarta verità” è un libro dalla struttura molto ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 11/06/14
Un libro che rispecchia perfettamente la mentalità dell'epoca, che, nonostante le innovazioni scientifiche resta ancorata alla religione e alle superstizioni popolari. I veri eroi del romanzo non sono i quattro narratori, ognuno con i propri ...Continua

Ha scritto il Oct 24, 2016, 23:51
«Che il pane si tramuti in carne e il vino in sangue, è vero o non lo è; ma non è possibile che ciò valga a Roma e non a Canterbury. Si può credere che Cristo abbia fatto di Pietro e dei suoi successori la pietra su cui si fonda la Chiesa, ...Continua
Pag. 746
Ha scritto il Oct 24, 2016, 23:50
«[Il re] Carlo, il più fedifrago degli uomini, stava contemporaneamente trattando con i francesi, gli spagnoli e lo stesso Papa, sollecitando aiuti in denaro in cambio della promessa che, se mai fosse tornato sul trono, avrebbe assicurato i ...Continua
Pag. 704
Ha scritto il Oct 24, 2016, 23:50
«erano tempi di follia e l'aria era ancora piena di farneticazioni di ogni sorta, anche dopo due decenni che avevano quasi esaurito la spinta degli uomini a entusiasmarsi per la religione»
Pag. 687
Ha scritto il Oct 24, 2016, 23:49
«Gli sciocchi le chiamano coincidenze e tra i filosofi noto una sempre maggiore tendenza a parlare di casualità e probabilità, come se queste fossero una spiegazione anziché un travestimento erudito della loro ignoranza. La gente semplice sa ...Continua
Pag. 686
Ha scritto il Oct 24, 2016, 23:49
«Orazio dice: nec scire fas est omnia, non è lecito sapere tutto, un detto ripreso, credo, da Euripide. Sapere tutto significa comprendere tutto, e soltanto a Dio è dato di essere onnisciente. Quanto dico è ovvio, suppongo, perché, se Dio ...Continua
Pag. 682

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi