Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

La questione dell'arte

Di

Editore: Einaudi

3.9
(48)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 132 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8806167979 | Isbn-13: 9788806167974 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Guido Bonino

Genere: Art, Architecture & Photography

Ti piace La questione dell'arte?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
«Che cosa è l'arte?» Questa domanda, che molti si sono posti e alla quale non pochi hanno cercato di rispondere in modo definitivo, costituisce il filo conduttore di questo libro, breve e brillante, nel quale Nigel Warburton cerca di dare al lettore gli strumenti necessari per orientarsi nel mondo dell'arte, spesso insidioso o difficilmente comprensibile. Con l'ausilio di svariate immagini di «opere d'arte» considerate tali dai critici, da Cézanne a Francis Bacon, da Warhol a Damien Hirst, l'autore indaga sulla reale natura dell'arte e sulle teorie che hanno cercato di delinearne l'essenza, giungendo a conclusioni filosofiche forse inaspettate ma molto interessanti.
Ordina per
  • 3

    e mezza stellina.
    Memore di come Warburton avesse strutturato la sua Introduzione alla filosofia avevo immaginato questo saggio sul significato dell'arte in modo diverso, per certi versi più pragmatico o comunque più focalizzato su quelli che sono i temi dell'indagine artistica piutt ...continua

    e mezza stellina.
    Memore di come Warburton avesse strutturato la sua Introduzione alla filosofia avevo immaginato questo saggio sul significato dell'arte in modo diverso, per certi versi più pragmatico o comunque più focalizzato su quelli che sono i temi dell'indagine artistica piuttosto che sulla definizione in senso stretto di cosa può essere raccolto sotto il termine Arte. Warburton ha preferito trattare un tema per certo più arduo, definire i criteri per cui qualcosa è arte, e lo ha fatto illustrando, un capitolo essenziale per ciascuna, le diverse concezioni di cosa sia arte che si sono susseguite fino ad ora: quella formalista di Bell, quella espressiva/emozionale di Collingwood, quella di Weitz basata sul concetto di somiglianze di famiglia di Wittgenstein, quella dei contesti istituzionali di Dickie, senza tralasciare di mettere in evidenza, per ciascuna, i punti di debolezza; poi, nell'ultimo capitolo, argomenta la propria proposta basata sul raffronto tra Untitled Film #21 di Cindy Sherman e la famosa foto di Franklin Carri armati in piazza Tien Ammen: Warburton reputa impossibile definire dei criteri generali che possano risultare infallibili nel determinare cosa sia arte ed auspica il procedere limitandosi all'analisi della singola opera rispetto al contesto in cui si colloca. Apprezzabile il riferimento a come il decidere cosa sia arte oppure no, ultimamente, abbia a che fare anche con il business e non solo con un semplice interesse culturale. Non do le quattro stelline perché le conclusioni dell'autore non mi hanno convinta completamente.

    ha scritto il 

  • 5

    Il libro tenta di rispondere alla domanda "cos'è l'arte?" ed è straordinariamente interessante: vengono presentate 4 diverse definizioni con relativi argomenti e controargomenti.
    La conclusione è paradossale e non la svelo qui,limitandomi a dire che sono in forte disaccordo: per me l'arte è ...continua

    Il libro tenta di rispondere alla domanda "cos'è l'arte?" ed è straordinariamente interessante: vengono presentate 4 diverse definizioni con relativi argomenti e controargomenti.
    La conclusione è paradossale e non la svelo qui,limitandomi a dire che sono in forte disaccordo: per me l'arte è "l'espressione immaginativa di emozioni" e "chi contempla un'opera d'arte diventa egli stesso un artista".

    ha scritto il 

  • 5

    Decisamente interessante. Libro che tenta di rispondere la domanda apparentemente senza risposta "Cos'è l'arte?", ma che lo fa in modo conciso e chiaro. Ripercorre alcune delle, apparentemente, principali teorie definenti l'arte, presentandole e criticandole.

    ha scritto il 

  • 4

    Libro di esemplare chiarezza, ma consigliato solo a chi è davvero interessato all'argomento. Nel testo vengono presentate le principali teorie su cosa sia arte e allo stesso tempo le principali obiezioni a quella teoria. Dunque non vengon fornite risposte definitive su cosa sia l'arte ma s'invogl ...continua

    Libro di esemplare chiarezza, ma consigliato solo a chi è davvero interessato all'argomento. Nel testo vengono presentate le principali teorie su cosa sia arte e allo stesso tempo le principali obiezioni a quella teoria. Dunque non vengon fornite risposte definitive su cosa sia l'arte ma s'invoglia il lettore a ragionare sul problema di cosa possa essere considerato arte. Alla fine l'autore riesce nel suo intento di incoraggiare il lettore a formarsi una sua idea di cosa sia l'arte.

    ha scritto il 

  • 3

    L'ho letto ma sembra essere scrivolato via dalla memoria. Di quelle cose interessanti, interessantissime, che poi scoppiano come una bolla di sapone, perché ti accorgi che restano ancorate all'esperiena personale dell'autore.
    Un libro che scivola dalla memoria, una bolla di sapone che scoppi ...continua

    L'ho letto ma sembra essere scrivolato via dalla memoria. Di quelle cose interessanti, interessantissime, che poi scoppiano come una bolla di sapone, perché ti accorgi che restano ancorate all'esperiena personale dell'autore.
    Un libro che scivola dalla memoria, una bolla di sapone che scoppia ma che poi resta ancorata... pessimo uso dell'italian.
    Me ne scuso. ;-)

    ha scritto il 

  • 4

    La domanda è: cos' è l'arte? E' possibile darne una definizione, ovvero delle condizioni necessarie e sufficienti? Le teorie presentate sono:
    1-teoria formale di Bell
    2-teoria espressiva di Collingwood
    3-teoria delle somiglianze di famiglia(by Wittgenstein) e quidi dell' impossibil ...continua

    La domanda è: cos' è l'arte? E' possibile darne una definizione, ovvero delle condizioni necessarie e sufficienti? Le teorie presentate sono:
    1-teoria formale di Bell
    2-teoria espressiva di Collingwood
    3-teoria delle somiglianze di famiglia(by Wittgenstein) e quidi dell' impossibilità di una definizione, di Weiz
    4-teoria istituzionale di Dickie, e teoria storico-istituzionale
    5-teoria di "rinuncia alla generalità e ritorno all' opera" di Warburton stesso.
    Illuminante il concetto di somiglianze di famiglia e di termine aperto e chiuso

    ha scritto il 

  • 5

    Prezioso!

    Ha i medesimi pregi del 'Primo libro di filosofia'. Alla domanda "che cos'è l'arte" Warburton consacra questo saggio scritto in una lingua piana e comprensibile. Un'altra operazione esemplare di divulgazione che riesce ad evitare gli scogli dell'eccessiva semplificazione e della banalizzazione. ...continua

    Ha i medesimi pregi del 'Primo libro di filosofia'. Alla domanda "che cos'è l'arte" Warburton consacra questo saggio scritto in una lingua piana e comprensibile. Un'altra operazione esemplare di divulgazione che riesce ad evitare gli scogli dell'eccessiva semplificazione e della banalizzazione.

    ha scritto il 

  • 4

    Uno splendido esempio di come andrebbero scritti i saggi (nel caso specifico, di estetica): un esperto che non teme di sminuire il proprio sapere usando un linguaggio chiaro

    ha scritto il